attivisti-pro-clima-occupano-sedi-ubs-e-credit-suisse-83-arresti
La protesta (Keystone)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
10 min

Dai cantoni grandi sforzi per aumentare le vaccinazioni

Squadre mobili, ‘vaxbus’ e campagne mirate: molte le strategie messe in atto. Dopo le vacanze estive il numero di vaccinazioni è tornato ad aumentare
Svizzera
48 min

Oltre il 17% degli alunni svizzeri è in sovrappeso

Lo rivela uno studio di Promozione Salute Svizzera su 29’000 alunni di nove cantoni, fra cui i Grigioni, e quattro città. Pesano nazionalità ed estrazione sociale
Svizzera
55 min

80 milioni allo sport, dentro ‘Velodromo Ticino’ e Pse luganese

Unanimità agli Stati sul credito per la promozione dello sport in Svizzera per il periodo 2022-2027, in cui sono inclusi i due progetti ticinesi
Svizzera
1 ora

Per il Ceo di Moderna la pandemia nel mondo finirà tra un anno

Secondo Stéphane Bancel, entro la metà del 2022 ci saranno dosi sufficienti per vaccinare tutti sul pianeta. Allo studio vaccini combinati per Covid e influenza
Svizzera
2 ore

In Svizzera pochi posti di sosta per nomadi Jenish, sinti e rom

Lo sostiene il Centro svizzero di competenza per i diritti umani. I proprietari di terreni privati hanno il diritto di offrire il loro terreno
coronavirus
12 ore

Test a pagamento sotto tiro in Svizzera

La Commissione sanità del Nazionale chiede al Consiglio federale di fare marcia indietro. Il ‘Blick’: il Governo starebbe cercando una via mediana.
Svizzera
13 ore

Relazioni Svizzera-Ue, Parmelin replica a Šefčovič

Il presidente della Confederazione da New York: ‘Prima il dialogo politico, poi metteremo tutto sul tavolo: anche i 20 miliardi di Alptransit’.
Svizzera
14 ore

No a Chiesa (Udc): ‘Niente moratoria sulla libera circolazione’

La consigliera federale Keller-Sutter giustifica il no del governo alla mozione, poi bocciata dagli Stati, affermando che ‘il Ticino è vittima del suo successo’
Svizzera
16 ore

Gioventù e fumo, a tetto la legge che limita la pubblicità

Eliminate le ultime divergenze: le sigarette potranno contenere mentolo. Si andrà a votare sull’iniziativa per un divieto generalizzato
Svizzera
02.08.2021 - 18:020
Aggiornamento : 18:48

Attivisti pro-clima occupano sedi Ubs e Credit Suisse, 83 arresti

Circa duecento manifestanti in azione a Zurigo contro gli investimenti in petrolio, gas e carbone. Lo sgombero si è svolto pacificamente

Stamattina circa 200 attivisti per il clima hanno invaso la Paradeplatz e la Banhofstrasse a Zurigo bloccando le entrate delle sedi di Credit Suisse e di UBS per protestare contro gli investimenti delle due grandi banche nei combustibili fossili. La polizia ha sgomberato i blocchi e arrestato 83 persone.

I manifestanti hanno ostruito il passaggio con barili, file di biciclette e sedendosi a terra e attirato l'attenzione con canti, cori e striscioni. "L'azione ha avuto successo e si è svolta in tutta sicurezza", ha dichiarato Frida Kohlmann, portavoce per la settimana d'azione Rise Up for Change.

La polizia è intervenuta sul posto in forze, ha dato dieci minuti di tempo ai dimostranti per andarsene e alle 8.30 ha iniziato a sgomberare l'ingresso del Credit Suisse sulla Paradeplatz. L'azione si è svolta pacificamente: alcuni degli attivisti sono partiti senza opporre resistenza, altri hanno opposto resistenza passiva e sono stati portati via di peso. Una trentina di persone è stata temporaneamente fermata, secondo la polizia cittadina. Un'ora dopo gli agenti hanno liberato anche l'ingresso dell'UBS, dove alcuni dimostranti si erano barricati dietro una barriera fatta di biciclette incatenate insieme. Più tardi in mattinata, un altro blocco davanti all'UBS sulla Bahnhofstrasse è stato rimosso. Gli attivisti avevano eretto delle costruzioni in legno che sono state abbattute dai vigili del fuoco.

Poco dopo le 13.30 l'operazione di polizia era conclusa: 64 degli arrestati saranno segnalati alla procura, 19 alla procura dei giovani, 47 sono donne e 36 uomini.

Stando a un comunicato degli attivisti, "le istituzioni finanziarie svizzere, soprattutto Credit Suisse, UBS e la BNS, investono miliardi in aziende che estraggono e bruciano petrolio, carbone e gas" mentre la gente muore per gli effetti della crisi climatica, come le inondazioni o incendi. "Credit Suisse ed UBS hanno finora fatto tutto tranne che reagire adeguatamente alla crisi climatica" e l'azione odierna serve ad attirare l'attenzione sulle conseguenze della loro inazione, ha spiegato Kohlmann, citata nel comunicato. "Ricorriamo quindi consapevolmente a forme di disobbedienza civile pacifica per agire contro questo sistema finanziario che distrugge il clima. Per evitare il peggio, chiediamo che le istituzioni finanziarie svizzere si ritirino immediatamente da tutti gli investimenti nelle energie fossili", ha aggiunto Guillaume Durin, portavoce del movimento.

La settimana d'azione "Rise Up for Change" a favore del clima è iniziata venerdì a Zurigo, con l'allestimento di un "campo climatico" nella zona dell'ex stadio dell'Hardturm. L'obiettivo, hanno spiegano gli organizzatori, è di "mettere le istituzioni finanziarie svizzere su una traiettoria sociale e climatica".

Nel corso della settimana sono previsti incontri, workshop, concerti, momenti di svago e di discussione incentrati sulla responsabilità climatica della piazza finanziaria. La prima parte della settimana d'azione si svolge a Zurigo, la seconda a Berna e avrà nel mirino in particolare la Banca Nazionale Svizzera (BNS), il governo, i cantoni, nonché l'Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (FINMA). Il prossimo 6 agosto è prevista una manifestazione di chiusura nella Città federale.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved