ARI Coyotes
4
STL Blues
7
fine
(1-1 : 1-5 : 2-1)
certificato-covid-dove-sara-obbligatorio-e-dove-no
Keystone
Dal prossimo lunedì quasi ovunque nei luoghi chiusi
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
7 min

Dalla Corea del Nord missile balistico verso il mar del Giappone

L’allarme è stato diffuso dai militari sudcoreani. Il missiile è atterrato in mare senza fare danni nè vittime
Svizzera
13 ore

San Gallo, hacker attaccano siti internet di Cantone e Città

Nuovo atto di pirateria informatica nei confronti di enti pubblici in Svizzera. La società hosting riesce a metterci una pezza, ma non basta
Svizzera
15 ore

Certificato Covid sulle piste da sci? Dubbi sulla fattibilità

Nulla di deciso per la stagione alle porte. Fa discutere l’applicabilità di una possibile imposizione da parte di Berna
Svizzera
15 ore

Rapperswil-Jona, trovati morti padre e figlia

La polizia sospetta che si tratti di un omicidio-suicidio. La ragazza aveva 12 anni, il padre 54
Svizzera
18 ore

Nei centri asilo federali violenze episodiche, non sistematiche

Queste le conclusioni del rapporto dell’ex giudice federale Oberholzer incaricato di verificare il ricorso a misure di coercizione sproporzionate
Svizzera
18 ore

In Svizzera 2’366 contagi nel weekend, 4 i decessi

Il tasso di replicazione del virus, il cui dato ha un ritardo di 10 giorni, torna a raggiungere la cifra di 1 che indica in genere un aumento dei contagi
Svizzera
19 ore

Sotto esame il discorso di un deputato Udc contro il Governo

La polizia esamina le dichiarazioni di David Beeler secondo cui ‘il Consiglio federale ha tradito il Paese" e ’in Svizzera c’è la legge marziale’
Svizzera
20 ore

Sul certificato Covid perplessità trasversali in Parlamento

Oltre l’Udc, anche esponenti del Centro e del Ps si esprimono a favore di allentamenti sul Covid Pass svizzero
Svizzera
21 ore

L’esercito sfora di 100 milioni il budget per l’informatica

Una delle ragioni chiave dello squilibrio è il progetto ‘Fitania’, che vorrebbe rendere le forze armate digitalmente adatte alle sfide future
Svizzera
22 ore

Due bambini muoiono in incendio nel canton Berna

Il rogo in una casa di Leuzigen, nel Seeland Bernese
Svizzera
23 ore

Sempre più vicina la terza dose in Svizzera

Il processo di approvazione da parte di Swissmedic sarebbe ‘nelle fasi finali’. Attualmente si stanno studiando i dati forniti da Pfizer e Moderna
Svizzera
1 gior

Parmelin invita a prepararsi a penuria di elettricità

Il ministro dell’economia: ‘Oltre alla pandemia, una carenza di energia è la più grande minaccia per l’approvvigionamento della Svizzera’
Svizzera
1 gior

Uri, auto contro camper sulla Axenstrasse. Cinque feriti

I contusi sono stati trasportati negli ospedali circostanti con un elicottero e con diverse ambulanze
Svizzera
08.09.2021 - 17:330
Aggiornamento : 20:01

Certificato Covid, dove sarà obbligatorio e dove no

Il Consiglio federale estende l’obbligo a quasi tutti i luoghi chiusi a partire dal prossimo lunedì. Le principali domande e risposte

Cos’è il certificato Covid e a cosa serve?

Un ‘documento’ (disponibile sottoforma di pdf, in una app o in versione cartacea) che attesta una vaccinazione anti-Covid-19, la guarigione dalla malattia o il risultato negativo di un test. Il suo impiego riduce il rischio di trasmissione, perché s’incontrano fra loro soltanto persone non contagiose o con un basso rischio di contagio. Permette inoltre di evitare misure più drastiche, come la chiusura di strutture o il divieto di determinate attività. Dal 1° luglio è obbligatorio per le manifestazioni con oltre mille persone nonché in club, discoteche e sale da ballo.

A partire da quale età si deve esibirlo?

L’obbligo del certificato vale dai 16 anni in su.

Chi assume i costi dei test necessari per ottenerlo?

In agosto il Consiglio federale ha deciso che, dal 1° ottobre, chi si sottopone al test per ottenere un certificato dovrà pagarlo di tasca propria.

Dove sarà obbligatorio a partire da lunedì?

  • luoghi chiusi di bar e ristoranti (compresi quelli degli alberghi);
  • strutture sportive, ricreative e per il tempo libero: teatri, sale cinematografiche, sale da gioco, piscine, musei, zoo, ecc.;
  • manifestazioni in luoghi chiusi: concerti, manifestazioni sportive, eventi di associazioni, eventi privati come matrimoni al di fuori di locali privati;
  • manifestazioni con oltre mille persone, club, discoteche e sale da ballo (come finora);
  • università, scuole universitarie e scuole professionali (ma la decisione spetta al Cantone o alla singola struttura)

Fino a quando sarà obbligatorio?

In linea di massima fino al 24 gennaio 2022. Ma la misura potrà essere revocata a dipendenza dell’evolversi della situazione epidemiologica.

Con l’obbligo di certificato cadono le altre misure di protezione (mascherina, distanziamento, ecc.)?

Sì, se il gestore della struttura interessata o gli organizzatori di una manifestazione lo riterranno opportuno.

Cosa succede in caso di inosservanza dell’obbligo?

Gli ospiti senza certificato di strutture o manifestazioni per le quali il certificato è obbligatorio saranno passibili di una multa di 100 franchi. Alle strutture e alle manifestazioni che non osservano l’obbligo potranno essere applicate sanzioni che vanno dalla multa alla chiusura dell’esercizio. Per il controllo sono responsabili i Cantoni.

Dove non sarà obbligatorio?

  • trasporti pubblici, commercio al dettaglio e zone di transito degli aeroporti;
  • manifestazioni private in spazi privati con al massimo 30 persone (es. allenamenti sportivi o prove musicali);
  • manifestazioni religiose, funerali e manifestazioni per la formazione dell’opinione politica con al massimo 50 persone;
  • sessioni parlamentari e assemblee comunali;
  • prestazioni delle autorità nonché servizi alla persona come saloni di parrucchieri, offerte terapeutiche e di consulenza, offerte gastronomiche in centri di consulenza (p. es. mensa per i poveri in un luogo chiuso);
  • luoghi di lavoro e centri di formazione (comprese le mense).
  • aree esterne (eccetto nel caso in cui i visitatori di strutture sportive, ricreative e per il tempo libero facciano la spola tra le aree interne e quelle esterne);
  • visite a familiari in ospedali e case di riposo (ma alcune strutture lo hanno già introdotto di propria iniziativa)

Anche i collaboratori di una struttura con obbligo di certificato devono esserne provvisti?

No. Un datore di lavoro può però esigere dai lavoratori, nel quadro del proprio obbligo di tutela, che siano provvisti di un certificato (es. negli ospedali). I datori di lavoro sono autorizzati a verificare se i loro lavoratori possiedono un certificato, se questo serve a stabilire misure di protezione opportune (es. mascherina, barriere di plexiglas) o all’attuazione del piano di test.

Quali regole valgono nei Paesi confinanti?

Anche loro hanno introdotto quest’estate un sistema di certificato Covid-19. In Italia, ad esempio, il ‘Green pass’ è obbligatorio da inizio agosto per mangiare al chiuso nei ristoranti, accedere ai musei o alle palestre, così come per gli operatori sanitari. Dal 1° settembre l’obbligo è stato esteso ai docenti così come ai passeggeri di treni, navi, aerei e autobus a lunga percorrenza. L’obbligo potrebbe essere esteso ad altri settori.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved