laRegione
numeri-da-choc
Iscriviti alla newsletter
Ogni giorno la redazione seleziona le notizie che compongono la nostra newsletters.
Per riceverla tramite email, iscriviti, l'invio è gratuito
ULTIME NOTIZIE Newsletter
Newsletter
3 gior

Una Cattedrale in centro a Bellinzona

Presentato il progetto di quartiere Officine, il Vescovo commenta le parole del Papa mentre ad Ascona si ingarbuglia la vicenda Epper. Poi c'è il virus...
Newsletter
1 sett

'La situazione è molto seria', si attendono nuove misure

Oggi il Consiglio federale dovrebbe comunicare le sue decisioni per provare a contenere l'impennata dei contagi
Newsletter
1 sett

Per lo meno la nazionale ha pareggiato...

3 a 3 contro la Germania. Oggi però si attendono altre notizie poco incoraggianti sul fronte del coronavirus
Newsletter
2 sett

Il radar più assurdo, la seconda ondata più temuta

Polemica condanna per un poliziotto a Lugano. E il virus mette in allarme tutti: casi in aumento, quarantene di gruppo e un nuovo positivo in casa anziani
Newsletter
2 sett

Di tragedia, mascherine e una sentenza clamorosa

Una testimonianza da brivido, un'assoluzione inattesa e la decisione del governo di fronte all'aumento dei casi Covid: mascherine obbligatorie nei negozi
Newsletter
2 sett

Come una newsletter all'inbox

Di schede ritirate in ritardo, di accesso agli incarti rifiutati, di tagli e di covid-19 che rende la vita 'non facile'
Newsletter
2 sett

Caos nella giustizia, rissa in città. E il virus...

La polemica intorno al caso dei cinque pp preavvisati negativamente sembra essere solo all’inizio. Nuovo episodio di violenza giovanile a Locarno.
Newsletter
3 sett

Cosa succede in città? C'è qualcosa che non va!

Giovani che picchiano solo per divertirsi: stavolta tocca a Locarno. Nel frattempo a Bellinzona una 'tavolata' di conoscenti finisce in quarantena Covid
Newsletter
17.10.2020 - 05:000

'Numeri da choc'

Domenica attesa una stretta federale sulle mascherine, mentre i cantoni si organizzano.

«I numeri sono uno choc». Non c'è andato per il sottile il capo della task force federale anti-covid, Martin Ackermann, di fronte ai 3'105 nuovi casi registrati ieri e con davanti la prospettiva secondo cui, se non si fa nulla, in un paio di settimane ci si troverà con 12mila contagi al giorno e il numero delle ospedalizzazioni in crescita esponenziale. I cantoni chiedono quindi l'intervento di Berna; domandano misure coordinate a livello federale. E Berna risponde: una bozza di ordinanza è già stata inviata ai governi cantonali per consultazione e il Consiglio federale è pronto ad adottarla domenica. Vi si prevede il divieto di assembramenti sopra le 15 persone, l'obbligo della mascherina nei luoghi chiusi e per le feste private con più di 15 persone, nonché regole stringenti per gli eventi con più di 100 persone.

Nel mentre, diversi cantoni si sono portati avanti; il Ticino (più 112 contagi ieri) ha già deciso di introdurre da lunedì l'obbligo della mascherina nei luoghi chiusi assieme a nuove disposizioni per le scuole. A  proposito, in serata, all'elenco degli istituti con allievi o classi in quarantena si è aggiunto Barbengo. Nelle case anziani non saranno permesse le uscite dei residenti, mentre a Sementina c'è un collaboratore positivo. In Vallese il contagio all'interno delle case di riposo è ai livelli di guardiaStretta anche nel Moesano.

© Regiopress, All rights reserved