Iscriviti alla newsletter
Ogni giorno la redazione seleziona le notizie che compongono la nostra newsletters.
Per riceverla tramite email, iscriviti, l'invio è gratuito
ULTIME NOTIZIE Newsletter
10.12.2020 - 06:00

Misure restrittive del Consiglio federale, c'è chi dice no

Contrarietà dei Cantoni romandi all'ulteriore stretta di Berna. E anche il Ticino esprime più di una perplessità

misure-restrittive-del-consiglio-federale-c-e-chi-dice-no

Potremmo definirlo Covid-Graben, il dissenso di diversi Cantoni, compreso il Ticino, verso l'ulteriore stretta decisa a sorpresa da Berna. I Cantoni romandi lamentano di aver già fatto il possibile per contrastare la pandemia, il Ticino contesta la metodologia usata e chiede maggiori aiuti per i settori colpiti.

Si è parlato molto di vaccini nella giornata di ieri. In Ticino, stando a quanto dichiarato dal farmacista cantonale Zanini, il vaccino arriverà non prima di aprile, e sarà scelto e distribuito solo in presenza di dati certi, e come stabilito dalla Confederazione, sarà gratuito e non obbligatorio. Questo mentre il Canada, dopo la Gran Bretagna, approva il vaccino Pfizer.

Turbolenze anche fra Svizzera e Italia lungo i binari: dopo l'annuncio della sospensione dei treni transfrontalieri da parte di Ffs e Trenitalia, alla fine si giunge a un accordo per la gestione delle misure di sicurezza e del traffico transfrontaliero, che sarà a breve confermato in un decreto italiano.

Leggi anche:

Sei cantoni romandi contro le misure del Consiglio Federale

'Metodologia problematica, Berna sostenga i settori colpiti'

'Vaccino anti-Covid per tutti non prima di aprile'

Covid, si vaccinerà solo con dati certi

Covid-19: la vaccinazione sarà gratuita e non obbligatoria

Il Canada autorizza il vaccino anti-Covid Pfizer-Biontech

Treni transfrontalieri: c’è l'accordo fra Svizzera e Italia

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved