Venezia
1
Fiorentina
0
1. tempo
(1-0)
la-ferrovia-monte-generoso-si-chiama-fuori-dalla-regio
Iscriviti alla newsletter
Ogni giorno la redazione seleziona le notizie che compongono la nostra newsletters.
Per riceverla tramite email, iscriviti, l'invio è gratuito
ULTIME NOTIZIE Newsletter
Newsletter
23.09.2021 - 05:300
Aggiornamento : 26.09.2021 - 21:33

La Ferrovia Monte Generoso si chiama fuori dalla Regio

Mentre in Ticino si riparla dei giurati, i binari della ‘FMG‘ non passano più per la Regio Insubrica. A Sessa intanto prende quota il MinerAlp

La Ferrovia Monte Generoso non fa più scalo nella Regio Insubrica. La decisione di chiamarsi fuori dal gruppo di lavoro transfrontaliero non lascia indifferenti gli addetti: le reazioni di sconcerto di fronte a questo dietrofront non mancano.

Tutti in piedi, entra la corte. Composta dai giudici, ma anche dai giurati. Quelli che ancora oggi continuano ad affiancare i giudici. Questo grazie prima di tutto a una petizione inoltrata nel febbraio 2010 da due giovani giuristi, Ares Bernasconi e Filippo Contarini, all’epoca assistenti all’università di Lucerna. Ne riparliamo oggi sul giornale e se ne riparlerà nella conferenza pubblica in programma domani a Bellinzona.

A Sessa, prende forma MinerAlp, il progetto che vuole rilanciare la regione valorizzando siti noti e quasi sconosciuti, dalla miniera al parco minerario del Malcantone. L’iniziativa, che ha raccolto il sostegno dell’Istituto di geologia del Politecnico di Zurigo, include sette partner (Parchi naturali della Val D’Ossola, la Comunità dei Comuni della Val Sesia, la Regione Valle D’Aosta, la Società delle Cave di
Baveno, un Comune a nord di Torino, la Miniera d’oro di Sessa e il Parco della Bintart in Vallese).

Ciack si gira: con la cultura si va al cinema. Per parlare di ‘Tre piani’, pellicola di Nanni Moretti che da oggi fa il suo ingresso nelle sale ticinesi, ambientato dentro e fuori un signorile condominio di Roma, per complessivi dieci anni di vicende familiari. È la storia di Lucio e Sara (Riccardo Scamarcio ed Elena Lietti) e della figlia di sette anni Francesca, che i genitori affidano spesso agli anziani dell’appartamento di fronte, e tante altre storie ancora.

Sport fa rima con Lugano oggi, con la presentazione di Lugano - Grasshopper di questa sera, della stagione entrante del Volley Lugano nel massimo campionato femminile e dei Tigers nel massimo campionato di basket maschile

A tutti bona lettura!

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved