posta-boom-di-pacchi-nel-periodo-natalizio
Keystone
Record
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
46 min

Preventivo 2023: eccedenza di 0,3 miliardi ma nubi all’orizzonte

Dal 2024 in poi le direttive del freno all’indebitamento non potranno essere rispettate e sarà quindi necessario adottare contromisure.
Svizzera
1 ora

Materie prime: ‘Serve maggiore trasparenza’

Il Consiglio federale ha deciso di voler raccogliere maggiori dati statistici su un settore sul quale aleggia una certa opacità
Svizzera
2 ore

Proposta una tassa per le auto elettriche

Lo suggerisce il Consiglio federale. Queste vetture non sottostanno alle tasse sui carburanti, utilizzate anche per finanziare le infrastrutture stradali.
Svizzera
3 ore

Veicoli più sicuri, al via la consultazione

Si mira a introdurre sistemi di assistenza alla guida e ad adottare un nuovo tachigrafo in grado di monitorare il rispetto degli orari degli autisti
Svizzera
3 ore

Alloggi protetti, anche in Ticino ne servono di più

Secondo un rapporto adottato oggi dal Consiglio federale anche nella Svizzera occidentale e in quella centrale sono necessarie maggiori strutture
Svizzera
4 ore

La polizia ferma con il taser un uomo armato di ascia a Berna

Il 51enne ha minacciato gli agenti rifiutandosi di gettare le armi. Fermata anche una donna che ha disturbato l’operazione di polizia.
Svizzera
7 ore

Dal traffico costi annui per 1’600 pro capite

Nel 2019 la spesa complessiva per danni all’ambiente e alla salute ha raggiunto i 14 miliardi di franchi
Svizzera
21 ore

Novartis taglia 1’400 posti di lavoro in Svizzera

La riduzione degli impieghi riguarda il 10% dei posti occupati nella Confederazione
Svizzera
22 ore

In Svizzera +34% di contagi da coronavirus in sette giorni

Nell’ultima settimana sono stati registrati 33’108 casi. In terapia intensiva il 6% dei letti è occupato da pazienti Covid
27.12.2021 - 11:48
Aggiornamento: 14:36
Ats, a cura de laRegione

Posta, boom di pacchi nel periodo natalizio

23 milioni, con incremento dell’1,2% rispetto all’anno precedente. Ogni giorno recapitati circa 14 milioni tra lettere, giornali e stampati pubblicitari

Boom di pacchi nel periodo natalizio: la Posta, nel giro di un mese, ha distribuito 23,4 milioni di pacchi, con un incremento dell’1,2% rispetto all’anno precedente. Ogni giorno sono stati recapitati circa 14 milioni tra lettere, giornali e stampati pubblicitari. Dal black friday – l’ultimo venerdì di novembre – a oggi, indica il Gigante giallo in una nota, la Posta non ha mai trattato nei suoi centri di spartizione e consegnato a domicilio così tanti invii. Il record giornaliero è stato registrato il 14 dicembre, dieci giorni prima di Natale, con 1,2 milioni di pacchi.

In leggera controtendenza il volume di lettere, che è leggermente diminuito: se l’anno scorso ne erano state recapitate quotidianamente circa 15 milioni, quest’anno nel periodo in rassegna si contano circa 14 milioni di lettere, giornali e invii pubblicitari al giorno.

Pronti già da tempo

La Posta – precisa la nota – si era preparata per affrontare questo periodo intenso: nell’ultimo anno ha assunto 730 dipendenti in più nel settore della logistica. A questi si aggiungono circa 200 dipendenti temporanei che lavorano a pieno ritmo da inizio novembre. Al fine di recapitare puntualmente i milioni di pacchi, il personale nei centri di smistamento ha effettuato turni straordinari lavorando anche di sabato.

Nelle ultime settimane, la Posta ha ampliato le sue capacità anche nel recapito: il personale ha effettuato ogni giorno oltre 700 giri di recapito supplementari e sono stati noleggiati 300 furgoni aggiuntivi.

Grazie ai collaboratori

Le misure adottate si sono rivelate efficaci, ha sottolineato Johannes Cramer, responsabile Servizi logistici e membro della Direzione del gruppo, citato nel comunicato: “Grazie alla pianificazione effettuata per mesi e all’ampliamento delle capacità, siamo riusciti a recapitare ai destinatari milioni di pacchi garantendo puntualità e la consueta qualità”. “Al contrario del lockdown del 2020, in queste settimane intense non c’è stato un solo giorno in cui la nostra logistica sia arrivata al limite”.

Cramer ha colto l’occasione per ringraziare tutti i collaboratori del Gigante giallo per le prestazioni fornite soprattutto in questo periodo intenso: senza il contributo di ognuno di loro questi obiettivi non sarebbero stati raggiunti.

Azione 2 x Natale

La Posta ricorda che, se per noi il periodo natalizio è sinonimo di grandi regali e di benessere, lo stesso non vale per tutti. Grazie alla campagna di solidarietà “2 x Natale”, la popolazione elvetica può aiutare anche quest’anno le persone più povere in Svizzera, nell’Europa orientale e nell’Asia centrale.

Come accade da 25 anni ormai, anche quest’anno la Croce Rossa Svizzera, la Posta, la SRG SSR e Coop raccoglieranno da Natale e fino all’11 gennaio pacchi regalo destinati alle persone bisognose nella Confederazione. Presso tutte le filiali della Posta e nelle filiali in partenariato è infatti possibile spedire gratuitamente ancora fino all’11 gennaio 2022 pacchi dono contenenti generi alimentari a lunga scadenza (ad es. farina, zucchero, tè o alimenti secchi/liofilizzati) e prodotti per l’igiene e la cura della persona (ad es. sapone o dentifricio).

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
boom incremento lettere pacchi posta
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved