Idiplomati

Oggi, 11:572017-06-27 11:57:19
@laRegione

Premio Marco Badan 2017

Lunedì 27 giugno, presso l’Aula Magna del Centro Professionale Sociosanitario medico-tecnico di Lugano, si è svolta la cerimonia conclusiva del corso di maturità 10MP2.

Dopo i saluti delle...

Lunedì 27 giugno, presso l’Aula Magna del Centro Professionale Sociosanitario medico-tecnico di Lugano, si è svolta la cerimonia conclusiva del corso di maturità 10MP2.

Dopo i saluti delle autorità rappresentate da Andrea Boffini, Capo dell’Ufficio della formazione sanitaria e sociale e da Claudia Sassi, Direttrice aggiunta della Divisione della formazione professionale, il direttore Pier Pirotta ha provveduto alla consegna degli attestati di Maturità Professionale e Sociale.

L’Associazione Marco Badan ha quindi attribuito il premio 2017 a Nina Bizzozero e a Matteo Giottonini che hanno saputo distinguersi negli ambiti proposti dal sodalizio; ad entrambi è stato consegnato il premio consistente in 500 franchi.

Nella foto (da sinistra a destra), Claudia Sassi -direttrice aggiunta-, il direttore Pier Pirotta, Rosa Butti -docente-, i due premiati Nina Bizzozero e Matteo Giottonini, Claudia Berri -coordinatrice dell’Associazione Marco Badan– e Roberto Badan.

Ieri, 20:022017-06-26 20:02:04
@laRegione

Consegna delle maturità al liceo di Mendrisio

Il 23 giugno si è svolta la cerimonia di consegna degli attestati di maturità al liceo cantonale di Mendrisio, nell'atrio dell'istituto.

Il 23 giugno si è svolta la cerimonia di consegna degli attestati di maturità al liceo cantonale di Mendrisio, nell'atrio dell'istituto.

Ieri, 16:542017-06-26 16:54:39
@laRegione

Consegnati 152 diplomi al Liceo di Bellinzona

Venerdì sera, 23 giugno, si è svolta al Centro Ciossetto di Sementina la Cerimonia di Maturità 2017 del Liceo di Bellinzona.

La sessione degli esami di maturità...

Venerdì sera, 23 giugno, si è svolta al Centro Ciossetto di Sementina la Cerimonia di Maturità 2017 del Liceo di Bellinzona. 

La sessione degli esami di maturità si è regolarmente conclusa con la proclamazione dei risultati: 152 i promossi.
Matilde Lepori ha conseguito il miglior risultato in assoluto, con una media di 5.50, riceverà il premio offerto da Banca Stato.
Sono stati inoltre premiati, sempre da Banca Stato, Veronica Ostini, con una media di 5.43, Clara Pedrini e Nathan Corecco, con una media di 5.29.
Ottavia Bulloni ha ottenuto il premio del Consolato di Germania per i risultati conseguiti in tedesco lingua 2 e Clara Pedrini per i risultati conseguiti nell’opzione specifica tedesco.
Per la lingua e la cultura inglese, il premio “Milena Diviani” è stato attribuito a Zyaleen Pascual per l’opzione specifica inglese.
Il premio in memoria del prof. Silvio Vicari, per i brillanti risultati conseguiti in matematica, è attribuito a Veronica Ostini.
Il Consolato di Francia ha premiato Tiziano Tremea per i risultati raggiunti in francese.
La “Fondazione borsa di studio prof. Giancarlo Barassa” ha offerto i premi per i migliori risultati conseguiti nelle opzioni specifiche biologia e chimica (attribuito a Linda Alida Mariotti) e fisica e applicazioni della matematica (attribuito a Matteo Lombardi).
L’Associazione italiana di cultura classica–Delegazione della Svizzera italiana ha attribuito il premio Fernando Zappa a Priscilla Al-Barafi e Matilde Lepori per l’opzione specifica greco.
L’Associazione Amici della Lingua Spagnola ha attribuito il premio per il miglior risultato nell’opzione specifica spagnolo a Katerina Kirova.
La “Fondazione Gio e Fiorella Jelmini” ha premiato Nisia Trisconi e Matteo Lombardi per i migliori risultati nell’opzione complementare sport.

Ieri, 14:482017-06-26 14:48:43
@laRegione

I maturati del liceo cantonale di Locarno

Al Liceo di Locarno gli esami di maturità ha impegnato 125 allievi. Tutti gli allievi hanno superato con successo gli esami. In allegato nominativi e premi.

Al Liceo di Locarno gli esami di maturità ha impegnato 125 allievi. Tutti gli allievi hanno superato con successo gli esami. In allegato nominativi e premi.

Ieri, 14:362017-06-26 14:36:22
@laRegione

I maturati del Liceo diocesano di Lugano-Breganzona

Ventinove allievi del Liceo diocesano di Lugano-Breganzona hanno ottenuto negli scorsi giorni l’attestato federale di Maturità svizzera.

Nell’istituto di...

Ventinove allievi del Liceo diocesano di Lugano-Breganzona hanno ottenuto negli scorsi giorni l’attestato federale di Maturità svizzera.

Nell’istituto di via Lucino sono stati premiati con il Premio mons. Eugenio Corecco, premio in ricordo del fondatore del Liceo diocesano, le tre migliori maturità. Ad ottenerlo sono stati Alessia Delcò (di Bellinzona), che con 120 punti su 126 (media del 5,71) ha fatto registrare anche il miglior risultato della sessione di Maturità svizzera per la Svizzera italiana, Ilaria Selle (di Lugano) - secondo premio (114.5 punti su 126), Adelaide Storni (di Vezia) e Samuel Montorfani (di Arbedo) - terzo premio ex-aequo con 106 punti su 126.

Di seguito l’elenco degli studenti maturati: Becker Max, Bestenheider Véronique, Bobbià Pascal, Boccaletti Riccardo, Buila Francesco, Canonica Emil, Capelli Sandro, Castelli Filippo, Crivelli Joshua, Delcò Alessia, Dux Christophe, Ermotti Eloisa, Ferretti Maverick, Fumagalli Alice, Galasso Dario, Genni Irene, Giamboni Nicholas, Gobbi Gianluca, Jelmini Camillo, Montobbio Margherita, Montorfani Samuel, Movalli Michele, Rebba Aline, Ricciardi Maddalena, Robbiani Davide, Selle Ilaria, Stopper Edoardo, Storni Adelaide, Tedeschi Carlo.

Ieri, 14:252017-06-26 14:25:13
@laRegione

LiLu 1 - Cerimonia di consegna dei diplomi di maturità 2017

Sono 237 gli studenti del Liceo cantonale di Lugano 1 che hanno conseguito l'attestato di maturità al termine della sessione d'esami dell'anno...

Sono 237 gli studenti del Liceo cantonale di Lugano 1 che hanno conseguito l'attestato di maturità al termine della sessione d'esami dell'anno scolastico 2016/17, e per sottolineare degnamente la conclusione degli studi liceali degli studenti delle classi IV, il Consiglio di direzione ha organizzato una breve cerimonia, durante la quale sono state distribuite le pagelle a tutti gli studenti promossi al termine del quarto anno e assegnati i premi previsti per le migliori maturità.

Ai migliori studenti (per i nominativi e il significato dei premi si veda l'allegato) sono stati consegnati i seguenti premi: “Giuseppe e Valentina Maraini”, “Lyceum Club Internazionale di Lugano”, “Leonhard Euler”, “Piatis”, “Fernando Zappa”, “Valerio Abbondio”, “Ambasciata di Francia in Svizzera”, “Consolato di Germania a Lugano”, “Ambasciata di Spagna”, “Mario e Aurelia Sommaruga Moroni Stampa”, “Opzione Specifica Economia e Diritto”, “Roberto Bianchi”, “Giocondo e Fiorella Jelmini” e “Associazione Ticinese Psicologi”.

Ieri, 14:222017-06-26 14:22:44
@laRegione

Consegnate 142 maturità al Liceo Lugano 2

Oggi, 23 giugno, ha avuto luogo la cerimonia di maturità al LiLu 2. Su 143 allievi, 142 hanno ricevuto la maturità liceale.

Eccovi anche il discorso del direttore,...

Oggi, 23 giugno, ha avuto luogo la cerimonia di maturità al LiLu 2. Su 143 allievi, 142 hanno ricevuto la maturità liceale.

Eccovi anche il discorso del direttore, prof. Aurelio Sargenti:

“Gentili signore, egregi signori, cari genitori e familiari, cari colleghi, caro direttore della Rsi, Maurizio Canetta, e care studentesse e cari studenti,

è con particolare piacere che vi porgo il più cordiale benvenuto e che apro la tradizionale cerimonia di consegna dei premi e degli attestati di maturità 2017 del nostro Liceo.

Innanzitutto desidero congratularmi con voi, care allieve e cari allievi, per avere ottenuto con successo il certificato di maturità che, non solo corona i vostri sforzi e il vostro impegno di questi anni, ma vi permette di accedere agli studi accademici.

Oggi è un giorno di festa per voi e per i vostri docenti; e anche per i vostri genitori, che vi hanno accompagnato durante la scuola dell’obbligo e durante gli anni liceali con crescente preoccupazione derivata sia dal  percorso dei vostri studi sia (e lo dico per esperienza) per assecondare ( e a volte contrastare) le vostre richieste di adulti in divenire!

Siete entrati quindicenni in questo istituto e ora ne uscite da cittadini maggiorenni.

Gli anni trascorsi al Liceo sono stati importanti, non solo perché vi hanno permesso di impadronirvi degli strumenti disciplinari e culturali necessari per proseguire bene gli studi, ma soprattutto perché hanno contribuito a farvi diventare cittadini del mondo. E diventare cittadini del mondo significa conoscere il mondo, non da turisti, ma da viaggiatori avvertiti, che sanno precisare le proprie ambizioni e prospettive di vita. Quest’anno il tema delle nostre conferenze pubbliche era intitolato Viaggi e viaggiatori;  i relatori ospiti ci hanno detto che viaggiare e conoscere il mondo aiuta a non circoscrivere la propria prospettiva di vita a un frammento di realtà.

Mi piace  ricordare ciò che scrisse  un Ticinese che ha fatto onore al nostro Cantone, e che è stato più volte nostro ospite: Cornelio Sommaruga, già presidente del Comitato internazionale della Croce Rossa. Egli scrisse che «Noi Svizzeri italiani abbiamo una lunga tradizione di emigrazione. Certo essa ha impoverito le nostre valli, portando via gli elementi più dinamici. […]. Questa emigrazione, che non è stata solo fuga, ma anche creatività e curiosità, ha anche permesso a tante correnti di idee nuove di venire da noi, nella bisaccia di noi, che torniamo dopo lunghe esperienze».

E chi è venuto da noi, con la sua ancor breve, ma significativa esperienza, dopo un lungo, difficile e pericoloso viaggio, lasciandosi alle spalle la guerra – viaggio che non sto a descrivere per il rispetto della sfera privata, ma che facilmente potete immaginare con l’aiuto delle molte drammatiche immagini che quotidianamente entrano nelle nostre case grazie ai telegiornali -  è un nostro studente, che oggi riceve la maturità. Egli arrivò in Ticino solo 6 anni fa e venne inserito in una terza media di Barbengo; giunse da un mondo e da una cultura molto lontane, dove la Svizzera era (forse) soltanto un nome, un piccolo punto geografico sul mappamondo. Arrivò da noi, come tanti altri, con la sua ancor giovane storia, e con una grande volontà di imparare, di riuscire a vivere finalmente una vita che si possa definire umana.

La scuola l’ha accolto, gli ha dato la possibilità di studiare; i compagni di classe e i docenti l’hanno aiutato. Ma non è stato un dare senza avere; no, anch’egli ci ha dato molto. Per esempio ha insegnato ai suoi compagni di classe l’importanza di alcuni valori che, essendo per noi acquisti da molto tempo, ci appaiono scontati, normali, come  l’immenso valore di vivere in un paese democratico, libero; come la grande fortuna di poter studiare in scuole attrezzate e ospitali;  egli ha insegnato ai suoi compagni che senza l’impegno non si ottiene nulla e che la conoscenza non si acquista, ma si conquista e che essa sa arricchire chi dà e chi riceve. E ci ha pure insegnato a guardare l’altro non come una minaccia, ma come una ricchezza. Qualcuno ha detto che se io do un soldo a te e tu dai un soldo a me abbiamo un soldo ciascuno; ma se io do un concetto, un’idea a te e tu dai la tua idea a me non abbiamo più un’idea ciascuno, ma entrambi abbiamo due idee.

In queste occasioni mi piace sempre ricordare agli studenti che il modo in cui impariamo a stare insieme nella scuola è il modo in cui costruiamo il nostro stare insieme come società democratica; e la democrazia muore solo nel momento in cui si rinuncia ad assumersi una responsabilità partecipativa.

La mia speranza, che è anche la speranza dei vostri docenti e dei vostri genitori, è che voi abbiate acquisito in questi anni  delle conoscenze e dei valori non misurabili con esami e con voti, ma essenziali per la formazione di ogni cittadino, per essere Uomini (nel senso di Mensch) perché , per citare le parole del poeta Giorgio Orelli, «niente è più difficile che essere semplicemente Uomo». 

Concludo qui per consegnare la maturità liceale al nostro studente, accompagnata da  un premio che non figura tra quelli tradizionali, che verranno consegnati  tra poco, in quanto gli viene dato dagli studenti e dai docenti di questo istituto. 

A Samy, ragazzo eritreo, che ha dovuto diventare in fretta uomo.”

Ieri, 13:502017-06-26 13:50:37
@laRegione

Nuovi docenti per la scuola ticinese

Con la fine dell’anno accademico è giunto al termine il percorso di formazione di 153 nuovi docenti (52 per la scuola elementare, 18 per la scuola dell’...


Con la fine dell’anno accademico è giunto al termine il percorso di formazione di 153 nuovi docenti (52 per la scuola elementare, 18 per la scuola dell’infanzia, 73 per la scuola media; 10 per le scuole di maturità), diplomati del Dipartimento formazione e apprendimento della Supsi, che dal prossimo 28 agosto potranno assumere l’importante funzione di docenti delle scuole ticinesi.

Venerdì 23 giugno, presso il Chiostro del Dipartimento formazione e apprendimento a Locarno, si è svolta la Cerimonia di consegna dei diplomi.
Oltre al saluto di Alain Scherrer, sindaco di Locarno, sono intervenuti Manuele Bertoli, direttore del Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport, Alberto Petruzzella, presidente della Supsi, Franco Gervasoni, direttore della Supsi, Michele Mainardi, direttore del Dipartimento formazione e apprendimento e Emanuele Carpanzano, direttore del Dipartimento tecnologie innovative.

Durante la cerimonia sono stati inoltre consegnati i seguenti premi:
- Premio per il /la migliore studente nell’insieme della formazione iniziale in Didattica del francese lingua straniera, consegnato dall’AMOPA Ticino a nome dell’Ambasciata di Francia in Svizzera: a Sofia Guglielmini
- Premio Sylva Galli, per la migliore produzione grafico-pittorica: a Arianna Di Maio
- Legato Imperatori, per il miglior diploma di Scuola dell’infanzia: a Sofia Franscella
- Legato Gussoni, per il miglior diploma di Scuola elementare: a Michela Bettoni

È stato dato l’annuncio dei finalisti per il premio Lions Club Ceresio per la miglior tesi (premiazione a fine anno 2017).

Ieri, 11:542017-06-26 11:54:46
@laRegione

Conferiti 122 diplomi di Master of Science in Architecture

Sabato 24 giugno 2017 presso l’Aula magna del campus di Mendrisio si è tenuta la cerimonia di consegna dei Diplomi dell’Accademia di architettura dell’...

Sabato 24 giugno 2017 presso l’Aula magna del campus di Mendrisio si è tenuta la cerimonia di consegna dei Diplomi dell’Accademia di architettura dell’Università della Svizzera italiana.
I diplomati - di 19 diverse nazionalità – hanno concluso il ciclo di formazione della durata di 6 anni presso l’Accademia di architettura, dove si applica un modello didattico innovativo, interdisciplinare e generalista, acquisendo una competenza aperta e critica, che spazia dalla progettazione delle varie tipologie architettoniche al disegno urbano e del paesaggio, dal riuso del patrimonio storico alla costruzione sostenibile.
In particolare il Diploma 2017 dal titolo Salisburgo, tra memoria e contemporaneità, diretto dall’architetto Walter Angonese, si è occupato di progetti nelle aree strategiche della città di Salisburgo.
I lavori degli studenti, seguiti dai professori dell’Accademia di architettura e suddivisi in 13 atelier di progettazione, sono stati attentamente valutati dalla commissione giudicatrice presieduta dall’architetto Aurelio Galfetti.

23.6.2017, 16:212017-06-23 16:21:48
@laRegione

309 responsabili della formazione professionale diplomati allo Iuffp

L’Istituto Universitario Federale per la Formazione Professionale Iuffp il 22 giugno, presso il Laboratorio della Falegnameria Svanotti a...

 L’Istituto Universitario Federale per la Formazione Professionale Iuffp il 22 giugno, presso il Laboratorio della Falegnameria Svanotti a Muzzano, ha conferito diplomi e certificati a oltre 300 diplomate e diplomati. Grazie alle formazioni frequentate, le studentesse e gli studenti si sono qualificati quali responsabili della formazione professionale. Nel quadro delle cerimonie di consegna dei titoli a Zofingen, Muzzano e Martigny, Cornelia Oertle, direttrice dello Iuffp, ha richiamato l’attenzione sui cambiamenti rapidi che il settore formativo si trova ad affrontare sulla scia della digitalizzazione.

La tendenza alla digitalizzazione non si arresta neppure davanti alla formazione professionale. «Noi riteniamo che questa evoluzione sia un’opportunità e intendiamo esserne i pionieri» ha affermato Cornelia Oertle, direttrice dello Iuffp, in occasione delle cerimonie di consegna dei titoli di quest’anno. Le studentesse e gli studenti dello Iuffp dovranno essere formati in modo più approfondito ai mezzi didattici digitali. Inoltre, lo Iuffp intende adeguare la propria offerta formativa alla nuova tendenza. Alcuni lavori di diploma presentati quest’anno hanno trattato il tema delle sfide attuali poste dalla digitalizzazione del mondo del lavoro.

In occasione della cerimonia di consegna dei titoli nella Svizzera italiana, tenutasi a Muzzano il 22 giugno 2017, la Consigliera nazionale Marina Carobbio Guscetti ha espresso le sue congratulazioni alle diplomate e ai diplomati: «Lo Iuffp funge da ponte tra le associazioni professionali, le organizzazioni del mondo del lavoro, i Cantoni e le scuole professionali e scuole specializzate superiori. Un ruolo centrale, come centrale è il ruolo di chi si forma qui, perché il benessere del nostro Paese dipende anche dal futuro della formazione professionale e del suo radicamento sul territorio e nell’economia».

Lo Iuffp ha conferito un diploma a insegnanti di materie professionali e di cultura generale presso scuole professionali nonché a insegnanti presso scuole specializzate superiori e scuole di maturità professionale. Un certificato è stato invece conferito a formatori e formatrici a titolo principale e a titolo accessorio nonché a insegnanti liceali qualificatisi per l’insegnamento presso scuole di maturità professionale. Tre persone hanno seguito una formazione nel quadro di una procedura di qualificazione complementare.

Nella Svizzera italiana sono stati conferiti 68 titoli, fra cui 17 diplomi e 51 certificati, a diplomate e diplomati provenienti da 19 campi professionali. Altre 40 persone hanno ricevuto un certificato di formazione continua dello Iuffp.

Nella Svizzera tedesca saranno conferiti quest’oggi 106 titoli, fra cui 66 diplomi, 37 certificati e 3 titoli nel quadro di una procedura di qualificazione complementare, a diplomate e diplomati provenienti dai campi professionali più disparati.

Nella Svizzera francese saranno conferiti il 26 giugno p. v. 135 titoli, fra cui 97 diplomi e 38 certificati, a diplomate e diplomati provenienti da oltre 40 campi professionali.

Lo Iuffp è il Centro di expertise svizzero per la formazione professionale: si occupa della formazione e formazione continua dei e delle responsabili della formazione professionale, svolge ricerca in materia di formazione professionale, sviluppa professioni e supporta la collaborazione internazionale in materia di formazione professionale. Ha sedi a Losanna, Lugano, Olten, Zollikofen presso Berna e Zurigo.

21.6.2017, 15:052017-06-21 15:05:11
@laRegione

Network e sviluppo professionale - Conferimento dei diplomi Advanced Studies+ 

Martedì 20 giugno al Palazzo dei Congressi di Lugano è andata in scena con successo la cerimonia di conferimento dei diplomi...

Martedì 20 giugno al Palazzo dei Congressi di Lugano è andata in scena con successo la cerimonia di conferimento dei diplomi Advanced Studies della Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (Supsi). Numerosi i professionisti e i manager che, in presenza di oltre 600 persone, hanno ricevuto dai responsabili delle aree di formazione continua della Supsi (Claudio della Santa, Claudio Rolandi, Roberto Valtancoli, Carmen Vaucher de la Croix) i titoli Diploma of Advanced Studies (Das) e Master of Advanced Studies (Mas). 

L’evento - oltre a sottolineare l’importante traguardo raggiunto dai 197 diplomati - ha posto l’accento sui temi legati all’importanza dell’aggiornamento continuo delle competenze e sui processi di cambiamento in atto nelle organizzazioni. Una piattaforma d’incontro voluta per creare un’occasione di dialogo per i referenti del mondo economico, i formatori e gli alumni sulla dimensione e le prospettive future del lifelong learning. 

Ad aprire la cerimonia il Presidente del Consiglio Supsi Alberto Petruzzella che nel suo discorso ha sottolineato l’importanza dell’aggiornamento e dell’adattamento continuo delle competenze legati alla rapida evoluzione del mercato, valorizzando l’impegno dei diplomati che hanno raggiunto il traguardo del diploma in parallelo a carriere professionali impegnative.

La discussione su questi temi è continuata per tutta la serata con la moderazione di Fabio Pontiggia direttore e responsabile del Corriere del Ticino, e con i diversi ospiti che si sono avvicendati sul palco.

Nella sua introduzione Pontiggia ha evidenziato come le competenze richieste ad un professionista si evolvano molto velocemente e come ciascuno di noi, sfruttando le opportunità che il sistrema economico e le università mettono a disposizione, sia responsabile nel definire il proprio percorso di sviluppo.

Carmen Vaucher de la Croix, responsabile della Formazione continua del Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale, ha focalizzato l’attenzione sul tema della ricerca dell’equilibrio tra vita privata, carriere e studio. Ha messo inoltre in evidenza che non c’è un tempo per la formazione continua, poiché l’aggiornamento professionale è anche parte di un percorso di sviluppo personale che accompagna l’individuo per tutta la vita.

Sandro De Pellegrin, senior manager & head HR Shared Services Avaloq, si è invece soffermato sulle traiettorie di carriere che sono sempre più multiderizionali e frutto di una combinazione di esperienze di formazione e lavoro molto diverse tra di loro.

Due sono state inoltre le testimonianze di Alumni di successo che tramite i percorsi di formazione continua hanno raggiunto risultati professionali del tutto considerevoli: Hamos Meneghelli (architetto, docente e coordinatore della Formazione continua del Dipartimento ambiente, costruzioni e design della Supsi) e di Maurizio Uysal (responsabile della Banca Migros di Chiasso, presidente dell’Associazione SUPSI Alumni).

In chiusura di serata anche Angelo Renzetti, presidente del Fc Lugano, e il direttore generale della Supsi Franco Gervasoni intervistati da Fabio Pontiggia hanno portato al pubblico le loro testimonianze sulle loro esperienze di carriera entrambe segnate da una vicinanza tra sport e conduzione di organizzazioni complesse.

La cerimonia è stata brillantemente condotta da Enea Zuber, volto noto della televisione della Svizzera italiana affiancato, da Daniela Bruderer, coordinatrice dell’area marketing del Servizio integrato carriera esperienza e orientamento (Ceo.

21.6.2017, 12:222017-06-21 12:22:03
@laRegione

Diplomati Cas Risk Management in Banking and Asset Management

Sono 20 i professionisti della piazza finanziaria ticinese che hanno ottenuto il Certificate of Advanced Studies (Cas) “Risk Management in Banking and...

Sono 20 i professionisti della piazza finanziaria ticinese che hanno ottenuto il Certificate of Advanced Studies (Cas) “Risk Management in Banking and Asset Management”.
La cerimonia di consegna dei diplomi del percorso formativo proposto dal Centro di Studi Bancari (Csb) e dalla Facoltà di scienze economiche dell’Università della Svizzera italiana (Usi) si è svolta il 20 giugno 2017, a Villa Negroni.

20.6.2017, 15:032017-06-20 15:03:27
@laRegione

Supsi - Idee di business che crescono tra i giovani

Il Gruppo Banche Raiffeisen Luganesi ha premiato la migliore di sei idee imprenditoriali sviluppata da studenti in Ingegneria gestionale del...

Il Gruppo Banche Raiffeisen Luganesi ha premiato la migliore di sei idee imprenditoriali sviluppata da studenti in Ingegneria gestionale del Dipartimento tecnologie innovative (DTI) della Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI): “Miyo, accessorio di moda personalizzabile” realizzata dal gruppo formato da Carlo Blumer, Manuel Umberto Battistessa, Alex Castellani e Marco Pirotta.

19.6.2017, 16:452017-06-19 16:45:39
@laRegione

Premiati i migliori allievi di quarta della Scuola media di Camignolo

Nella foto gli allievi delle classi quarte della Scuola media di Camignolo premiati dalla Banca Raiffeisen del Vedeggio per l’ottenimento...

Nella foto gli allievi delle classi quarte della Scuola media di Camignolo premiati dalla Banca Raiffeisen del Vedeggio per l’ottenimento della licenza con la miglior media.
Da sinistra la direttrice Claudia De Gasparo, i rappresentanti della Raiffeisen del Vedeggio Andrea Luminati (Consulente clientela privata individuale), Gabriele Burà (responsabile agenzia Rivera),  Siro Pacchiani (responsabile consulenza clientela privata base), con le allieve Willimann Gaia 4A (media 5,83), Müller Sabine 4B (media 5,50), Margni Nina 4C (media 5,78), Maddalena Alice 4D (media 5,67) e Dotta Cheyenne 4E (media 5,72).

19.6.2017, 15:562017-06-19 15:56:52
@laRegione

Scuola media di Lodrino, premiati gli allievi con la miglior licenza

Martedì 14 giugno, durante la cerimonia di consegna delle licenze di 4a media si è svolta la premiazione degli allievi più meritevoli.Sono...

Martedì 14 giugno, durante la cerimonia di consegna delle licenze di 4a media si è svolta la premiazione degli allievi più meritevoli.
Sono stati premiati: Erica Ferreira da Costa di Osogna per i corsi A, Valentina Fico di Iragna per i corsi misti e Christian Morosini di Lodrino per i corsi B.
Con due corsi A, al primo posto si è piazzata Erica Ferreira Da Costa con la media del 5,94. I premi sono stati gentilmente offerti dalla Banca Raiffeisen Tre Valli.

Nella foto da destra la direttrice Concetta Riccio Melena, Christian Morosini, Erica Ferreira Da Costa, Valentina Fico e il rappresentante della Banca Raiffeisen Tre Valli  Mattia Cima.

16.6.2017, 18:012017-06-16 18:01:07
@laRegione

Scuola media di Giornico-Faido, premiazione migliori licenze

Mercoledì 14 giugno sono state premiate le migliori licenze conseguite nella Scuola media di Giornico-Faido dalla Banca Raiffeisen Tre Valli.Nella foto...

Mercoledì 14 giugno sono state premiate le migliori licenze conseguite nella Scuola media di Giornico-Faido dalla Banca Raiffeisen Tre Valli.
Nella foto da sinistra il vicedirettore Danilo Stefanoni, il direttore Fabrizio Viscontini, Samuel Roberti-Maggiore (due corsi A, media 5.22), Daniel Dashi (due corsi A, media 5.17), Mauro Maffezzini (due corsi A, media 5.28), Nicola Rauseo (due corsi A, media 5.22), Willy Dondon (un corso A e un corso B, media 4.67), Camilla Gada-Barenco
(due corsi A, media 5.28), Isaac Sylla (un corso A e un corso B, media 4.67), Alessandra Becciu (due corsi B, media 5.0) e Luciana Di Bellonia della Banca Raiffeisen Tre Valli.

16.6.2017, 17:462017-06-16 17:46:41
@laRegione

Cerimonia di chiusura alle Medie di Giubiasco

Mercoledì 14 giugno si è svolta la cerimonia finale di consegna degli attestati e delle licenze per gli allievi di quarta delle Medie di Giubiasco. La cerimonia ha visto...

Mercoledì 14 giugno si è svolta la cerimonia finale di consegna degli attestati e delle licenze per gli allievi di quarta delle Medie di Giubiasco. La cerimonia ha visto la premiazione delle migliori licenze. I premi, offerti dalla Banca Raiffeisen Camoghè, sono andati a Daniela Elisabeth (due corsi base), Fabian Vorgic (corsi misti) e a Dalia Elshater Mohamed e Martina Meroni (due corsi attitudinali, entrambe con la media del 6).
Nella foto (da sinistra): Trevor Frigerio (Raiffeisen Camoghè), Daniela Elisabeth, Dalia Elshater Mohamed, Martina Meroni, Fabian Vorgic, Giorgio Lotti (Raiffeisen Camoghè) e Michel Fregni (Direttore).

16.6.2017, 17:382017-06-16 17:38:03
@laRegione

Consegnate le licenze di Scuola media al Collegio Papio

Mercoledì 14 giugno, dopo un momento di ringraziamento in chiesa, e dopo aver congedato gli alunni di prima, seconda e terza media, agli allievi di quarta...

Mercoledì 14 giugno, dopo un momento di ringraziamento in chiesa, e dopo aver congedato gli alunni di prima, seconda e terza media, agli allievi di quarta sono state consegnate con una breve cerimonia le licenze. A celebrare questo momento è stata una mattinata di grande festa, caratterizzata dalla consegna delle licenze di scuola media e dal consueto discorso del Rettore Don Patrizio Foletti.
Margherita D’Andrea, in rappresentanza dell’Associazione Amici del Collegio Papio, ha consegnato i premi per le migliori licenze di scuola media.
Le migliori licenze di Scuola Media:
1. rango ex-aequo: Dana Matthias e Pamela Cantoni, Media 5.83
3. rango: Samyra Lista, Media 5.72

I licenziati 2016/2017:
Aerts Astrid; Albertini Aramis; Bauch Ysabel; Beltrami Gianluca; Berta Linda; Bianda Gionata; Bösch Jennifer; Calzascia Alka; Campagna Giacomo; Cantoni Pamela; Carando Mario; Chidichimo Alessia; De Santis Nicole; De Stephanis Selene; Dellea Aramis; Donati Morgana; Fabbri Oleg; Fabiano Matteo; Fontana Sheril; Gianetti Sophia Désiree; Giovannini Alessandro; Guadagnini Vasco; Heinrich Jessica; Jelmoni Alessandro; Lanza Angelina; Lepri Deepa; Lista Samyra; Lobosco Luca; Lombardo Matteo; Maggetti Dario;
Margaroli Gioele; Matthias Dana; Mazzone Linda; Meier Mattia; Meneganti Matteo; Mossetti Simone; Musa Melanie; Oberholzer Stéphanie Désirée; Pedrazzi John; Pellanda Giulia Elisa; Pinana Charly; Qymyri Leon; Rosso Fabiano; Salsano Matteo; Santambrogio Brian; Santambrogio Giorgio Paolo; Storelli Mirco; Suter Stella; Tabacchi Lorenzo; Tognola Giada; Valle Brian; Van Lenthe Julia; Vécsey Selina; Weber Dylan.

Foto 1: tutti i licenziati 2017
Foto 2:  Margherita D’Andrea rappresentante dell’Associazione Amici del Collegio Papio con Pamela Cantoni, Samyra Lista, Dana Matthias.

16.6.2017, 17:282017-06-16 17:28:03
@laRegione

Scuola media di Canobbio, premiati i migliori allievi

Giovedì 16 giugno, durante uno spettacolo allestito e proposto dagli studenti stessi, sono stati consegnati dal direttore e dai docenti di classe gli attestati...

Giovedì 16 giugno, durante uno spettacolo allestito e proposto dagli studenti stessi, sono stati consegnati dal direttore e dai docenti di classe gli attestati finali di licenza e, come consuetudine, i premi “Libreria Voltapagina” per gli allievi più meritevoli offerti dall’omonima libreria.  
La migliore media della scuola è stata assegnata a Linda D’Adda della classe IV A con il 6 di media. Le migliori medie nelle altre classi sono state ottenute da Luca Berlini di IV B (5.83), Chiara Scornaienghi di IV C (5.78) e Greta Merlini di IV D (5.72). Il premio per la migliore media nei corsi obbligatori è stato assegnato a Diana Lapins di IV C (5.11).  Infine, il premio speciale per l’allievo che è stato maggiormente presente a scuola è stato assegnato a Alessandro Zandonella IV C che hanno accumulato zero ore di assenza durante il secondo biennio di scuola.
Nella foto i ragazzi premiati con il direttore della scuola Andrea von Felten

16.6.2017, 17:212017-06-16 17:21:44
@laRegione

Medie di Pregassona, Ubs e Arl premiano gli allievi più meritevoli

Mercoledì 14 giugno la Scuola media di Pregassona ha premiato gli allievi che più si sono distinti nello studio. Hanno ricevuto il...

Mercoledì 14 giugno la Scuola media di Pregassona ha premiato gli allievi che più si sono distinti nello studio. Hanno ricevuto il riconoscimento i tre allievi che hanno conseguito la media più alta nel curricolo con due corsi base ed i tre allievi che hanno ottenuto la migliore media nel curricolo con due corsi attitudinali. A consegnare i premi, generosamente messi a disposizione da Ubs e Arl, è intervenuto Walter Fornoni, direttore della filiale Ubs di Cassarate. Oltre ai premi per le migliori prestazioni scolastiche, ne è stato assegnato anche uno intitolato a Franco Lepori e destinato a un allievo che, aldilà delle prestazioni strettamente scolastiche, si è distinto per il suo atteggiamento costruttivo nei confronti dello studio, dei compagni e della scuola.
Sono stati premiati: con due corsi attitudinali Noa Diego Frei (media 5,78), Luis Schulte (5,78), Dennis Vicini (5,72); con un corso attitudinale e un corso base Soraya Forni (4,94), Tecla Campagna (4,89), Caterina Volpi (4,78); con due corsi base Alice Del Portico (4,78), Swami Udriot (4,78), Élodie Trevisan (4,72). Il premio Franco Lepori è stato assegnato a Simona Kaufmann (5,78).

Foto 1: Walter Fornoni, direttore della filiale Ubs di Cassarate con i premiati.
Foto 2: Il direttore, Robert Rüegger, il vicedirettore Alberto Palese e Walter Fornoni, direttore della filiale Ubs di Cassarate con i premiati.