Scienze

Nessuna ondata di calore possibile senza cambiamento climatico

Uno studio mostra la stretta connessione fra i fenomeni meteorologici e i mutamenti del clima, che aumentano di 50 volte le probabilità di caldo estremo

(Keystone)
25 luglio 2023
|

Le ondate di calore che hanno colpito l'Europa e gli Stati Uniti questo mese sarebbero state "virtualmente impossibili" senza il cambiamento climatico indotto dall'uomo: lo sostiene un'analisi della ong World Weather Attribution (Wwa), che studia le cause all'origine di eventi climatici estremi.

Allo stesso tempo, il riscaldamento globale dovuto alla combustione di combustibili fossili ha reso l'ondata di calore che ha colpito alcune zone della Cina almeno 50 volte più probabile, sottolinea lo studio.

Il cambiamento climatico ha fatto sì che l'ondata di calore nell'Europa meridionale fosse più calda di 2,5 gradi centigradi, secondo lo studio, come riportano i media internazionali.

Gli scienziati del Wwa avvertono che quasi tutte le società sono impreparate ad affrontare un caldo estremo mortale: i risultati dello studio, fanno notare gli autori, evidenziano l'importanza che il mondo si adatti alle temperature più elevate perché non sono più "rare".

"Il caldo è tra le calamità più letali", commenta la ricercatrice del Centro per il clima della Croce Rossa, Julie Arrighi, che ha contribuito allo studio. I Paesi devono costruire case resistenti al calore, creare "centri freddi" dove le persone possano trovare riparo e trovare modi per raffreddare le città, tra cui piantare più alberi, sostiene Arrighi. "Questo studio conferma ciò che sapevamo già. Dimostra ancora una volta quanto il cambiamento climatico abbia un ruolo nella situazione attuale", ha dichiarato Friederike Otto dell'Imperial College di Londra.

Nel mese di luglio sono stati battuti record di temperatura in alcune zone della Cina, del sud degli Stati Uniti e della Spagna e milioni di persone hanno trascorso giorni di allerta rossa per il caldo estremo.

Secondo uno studio pubblicato all'inizio di luglio, oltre 61'000 persone sono morte per cause legate al caldo durante le ondate di calore dell'anno scorso in Europa.

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE