Ti-Press/Gianinazzi
Hockey
12.03.2019 - 22:290

Hügli porta il Bienne sul 2-0

In rimonta, i seeländer passano ad Ambrì, al termine di una partita in cui, però, i ragazzi di Cereda avrebbero meritato di più

L'Ambrì ci prova, ma alla fine la spunta il Bienne. Che espugna la Valascia nel secondo atto del quarto di finale, in una partita in cui la formazione di Törmänen scende in pista senza l'americano Robbie Earl (dato per ammalato), rimpiazzato dal finlandese Jarno Kärki che è solo alla sua decima partita con i seeländer, mentre l'Ambrì – che per l'occasione scende in pista con una maglia un po' diversa dal solito – va sul ghiaccio con la stessa squadra di sabato, eccezion fatta per la presenza di Mazzolini che prende il posto di Incir.

Dopo un primo tempo che si chiude con un nulla di fatto, con i biancoblù che chiudono decisamente meglio, dopo un avvio però davvero difficile, i primi a passare sono gli uomini di Törmänen. Che per colpire scelgono proprio il miglior momento dell'Ambrì, al 25', sfruttando un clamoroso errore di piazzamento dei biancoblù nel terzo difensivo. Il (meritatissimo) pareggio arriva al 37', al termine di una bellissima combinazione in powerplay tra Zwerger, Kubalik e Hofer.

Così, a decidere tutto è il terzo e ultimo periodo. Dove l'Ambrì si riporta in vantaggio per primo, con un gran tocco di Kubalik su tiro di Guerra. Purtroppo, però, non sarà quello il gol partita: infatti il Bienne dapprima pareggia, al 49', e poi si porta addirittura in vantaggio grazi a Hügli, al 57'37''. E a quel punto è dura reagire.

 

 

 

Potrebbe interessarti anche
Tags
ambrì
partita
bienne
© Regiopress, All rights reserved