Oggi, 07:002017-03-23 07:00:00
Samantha Ghisla @laRegione

Analizzate altre opzioni, il Municipio di Acquarossa ci riprova con il 'vecchio' progetto di casa comunale

“Il Municipio ritiene che il progetto presentato meriti finalmente di giungere alla realizzazione...

“Il Municipio ritiene che il progetto presentato meriti finalmente di giungere alla realizzazione”. Così scrive l’esecutivo di Acquarossa nel messaggio con la richiesta di credito di 3,5 milioni per la realizzazione della nuova casa comunale. Sei mesi dopo che il Consiglio comunale – considerando la minaccia di referendum e criticando i costi elevati – aveva rinviato il messaggio, il prossimo 25 aprile il legislativo sarà chiamato a valutare la nuova richiesta di credito aggiornata dal Municipio (aumentata di 50mila franchi) e corredata da un rapporto stilato dalla Commissione della pianificazione. Sono state analizzate altre possibili ubicazioni e soluzioni per la casa comunale, in alternativa al progetto Melchiorre previsto alle ex scuole di Comprovasco.

Quattro le ipotesi individuate: sempre sul sedime di Comprovasco ma una costruzione totalmente ex novo, un nuovo edificio agli ex Lazzeretti o sul piazzale delle Autolinee Bleniesi, oppure la ristrutturazione e l’ampliamento dell’attuale casa a Dongio. Ma in definitiva, viene spiegato, “non è stato possibile portare in Cc una proposta o una dichiarazione d’intenti credibile per un vero progetto alternativo concretamente realizzabile da contrapporre al progetto attuale”; il motivo sono costi e tempi diversi, ma anche la difficoltà a trovare un parere di maggioranza su una delle proposte citate.

Il Consiglio comunale aveva anche chiesto lumi sull’aumento dei costi tra la condizione posta dal bando di concorso nel 2009 (2,4 milioni) e il progetto definitivo (3,5). Nel messaggio si spiega che le cause sono diverse: da una parte nel bando di concorso non erano stati considerati la sistemazione esterna e l’arredamento. In seguito, i progetti presentati sono stati paragonati da un tecnico comunale senza considerare l’Iva e sono stati conteggiati i costi per la sistemazione di solo una delle due piazze esterne. A questo punto il progetto di massima del 2012 è risultato sfalsato da un errore di somma sul preventivo per la sistemazione esterna pari a 120mila franchi: il totale di quasi 3 milioni è salito dunque a quasi 3,1. Con l’aggiornamento di alcune voci, aggiunte e correzioni in ambito energetico e l’inclusione dell’arredamento (prima non considerato) il costo globale è dunque salito a 3,5 milioni. Di questi, ricordiamo, 2,2 saranno coperti dal contributo aggregativo. Sono inoltre previsti circa 90mila franchi di sussidi.

Oggi, 06:102017-03-23 06:10:00
Sabrina Melchionda @laRegione

Ricky Petrucciani, astro nascente dell'atletica svizzera, è 'nato per essere libero'

Il mondo di Ricky va a passo di corsa. È così che Ricky è se stesso. «Correre mi dà la sensazione di essere libero, in gara...

Il mondo di Ricky va a passo di corsa. È così che Ricky è se stesso. «Correre mi dà la sensazione di essere libero, in gara mi sento a mio agio». Quando non può correre come una gazzella, come in questo periodo di stop forzato, è un leone costretto in gabbia. «Vivo molto male il dover stare fermo – dice mentre si tocca il braccio destro ingessato –. Sono nato per fare sport. È un bisogno, da sempre».
Intanto è costretto a mordere il freno, a causa della rottura di un polso praticando snowboard durante le vacanze scolastiche. «Mi aveva assicurato che non avrebbe sciato...», lo rimbrotta papà Maurizio; «Non è stata neanche una gran caduta...», ribatte lui. Si punzecchiano a parole, ma gli sguardi dicono altro. Dicono di un forte legame tra due persone che non potrebbero apparire più...

Oggi, 06:002017-03-23 06:00:00
@laRegione

Truffa dei garage; carcere prolungato per il titolare della concessionaria di Mendrisio

Quattro garage-carrozzerie, centinaia di casi per qualche centinaia di migliaia di franchi di danni: sono queste le...

Quattro garage-carrozzerie, centinaia di casi per qualche centinaia di migliaia di franchi di danni: sono queste le dimensioni globali della truffa venuta a galla il dicembre scorso con l’arresto di titolare e un collaboratore di una ditta di Pambio Noranco. È stato il primo atto di una inchiesta, coordinata dal procuratore pubblico Andrea Maria Balerna, che si è ben presto estesa dal Luganese al Mendrisiotto, coinvolgendo una concessionaria di Mendrisio, una carrozzeria di Riva San Vitale e un garage di Capolago. Quanto basta per far scattare più volte le manette. Oggi non tutti, però, si trovano ancora alla Farera. Dopo i due indagati del Luganese, nei giorni scorsi a lasciare il carcere è stato anche chi si occupava dell’azienda rivense. Mentre si è deciso di prolungare la...

Oggi, 05:552017-03-23 05:55:51
@laRegione

Buongiorno! Ecco la Prima pagi...

Buongiorno! Ecco la Prima pagina di oggi

Buongiorno! Ecco la Prima pagina di oggi

Oggi, 05:452017-03-23 05:45:22
@laRegione

Il Leone è un seduttore!...

Il Leone è un seduttore!

Il Leone è un seduttore!

Oggi, 05:402017-03-23 05:40:30
@laRegione

La vignetta di Lulo Tognola...

La vignetta di Lulo Tognola

La vignetta di Lulo Tognola

Ieri, 23:142017-03-22 23:14:49
@laRegione

La stazione di Lucerna rimane chiusa 

A seguito del deragliamento del treno ETR 610 di Trenitalia, la stazione di Lucerna rimane bloccata almeno fino alle 12 di domani, in mattinata le Ferrovie faranno sapere...

A seguito del deragliamento del treno ETR 610 di Trenitalia, la stazione di Lucerna rimane bloccata almeno fino alle 12 di domani, in mattinata le Ferrovie faranno sapere ulteriori novità. Nell'incidente sono rimaste ferite sette persone. 

Ieri, 22:462017-03-22 22:46:01
@laRegione

Schwarzenbach invia quattro quadri a Locarno

Urs Schwarzenbach, proprietario dell’hotel zurighese Dolder Grand e collezionista d’arte, ha inviato in Ticino quattro quadri che si trovavano nella sua villa Falkenstein...

Urs Schwarzenbach, proprietario dell’hotel zurighese Dolder Grand e collezionista d’arte, ha inviato in Ticino quattro quadri che si trovavano nella sua villa Falkenstein a Zurigo. Le opere saranno esposte in una mostra a Locarno. All’inizio di marzo si era appreso che l’Amministrazione federale delle dogane per cercare di recuperare 11 milioni di franchi di IVA non pagata, è entrata al Dolder Grand e aveva sequestrato diverse opere d’arte di proprietà del miliardario. Le perquisizioni sono collegate a diversi procedimenti penali per sospette infrazioni alle leggi doganali.

I quattro quadri dell’artista Robert Indiana sono stati impacchettati e trasportati a Locarno, ha precisato il collezionista a TeleZüri e 20Minuten. Le dogane non sono a conoscenza del fatto. "Non le abbiamo informate", ha aggiunto. Per lui la cosa importante è che la mostra si faccia. Questa sera, presso l’Amministrazione federale delle dogane non è stato possibile raggiungere nessuno. Nei confronti di Urs E. Schwarzenbach (68 anni), che di recente ha deciso di ritrasferire il suo domicilio da Londra e Küsnacht (ZH), sono in corso dal 2012 inchieste per sospette importazioni illegali di opere d’arte. Dopo le prime perquisizioni, l’Amministrazione federale delle dogane (AFD) rese noto alla fine del 2013 che al The Dolder Grand – l’hotel più lussuoso di Zurigo – erano esposte opere del valore di 75 milioni di franchi importate illegalmente.

Ieri, 22:382017-03-22 22:38:41
@laRegione

Delle tre ticinesi di Prima Le...

Delle tre ticinesi di Prima Lega, solo il Bellinzona è andato a punti grazie al pareggio 3-3 agguantato nel finale al Comunale con il Gossau. Sconfitti invece Mendrisio (2-1 in casa del Seefeld) e Locarno (4-2 dal Red Star).

Delle tre ticinesi di Prima Lega, solo il Bellinzona è andato a punti grazie al pareggio 3-3 agguantato nel finale al Comunale con il Gossau. Sconfitti invece Mendrisio (2-1 in casa del Seefeld) e Locarno (4-2 dal Red Star).

Ieri, 20:452017-03-22 20:45:53
@laRegione

Fc Locarno, Nicora condannato

Come riferito dalla Rsi, è sfociata in un decreto d’accusa per truffa processuale e falsità in documenti l’inchiesta penale contro il presidente dell’Fc Locarno Michele Nicora, che non ha...

Come riferito dalla Rsi, è sfociata in un decreto d’accusa per truffa processuale e falsità in documenti l’inchiesta penale contro il presidente dell’Fc Locarno Michele Nicora, che non ha impugnato il decreto, accettando così la proposta di pena (90 aliquote giornaliere sospese, più multa) del procuratore pubblico Andrea Maria Balerna. Il magistrato ha prosciolto inoltre l’ex allenatore Paul Schönwetter, il quale aveva un credito con le bianche casacche di circa 20mila franchi, che Nicora e un altro dirigente si assunsero personalmente. Il presidente chiese anche a Schönwetter di sottoscrivere un documento in cui confermava di non vantare più pretese nei confronti del club, che lo stesso Nicora per ottenere dal Tribunale d’appello la revoca del fallimento del Locarno, aveva retrodatato. Da qui la sua condanna.

Ieri, 20:042017-03-22 20:04:59
Marino Molinaro @laRegione

Padre a processo per atti sessuali col figlio minorenne

Un uomo del Bellinzonese comparirà il 4 aprile davanti alle Assise criminali per rispondere di ripetuti atti sessuali con fanciulli. Vittima il figlio che,...

Un uomo del Bellinzonese comparirà il 4 aprile davanti alle Assise criminali per rispondere di ripetuti atti sessuali con fanciulli. Vittima il figlio che, in età preadolescenziale, in quel periodo stava terminando le scuole elementari. I fatti risalgono al 2012 e l'imputato, difeso dall'avvocato Maurizio Pagliuca, respinge l'accusa ritenendo che suo figlio abbia male interpretato quelli che lui ritiene fossero solo gesti d'affetto. Erano toccamenti punibili per legge, sostiene invece l'Accusa rappresentata dal procuratore pubblico Nicola Respini. Dopo l'arresto, l'uomo era stato per un breve periodo in detenzione preventiva. Presiederà la Corte del Tribunale penale il giudice Amos Pagnamenta.

Ieri, 19:132017-03-22 19:13:03
@laRegione

Ora è ufficiale. Michael Fora ...

Ora è ufficiale. Michael Fora è stato sospeso per 5 turni. Il primo lo ha scontato ieri. Il difensore Hcap resterà dunque in tribuna a guardare i compagni anche per le prossime 4 partite. Per Fora pure una multa di 3'420 Chf.

Ora è ufficiale. Michael Fora è stato sospeso per 5 turni. Il primo lo ha scontato ieri. Il difensore Hcap resterà dunque in tribuna a guardare i compagni anche per le prossime 4 partite. Per Fora pure una multa di 3'420 Chf.

Ieri, 18:472017-03-22 18:47:48
@laRegione

La Posta rinuncia al progetto in Vietnam

La Posta rinuncia al progetto di far verificare in Vietnam gli invii male indirizzati, nonostante il successo dei test effettuati. Un suo portavoce ha confermato una...

La Posta rinuncia al progetto di far verificare in Vietnam gli invii male indirizzati, nonostante il successo dei test effettuati. Un suo portavoce ha confermato una informazione anticipata oggi dal settimanale Handelszeitung, in edicola domani.

Il progetto del "gigante giallo" era stato rivelato all'inizio di luglio del 2016 da due domenicali e aveva provocato le ire di partiti e pubblico.

L'idea era di far verificare in Vietnam gli indirizzi non riconosciuti dagli scanner automatici nel centro di smistamento delle lettere di Zurigo-Mülligen, facendo risparmiare tempo ai postini. (ats)

Ieri, 18:152017-03-22 18:15:15
Guido Grilli @laRegione

La Corte dà fiducia all'ex hooligan

"La Corte vuole credere che l'imputato ha cambiato vita”. Il giudice Mauro Ermani (nella foto), presidente della Corte delle assise criminali ha ritenuto inutile far tornare in...

"La Corte vuole credere che l'imputato ha cambiato vita”. Il giudice Mauro Ermani (nella foto), presidente della Corte delle assise criminali ha ritenuto inutile far tornare in carcere il 24enne, ex hooligan violento che nel 2013 era stato condannato a 2 anni e mezzo di carcere per aver aggredito al Carnevale di Montagnola un agente della polizia cantonale e altri due agenti durante un derby di hockey alla Resega, nonché, uscito dal carcere, nel 2015 alzato le mani nei confronti di un altro agente. Il tempo, tuttavia, ha maturato il giovane, il quale dal suo ultimo reato dell'agosto 2015 ha dato prova di una nuova condotta: lavoro, attività sportive e soprattutto non ha più bevuto alcool, miccia che nei tre episodi ha scatenato l'inaudita violenza contro le autorità e i funzionari. La Corte ha confermato la pena proposta dalla pp Chiara Borelli: 7 mesi sospesi per quattro anni e rinuncia alla revoca dei 21 mesi sospesi del precedente giudizio, nonché obbligo di misure di condotta: controlli dell'astensione dall'alcool, anche a sorpresa e trattamento ambulatoriale da uno psicologo.

Ieri, 17:582017-03-22 17:58:26
Daniela Carugati @laRegione

Uffici per la Migrazione in via Milano a Chiasso

Le intenzioni della Segreteria di Stato della migrazione erano note da tempo. E da giovedì il progetto di creare altri uffici per il Centro di registrazione e...

Le intenzioni della Segreteria di Stato della migrazione erano note da tempo. E da giovedì il progetto di creare altri uffici per il Centro di registrazione e procedura per richiedenti l’asilo di Chiasso sarà un dato di fatto. È in pubblicazione fino al 6 aprile la domanda di costruzione che darà modo di trasformare la villetta al civico 23 di via Milano in stabile amministrativo. Un cambiamento di destinazione al quale si aggiunge la demolizione di una tettoia accessoria, come recita l’avviso all’albo. L’edificio, di proprietà della Confederazione, si trova a due passi da via Primo agosto e dal settore amministrativo del Centro. L’intervento sarà curato dallo studio Floriani-Strozzi. Dell’ampliamento si era iniziato a parlare nei mesi scorsi, quando si era saputo della disdetta recapitata alla coppia di anziani che vi abita e che ora dovrà lasciare la casa per il 30 di giugno.