NY Islanders
2
PHI Flyers
0
2. tempo
(0-0 : 2-0)
STL Blues
0
NAS Predators
1
1. tempo
(0-1)
NY Islanders
2
PHI Flyers
0
2. tempo
(0-0 : 2-0)
STL Blues
0
NAS Predators
1
1. tempo
(0-1)
stavolta-c-e-troppo-bienne-per-l-ambri-piotta
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP 10 HOCKEY MANAGER
1
TrigoAce1
8754
2
Maxim la biere
8724
3
25 Francs trop cher
8249
4
Iselis Punktebuebe
8133
5
TrigoAce2
8088
6
BalaBala
7994
7
BLACKHAWKS-MAF_miguelpiccand
7948
8
Wild Hogs
7925
9
ADTC
7838
10
HC Aspi Capitals
7829
ULTIME NOTIZIE Sport
Gallery
Calcio
5 ore

Petkovic, dall’altare di Bucarest alla polvere della Gironda

Il pesante 6-0 rimediato a Rennes pone l’ex ct della Svizzera a serio rischio esonero. Il suo Bordeaux è penultimo con la peggior differenza reti
CALCIO
6 ore

Per la Fifa, Lewandowski è il giocatore dell’anno

Il polacco del Bayern Monaco premiato con il ‘Best Player’. Ha preceduto Leo Messi e Mohamed Salah. Tra le donne vittoria di Alexia Putellas (Barcellona)
Sci
8 ore

Beat Feuz di nuovo papà: è nata Luisa

Con un tempismo perfetto, la secondogenita dello sciatore rossocrociato è venuta al mondo dopo le gare di Wengen e prima di quelle di Kitzbühel
FREESTYLE
8 ore

Dopo Deer Valley per Marco Tadè ci sono le Olimpiadi

Il ticinese è pronto a volare a Pechino, mentre Nicole Gasparini negli Stati Uniti non è riuscita a staccare il biglietto per i Giochi
CALCIO
9 ore

Inghilterra e Kosovo per le amichevoli di marzo

Reso noto il programma 2022 della Nazionale svizzera. Nel mese di giugno quattro partite di Nations League in dieci giorni. E in novembre i Mondiali
HOCKEY
10 ore

‘Playoff lontani, ma provarci rimane un dovere’

Santeri Alatalo e il difficile momento del Lugano: ‘Le ultime sconfitte ci sono costate molto sul piano emotivo, ma abbiamo i mezzi per riprenderci’
Automobilismo
10 ore

Quarto posto per Marciello nella prima gara del 2022

Nella 24 ore di Dubai il podio sfuma a pochi minuti dal termine per il pilota ticinese, che ha gareggiato con l’Haupt Racing Team
Altri sport
10 ore

Pechino 2022, il comitato annulla la vendita dei biglietti

Alle Olimpiadi invernali solo gli invitati potranno seguire le gare e le prove. La misura come parte della stretta sui controlli contro il Covid e Omicron
Tennis
11 ore

A Melbourne Bencic parte bene e assicura: ‘Sto sempre meglio’

La 24enne sangallese, colpita dal coronavirus prima di Natale, nel primo turno ha superato in due set la francese Mladenovic. Avanti anche Jil Teichmann.
21.01.2020 - 22:040
Aggiornamento : 23.01.2020 - 15:53

Stavolta c’è troppo Bienne per l’Ambrì Piotta

I biancoblù incassano la prima sconfitta in stagione regolare contro i Seeländer: alla Tissot Arena finisce 3-1

Pista diversa rispetto a sabato, ma stesse squadre sul ghiaccio. Come logica conseguenza, la ‘replica’ di Bienne-Ambrì Piotta nei minuti iniziali è una sorta di regolamento di conti: tante le frizioni ereditate dal match della Valascia, che i giocatori cercano di regolare alla Tissot Arena. Dove, per l’occasione, Luca Cereda deve fare a meno anche dell’acciaccato Upshall e di Hofer (stop di 3-4 settimane per l’austriaco). Ma, nonostante queste due defezioni, sono proprio i biancoblù a passare per primi, grazie a un tiro dalla blu di Pinana che sorprende Hiller. A spegnere l’entusiasmo degli ospiti ci pensa poi Brunner, che insacca un puck con Conz disteso sul ghiaccio: a nulla servono le proteste dei giocatori dell’Ambrì Piotta (per presunta ostruzione sul portiere): dopo aver rivisto l’azione al video, gli arbitri confermano la loro prima decisione: è gol.
Al 12’58” Pinana è costretto ad abbandonare la contesa zoppicante (gamba destra) dopo aver cozzato contro Zwerger, spinto da una bastonata di Riat (che rimedia 5 minuti di penalità e quella automatica di partita). Nel powerplay l’Ambrì Piotta piazza le tende dalle parti di Hiller, che però non capitola. Anzi, ad andare vicini alla rete sono i Seeländer, con una pericolosissima ripartenza a due contro uno. Il primo tempo, ricco di emozioni, si chiude però ancora sull’1-1.

Il Bienne cambia marcia e decide il match nei secondi 20’

È tutta un’altra musica nei secondi venti minuti. E a suonarla è il Bienne, che approfittando di una penalità rimediata da Goi nel finale del primo tempo, al rientro in pista dopo la pausa prende d’assedio la porta difesa da Conz. Al 21’10” Plastino è costretto a fermare Cunti con un fallo d’emergenza: inevitabile il rigore, che però il numero 10 dei locali non trasforma. Ma subito dopo arrivano altre due segnature del Bienne prima quella di Schneider (ancora con Goi espulso) e poi con Kohler (dopo un ottimo lavoro di Nussbaumer che spiazza difensori e portieri), dando una chiara piega alla partita. D’Agostini, in powerplay, prova a riportare sotto i suoi a fil di seconda sirena, ma la sua bordata dalla media distanza va a stamparsi sul palo alla sinistra di Hiller: i secondi venti minuti si chiudono così sul parziale di 3-1.

Molte scintille ma nessuna rete nel terzo tempo

I primi brividi del terzo tempo li fa correre Brunner lungo la schiena di Conz. Il numero 98 dei padroni di casa al 43’ si ritrova sul bastone un disco favorevolissimo, ma la sua conclusione, da due passi, manca clamorosamente il bersaglio. La sostanza della partita, comunque, non cambia, e nemmeno quel destino che sembra già scritto con largo anticipo.
Anche perché tutti i tentativi sulla parte opposta, provati dai vari Flynn, Müller, D’Agostini e Sabolic vanno a vuoto uno dopo l’altro. Poi lo sloveno va a caricare un avversario alle assi, rimediando 10’ di penalità che mettono il punto finale alla sua partita già al 54’04”, privando Cereda di un’altra preziosa pedina per l’assalto finale. La partita finisce così con il punteggio di 3-1.

HOCKEY: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved