CHI Blackhawks
0
SJ Sharks
2
fine
(0-0 : 0-1 : 0-1)
NJ Devils
5
PHI Flyers
2
3. tempo
(1-1 : 1-0 : 3-1)
BOS Bruins
3
VAN Canucks
2
3. tempo
(1-1 : 0-1 : 2-0)
ANA Ducks
0
TOR Leafs
2
2. tempo
(0-0 : 0-2)
gli-svizzeri-sostengono-l-estensione-del-certificato-covid
(Keystone)
Svizzera
29.09.2021 - 07:400
Aggiornamento : 10:14

Gli svizzeri sostengono l’estensione del certificato Covid

Oltre i due terzi degli intervistati approvano la decisione del Consiglio federale ma si dicono contrari alla vaccinazione obbligatoria

La maggioranza delle persone in Svizzera è favorevole a test a pagamento per ottenere un certificato Covid, come proposto dal Consiglio federale. È quanto emerge da un sondaggio pubblicato oggi dai giornali del gruppo di Tamedia e da “20 Minuten”.

Il 63% degli intervistati è favorevole o piuttosto favorevole. Solo fra i simpatizzanti dell’UDC la maggioranza (53%) chiede che i tamponi siano gratuiti, mentre il 45% ritiene che debbano essere a carico degli interessati.

Il Consiglio federale deciderà venerdì se e da quando i test non saranno più rimborsati. La settimana scorsa, il governo ha proposto di abolire la gratuità a partire dal 10 ottobre. I costi saranno coperti fino alla fine di novembre solo per chi è in attesa della seconda dose di vaccino

Stando all’inchiesta, la maggioranza è anche favorevole all’obbligo del certificato Covid per entrare nei ristoranti, nelle strutture culturali e di svago: il 67% degli intervistati approva infatti la misura, in vigore dal 13 settembre. Tra i giovani però il sostegno è nettamente inferiore: solo il 53% dei 18-34enni è favorevole. Il più alto sostegno per l’estensione dell’obbligo del certificato si riscontra tra gli over 65 con l’81%.

L’obbligo del certificato Covid è ben accolto per il settore della ristorazione, per gli ospedali e le case di riposo e anche per le strutture per il tempo libero. Solo il 40% però è favorevole a che venga richiesto per l’ammissione negli atenei. Il Consiglio federale ha lasciato alle università e ai cantoni la possibilità di decidere se adottare questa misura. L’obbligo sul posto di lavoro è sostenuto solo dal 28% della popolazione.

Per il sondaggio, condotto in collaborazione con Leewas GmbH, sono state esaminate circa 12.700 risposte. Il margine di errore è più/meno 1,5 punti percentuali.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved