Hockey
14.03.2019 - 22:220
Aggiornamento : 22:46

Ambrì, un’altra sconfitta di misura

Nulla da fare neppure stavolta per un complesso leventinese comunque mai domo. Il Bienne vince 5-3 e si porta sul 3-0 nella serie.

Dopo un inizio difficoltoso i biancoblù carburano e se la giocano alla pari con i bernesi, ma alla fine a decidere la sfida è una rete del solito Fuchs.

L’Ambrì si presenta a Bienne per gara 3 con una sola novità. Incir rimpiazza Rohrbach. Il Bienne ripropone la stessa formazione di martedì. Earl è sempre malato.

I biancoblù partono subito bene e dopo nemmeno 3’ in powerplay aprono le marcature. Müller da sotto misura supera Hiller. Il Bienne tenta subito di reagire, ma il tiro di Kärki è troppo centrale. I locali vanno poi vicini al pareggio, pure in superioritâ numerica. Il tiro di Fuchs all’8’ si stampa sul palo. I locali spingono e al 12’ trovano la rete dell’1-1 grazie a Riat al termine di una bella combinazione. Poco dopo l’Ambrì perde Novotny per 12’. Il ceco viene penalizzato a causa di una carica alla balaustra ai danni di Tschantré. Quando mancano 21’’ alla fine della penalità finisce sulla panchina dei cattivi anche Ngoy. I leventinesi resistono in doppia inferioritâ numerica, ma a 5 contro 4 al 16’ arriva il vantaggio locale firmato da Fuchs. Nel complesso i padroni di casa appaiono più freschi e i ticinesi fanno molta fatica a contenere le offensive avversarie.

Il secondo tempo si apre con un brivido per i sopracenerini, Zwerger perde un disco e Rajala si presenta solo davanti a Conz, bravo a opporsi. Sul ribaltamento di fronte è poi Zwerger a impegnare Hiller. Al 24’ arriva il terzo gol dei Seeländer grazie a una ripartenza scaturita da un disco perso da Kubalik e un cambio volante non ottimale. A esultare è Schmutz, ben servito da Hügli. L’Ambrì prova a reagire, al 27’ Hiller è miracoloso e ferma il tiro di Zwerger a botta quasi sicura. Nuovamente in powerplay al 28’ arriva il secondo punto biancoblù siglato da Zwerger. Il gol fa bene e dà coraggio a Bianchi e compagni i quali ora spingono. In powerplay Hofer va vicino al pareggio. Al 35’ è invece Incir a fallire una buona opportunità. La seconda parte del periodo centrale sfoderata dall’Ambrì è davvero di qualità.

L’inizio della terza frazione non offre grandi emozioni, ma al primo tentativo i biancoblù pareggiano. al 46’ con Fischer. Nella circostanza un difensore del Bienne devia il tiro e inganna il proprio portiere. La gioia è però purtroppo di breve durata. In superiorità numerica al 48’03’’ il solito Fuchs riporta avanti i bernesi. La contesa è vibrante a aperta a ogni soluzione. Con generosità la truppa di Cereda cerca di riacciuffare i bernesi. Una conclusione di D’Agostini al 56’ viene respinta da Hiller. Nello stesso minuto Müller riceve una penalità che complica di parecchio le cose. Il Bienne però gestisce malissimo la situazione. Un clamoroso errore di Riat spiana la strada a Kubalik, ma il tiro del topscorer ceco da posizione favorevole viene neutralizzato da Hiller. L’Ambrì tenta l’assalto finale e toglie Conz. Una conclusione di Müller viene deviata dalla difesa locale. È l’ultima occasione, a pochi secondi dalla sirena conclusiva a porta vuota Künzle fissa il punteggio sul definitivo 5-3. 

Potrebbe interessarti anche
Tags
ambrì
bienne
hiller
tiro
zwerger
fuchs
misura
müller
powerplay
bernesi
© Regiopress, All rights reserved