Sport

Sci
Oggi, 13:302017-12-16 13:30:29
@laRegione

Svindal trionfa in Val Gardena, sorpresa Roulin

Aksel Lund Svindal ha conquistato la discesa della Val Gardena. Il fuoriclasse norvegese, con una prestazione praticamente perfetta, ha spazzato via la concorrenza. L...

Aksel Lund Svindal ha conquistato la discesa della Val Gardena. Il fuoriclasse norvegese, con una prestazione praticamente perfetta, ha spazzato via la concorrenza. L'unico a tenere in parte testa a Svindal è stato il connazionale Jansrud, secondo con un distacco di 59 centesimi. A completare il podio c'è l'austriaco Max Franz a 85 centesimi. Splendido quarto, a 1'', Gilles Roulin, sceso con il pettorale numero 32. Per il 23enne zurighese è il miglior risultato della carriera. Beat Feuz, ottavo, e Mauro Caviezel, decimo, completano la buona prestazione di squadra dei rossocrociati. 

Sci
Oggi, 11:362017-12-16 11:36:26
@laRegione

La Vonn torna alla vittoria

Lindsey Vonn ha vinto il super G di Val d'Isère, disputato con una partenza abbassata e contraddistinto da diverse piccole interruzioni a causa della nebbia e del nevischio. Per la...

Lindsey Vonn ha vinto il super G di Val d'Isère, disputato con una partenza abbassata e contraddistinto da diverse piccole interruzioni a causa della nebbia e del nevischio. Per la fuoriclasse statunitense è la 78esima vittoria della sua incredibile carriera. L'ultimo trionfo risaliva allo scorso  21 gennaio, quando la 33enne vinse la discesa di Garmisch. Dietro a lei l'italiana Sofia Goggia e la norvegese Ragnhild Mowinckel. Ottima quinta Joana Hählen, la migliore delle elvetiche. 

Lara Gut ha terminato al nono posto. Decima Michelle Gisin, più attardate le altre ragazze rossocrociate. 

Ieri, 22:022017-12-15 22:02:34
Marco Maffioletti @laRegione

Nel terzo periodo il Lugano è ...

Nel terzo periodo il Lugano è generosissimo e attacca molto contro un Berna troppo remissivo. Il premio è la rete di Reuille al 51', ma purtroppo rimane l'unica. Il Berna batte dunque il Lugano 2-1.

Nel terzo periodo il Lugano è generosissimo e attacca molto contro un Berna troppo remissivo. Il premio è la rete di Reuille al 51', ma purtroppo rimane l'unica. Il Berna batte dunque il Lugano 2-1.

Ieri, 18:562017-12-15 18:56:40
@laRegione

Milan, accordo volontario rifiutato dall'Uefa

L'Uefa ha respinto la domanda di “accordo volontario” sul fair play finanziario inoltrata dal Milan. La società rossonera potrebbe dunque incorrere in sanzioni. Con una...

L'Uefa ha respinto la domanda di “accordo volontario” sul fair play finanziario inoltrata dal Milan. La società rossonera potrebbe dunque incorrere in sanzioni. Con una perdita di 255 milioni nelle ultime tre stagioni, il club italiano aveva chiesto di beneficiare dell'accordo volontario (una procedura nuova), ma a questo punto si ritrova molto lontano dal rispetto dei criteri del fairplay finanziario che fissa in un massimo di 30 milioni di euro il possibile deficit sull'arco di tre anni.

Ieri, 15:442017-12-15 15:44:27
@laRegione

Andreas Fischer sostituirà Kaufmann

Andreas Fischer sarà il nuovo responsabile degli arbitri. A partire dalla prossima stagione il 51enne rimpiazzerà in effetti Beat Kaufmann. Quest'ultimo andrà in pensione.

...

Andreas Fischer sarà il nuovo responsabile degli arbitri. A partire dalla prossima stagione il 51enne rimpiazzerà in effetti Beat Kaufmann. Quest'ultimo andrà in pensione.

Fischer arbitra in Lega Nazionale e leghe amatorali da oltre 9 anni e vanta un passato da giocatore: ha infatti giocato con Berna, Friborgo, Ambrì, Zugo, Olten e Coira. 

L'ex attaccante biancoblù riveste attualmente il ruolo di Referee Manager presso Swiss Ice Hockey.

Sci
Ieri, 13:352017-12-15 13:35:15
@laRegione

Ferstl vince il super G

Il tedesco Josef Ferstl ha vinto a sorpresa il super G svoltosi in Val Gardena. Per il 28enne si tratta della prima vittoria in Coppa del mondo. Completano il podio gli austriaci Max Franz e...

Il tedesco Josef Ferstl ha vinto a sorpresa il super G svoltosi in Val Gardena. Per il 28enne si tratta della prima vittoria in Coppa del mondo. Completano il podio gli austriaci Max Franz e Matthias Mayer.

Beat Feuz, migliore degli elvetici, ha concluso al decimo posto. 

Ieri, 10:222017-12-15 10:22:19
@laRegione

Nuovo proprietario per il Chiasso

L'Isp Internation Sport Promotion SA, con a capo Antonio Cogliandro, azionista di maggioranza del Fc Chiasso, ha comunicato di aver ceduto l’intero pacchetto azionario in suo possesso...

L'Isp Internation Sport Promotion SA, con a capo Antonio Cogliandro, azionista di maggioranza del Fc Chiasso, ha comunicato di aver ceduto l’intero pacchetto azionario in suo possesso, pari al 63% del capitale della società, alla società Soccer Future SA.

Quest'ultima, con sede a Chiasso in via Primo Agosto, è amministrata dall’avvocato Nicola Gianoli.

Il passaggio formale avverrà subito dopo l’approvazione da parte della Swiss Football League, nel rispetto delle norme vigenti relative al cambio di proprietà.

Ieri, 09:292017-12-15 09:29:35
@laRegione

Non solo atleta svizzero dell'anno: Federer incoronato anche dalla Bbc

Il tennista svizzero Roger Federer ha vinto il titolo di miglior sportivo internazionale assegnato dalla Bbc. Il basilese si è aggiudicato...

Il tennista svizzero Roger Federer ha vinto il titolo di miglior sportivo internazionale assegnato dalla Bbc. Il basilese si è aggiudicato il primo posto – assegnato tramite votazione pubblica – per la quarta volta. Una vittoria record, visto che prima di lui solo due atleti si erano aggiudicati il titolo per tre volte: si era trattato del pugile Muhammad Ali e del velocista Usain Bolt. Federer, che ha avuto la meglio su altri cinque candidati, ha commentato: "Sono molto fiero del fatto che il pubblico britannico mi abbia votato. Ogni volta che gioco nel Regno Unito ricevo un grandissimo supporto".

Meno di una settimana fa il tennista 36enne ha ricevuto per la settimana volta anche il riconoscimento di atleta svizzero dell'anno.

Ieri, 07:002017-12-15 07:00:00
Giuseppe D'Amato

Russia 2018, è qui la Svizzera

Ammirare il “placido” Don, fare quattro passi nella “città illustre” di Kant oppure godersi il tramonto rivolgendo lo sguardo alla confluenza dell’Oka nell’immenso Volga. Rostov,...

Ammirare il “placido” Don, fare quattro passi nella “città illustre” di Kant oppure godersi il tramonto rivolgendo lo sguardo alla confluenza dell’Oka nell’immenso Volga. Rostov, Kaliningrad (l’ex Koenigsberg) e Nizhny Novgorod sono le prime sedi che ospiteranno le partite della Nazionale elvetica ai Mondiali di calcio in giugno. La speranza è che poi da Nizhny Novgorod la formazione di Petkovic segua il corso del grande fiume, cuore della Russia, fino a Samara, se sarà in grado di vincere il suo girone (il gruppo E, nel quale è inserita assieme a Brasile, Serbia e Costa Rica) o almeno si qualifichi come seconda e vada a giocare a San Pietroburgo, la capitale zarista, disegnata da Domenico Trezzini. Gestire una trasferta come questa non è affatto facile e dal giorno del sorteggio,...

14.12.2017, 19:112017-12-14 19:11:29
@laRegione

Caso Froome, Martin è furioso. 'Al Mondiale non doveva esserci'

A chi gli chiede cosa ne pensi di ciò che è successo a Chris Froome, Tony Martin risponde che è «uno scandalo». Nel senso che è scandaloso che il...

A chi gli chiede cosa ne pensi di ciò che è successo a Chris Froome, Tony Martin risponde che è «uno scandalo». Nel senso che è scandaloso che il britannico non sia stato sospeso nonostante i risultati anomali dell'antidoping. «Sono furioso – dice il tedesco, vincitore a quattro riprese del titolo mondiale a cronometro, affidando le sue parole alla sua pagina su internet –. Nel caso di Froome sono stati applicati chiaramente due pesi e due misure». Per poi rincarare la dose: «Nell'opinione pubblica, ma vale anche per il sottoscritto, l'impressione è che dietro le quinte si sia intallazzato, per cercare di uscire bene da questa storia. Che (Froome, ndr) e la sua squadra beneficino di uno statuto particolare?».

L'arrabbiatura di Martin ha una ragione ben precisa. «A lui è al suo team l'Uci ha dato del tempo per spiegare l'accaduto». In altri casi, invece, i ciclisti «erano stati immediatamente sospesi. Non conosco alcun altro caso simile nel recente passato – conclude Martin, aggiungendo che «è uno scandalo: non avrebbe dovuto avere il diritto di partecipare ai  Mondiali», nel mese di settembre. Dove, tra l'altro, aveva conquistato il bronzo nella prova contro il tempo.

14.12.2017, 14:242017-12-14 14:24:40
@laRegione

La Svizzera sarà a Togliatti

La Nazionale svizzera ha scelto il suo quartier generale durante i prossimi Mondiali che si svolgeranno in Russia. Behrami e compagni soggiorneranno a Togliatti, una città di 700'000...

La Nazionale svizzera ha scelto il suo quartier generale durante i prossimi Mondiali che si svolgeranno in Russia. Behrami e compagni soggiorneranno a Togliatti, una città di 700'000 abitanti nei pressi del fiume Volga. I giocatori e lo staff tecnico pernotteranno al "Togliatti Resort", un complesso a 4 stelle, e si alleneranno usufruendo delle infrastrutture della locale società del Fk Lada Togliatti. Le infrastrutture verrano rinnovate per l'occasione. 

Togliatti è famosa per la sua industria automobilistica, vero pilastro economico per la città. Molto conosciuta, a livello internazionale, è pure la sua squadra di hockey del Lada Togliatti, club che milita in Khl.

In estate a Togliatti le temperature superano di poco i 20 gradi e raramente ci sono precipitazioni. 

L'aeroporto Kurumoch di Samara dista a soli 45 minuti di bus da Togliatti. Da li la Svizzera prenderà il volo per recarsi nelle città dove sarà impegnata nelle tre partite del gruppo E, ovvero il 17 giugno a Rostov (1 ora e 35 minuti di volo) contro il Brasile, il 22 giugno a Kaliningrado (2 ore e 45 minuti di volo) contro la Serbia e il 27 giugno a Nizhny Novgorod (55 minuti di volo) contro la Costa Rica.

13.12.2017, 17:342017-12-13 17:34:04
@laRegione

David Leggio colpisce ancora. Ma la Germania si adegua: se ricapita, è gol

Il campionato professionistico tedesco (Del) ha deciso che, d'ora in poi, quando un portiere rimuoverà volontariamente la propria...

Il campionato professionistico tedesco (Del) ha deciso che, d'ora in poi, quando un portiere rimuoverà volontariamente la propria porta, verrà automaticamente assegnata la rete. Finora, invece, in caso di spostamento intenzionale della gabbia, come da regolamento, veniva assegnato un rigore. E non è tutto: un 'gol tecnico' verrà concesso anche nel caso in cui un estremo difensore dovesse togliersi la maschera durante un'azione di gioco.

A imporre i cambiamenti è ciò che è capitato venerdì scorso in Monaco-Bremerhaven, quando il trentatreenne portiere statunitense David Leggio aveva scardinato proditoriamente la sua porta mentre un giocatore avversario si era lanciato, da solo, in contropiede. Una volta assegnato il rigore, Leggio era infatti riuscito a rifarsi, parando la conclusione dell'attaccante avversario. A quel punto il risultato era ancora sull'1-1 (alla fine la compagine bavarese s'imporrà 5-2).

Un David Leggio che, oltretutto, è recidivo. Infatti ci aveva già provato nel 2014, quando ancora giocava in American hockey league, nella sfida fra i suoi Bridgeport Sound Tigers e gli Springfield Falcons. È proprio vero che uno proprio non lo perde, il vizio...

13.12.2017, 16:522017-12-13 16:52:32
@laRegione

Ora è ufficiale: alle Olimpiadi la Khl ci sarà

Era sostanzialmente solo una formalità, dopo il sì di Vladimir Putin alla partecipazione dei russi 'puliti' ai Giochi in Sudcorea (in agenda nella contea di...

Era sostanzialmente solo una formalità, dopo il sì di Vladimir Putin alla partecipazione dei russi 'puliti' ai Giochi in Sudcorea (in agenda nella contea di Pyeongchang dal 9 al 25 febbraio), ma adesso la decisione ha i crismi dell'ufficialità: la Kontinental hockey league, che è la risposta russa alla Nhl, ha deciso di liberare i suoi tesserati per il torneo olimpico di hockey. Ciò naturalmente non vale soltanto per i giocatori di origine russa, bensì anche per quelli delle altre nazionalità.

13.12.2017, 16:102017-12-13 16:10:26
@laRegione

La prudenza della Vuelta: 'Aspettiamo l'Uci'

Predicano prudenza, gli organizzatori della Vuelta, sulle cui strade è stata riscontrata l'anomalia nelle urine di Chris Froome, che presentavano una quantità eccessiva...

Predicano prudenza, gli organizzatori della Vuelta, sulle cui strade è stata riscontrata l'anomalia nelle urine di Chris Froome, che presentavano una quantità eccessiva di salbutamolo. «Intendiamo attendere le conclusioni ufficiali dell'Unione ciclistica internazionale prima di esprimerci sulla questione». Uci che ha nel frattempo aperto una procedura contro il britannico, ma non ha disposto la sospensione cautelativa del ciclista, in quanto il salbutamolo (un antiasmatico) non è una sostanza vietata. Pur se dalle analisi è emersa una concentrazione due volte superiore alla soglia autorizzata.

13.12.2017, 15:192017-12-13 15:19:55
@laRegione

Descloux saluta la Valascia. Riecco Rochow

Adesso è ufficiale: Gauthier Descloux fa ritorno a Ginevra con effetto immediato, dopo il nuovo infortunio occorso al portiere Robert Mayer, il cui ginocchio nel frattempo...

Adesso è ufficiale: Gauthier Descloux fa ritorno a Ginevra con effetto immediato, dopo il  nuovo infortunio occorso al portiere Robert Mayer, il cui ginocchio nel frattempo è già stato operato. «In base all’accordo di prestito tra i due club, il Descloux farà ritorno al  Servette con effetto immediato» spiega la nota. Specificando che, come previsto dal regolamento della Lega in materia di trasferimenti, «Descloux non vestirà più la maglia biancoblù durante la stagione 2017-2018». Inoltre l'Ambrì comunica di aver richiamato «in Leventina Sascha Rochow, per sostituire Descloux nell’immediato, e nel frattempo valuterà tutte le possibilità per trovare la migliore soluzione fino al termine della stagione». Rochow, classe 1994, era giunto ad Ambrì nel mese di agosto per sostituire una prima volta Descloux, «e vi era rimasto sino a fine Ottobre, disputando spezzoni di partita con l’Hcap. Dopo la parentesi biancoblù, si è tenuto in forma nelle ultime settimane allenandosi con il Berna».

Inoltre, la società biancoblù conferma a sua volta l'arrivo di Jonathan Hazen per i due impegni del weekend. Aggiungendo che il canadese, disponendo di una licenza B con l'Ambrì, potrà tornare a disposizione dello staff tecnico biancoblù dopo la conclusione della stagione con il suo club d'appartenenza, l’Ajoie.

13.12.2017, 14:202017-12-13 14:20:04
@laRegione

Sarà Jonathan Hazen a rimpiazz...

Sarà Jonathan Hazen a rimpiazzare Kubalik ad Ambrì nei due impegni del weekend contro Berna (sabato alla Valascia) e Bienne (domenica in trasferta) grazie a una licenza B. Ad annunciarlo è l'Ajoie, il club del 27enne canadese

Sarà Jonathan Hazen a rimpiazzare Kubalik ad Ambrì nei due impegni del weekend contro Berna (sabato alla Valascia) e Bienne (domenica in trasferta) grazie a una licenza B. Ad annunciarlo è l'Ajoie, il club del 27enne canadese

13.12.2017, 11:442017-12-13 11:44:22
@laRegione

Record svizzero per Noè Ponti

Il 16enne ticinese Noè Ponti, impegnato nei 100 metri farfalla degli Europei in vasca corta di Copenaghen, ha stabilito il nuovo record svizzero con il tempo di 51"81, abbassando di 0"19...

Il 16enne ticinese Noè Ponti, impegnato nei 100 metri farfalla degli Europei in vasca corta di Copenaghen, ha stabilito il nuovo record svizzero con il tempo di 51"81, abbassando di 0"19 il primato che già gli apparteneva. L'ottima performance non è però bastata al 16enne per raggiungere le semifinali dei migliori 16 atleti: il ragazzo di Quartino ha concluso al 24esimo posto.

13.12.2017, 11:322017-12-13 11:32:18
@laRegione

Il Ginevra Servette ha ufficia...

Il Ginevra Servette ha ufficializzato l'arrivo in prestito per le prossime due partite dell’attaccante canadese Dominic Forget.

Il Ginevra Servette ha ufficializzato l'arrivo in prestito per le prossime due partite dell’attaccante canadese Dominic Forget. 

13.12.2017, 06:302017-12-13 06:30:00
Moreno Invernizzi @laRegione

Lugano, la Resega resta tabù

È una metamorfosi in corso d’opera riuscita solo a metà quella che contraddistingue la prestazione del Lugano contro il Ginevra Servette. Che prima, per metà partita, mostra il suo volto...

È una metamorfosi in corso d’opera riuscita solo a metà quella che contraddistingue la prestazione del Lugano contro il Ginevra Servette. Che prima, per metà partita, mostra il suo volto peggiore, quello cioè di una squadra che ancora pasticcia e perde troppi dischi in impostazione. E si ritrova sotto di in gol: 1-2 (alla rete d’apertura di Bezina replica Bürgler, ma il Ginevra passa nuovamente con Da Costa).
Poi, come d’incanto, da metà partita, ecco accendersi la luce, e i bianconeri allora innestano la marcia superiore piazzando quegli affondi che permettono loro di ribaltare il parziale. Ci pensano dapprima Hofmann e poi Fazzini, il primo al termine di una bell’azione da posizione defilata rispetto a Giovannini, il secondo, proprio a fil di sirena, insaccando nel sette un...

13.12.2017, 06:002017-12-13 06:00:00
Sabrina Melchionda @laRegione

Game, set e multe: Swiss Tennis contro chi 'deraglia' in campo. “Problemi soprattutto tra i giovani”

Racchette scagliate come giavellotti o usate a mo’ di piccone; parole che è meglio non riportare ché...

Racchette scagliate come giavellotti o usate a mo’ di piccone; parole che è meglio non riportare ché insomma, anche nell’era dell’internet-sdogana-tutto, la buona educazione conterà ancora qualcosa; palline dentro le righe chiamate fuori. Sebbene non sia la regola – «anzi, la maggior parte dei tornei si svolge senza problemi», ci dice Karin Rosser –, assistere a scene poco edificanti, che col tennis (disciplina tradizionalmente per e di gentiluomini e donne) hanno poco o nulla da spartire, non è raro. Per rimettere in riga anche quella minoranza che scambia un campo da gioco per uno di battaglia, Swiss Tennis ha introdotto un nuovo regolamento, con cui di fatto si adegua alle norme esistenti da tempo a livello internazionale. In vigore dal 1° ottobre e inviato agli oltre cinquantamila...