laRegione
Nuovo abbonamento
Chiasso
1
Sciaffusa
0
1. tempo
(1-0)
Basilea
1
Xamax
0
1. tempo
(1-0)
Michele Campana, direttore generale del Lugano
SPORT
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
Calcio
2 ore
Il Lugano sogna in grande: dopo il Basilea nel mirino l'Yb
Reduce dallo storico successo contro i renani, la squadra di Jacobacci è attesa dalla trasferta in casa dei campioni svizzeri: 'Cerchiamo il colpaccio'.
Hockey
7 ore
Igor Larionov, il Professore ha una nuova cattedra
Il leggendario ex attaccante che passò dal Ticino guiderà l'Under 20 russa. 'Sogno una squadra bella da vedere, che diverta i ragazzi. E che abbia successo'
Football americano
21 ore
Svolta storica nella Nfl: è la fine dei Redskins?
La Nfl scende in campo contro il razzismo, e la squadra di Washington, sotto pressione, medita di cambiare il suo nome
Calcio
1 gior
Team Ticino, Alessandro Colombi al posto di Novoselskiy
Il direttore generale del Corriere del Ticino entra nel comitato dell'Associazione che gestisce il calcio giovanile d'élite cantonale
Automobilismo
1 gior
Scusate il ritardo: la F1 riaccende i motori
Solo otto gare certe, in calendario, per una stagione a metà che passerà sicuramente alla storia per la sua unicità
Hockey
1 gior
Per l'Ambrì Piotta ecco Julius Nättinen
I biancoblù mettono sotto contratto per un anno il finlandese, che alla Valascia si porta in dote il titolo di cannoniere della Liiga
Altri sport
1 gior
La risalita del numero di casi di Covid-19 frena il football
Le nove squadre di football di Melbourne si apprestano a lasciare temporaneamente la città dopo la nuova ondata di coronavirus
Gallery
Calcio
1 gior
Puntelli ticinesi allo zoccolo duro granata
Il presidente Paolo Righetti: ‘In questo momento l’Acb ha bisogno di gente che ama l’Acb e lo mette davanti a tutto’’
Sci
2 gior
I Mondiali di Cortina restano nel 2021
Lo ha deciso la Fis che in caso di cancellazione dell'evento per un ritorno dell'epidemia di Covic rimborserà agli organizzatori fino a 10 milioni di franchi
Calcio
2 gior
Il Basilea potrà contare su Oberlin
L'attaccante 22enne ha ricevuto il via libera dalla Sfl per tornare subito a disposizione di Marcel Koller dopo il rientro dal prestito in Austria
Calcio
2 gior
Tegola per il Lugano: finita la stagione di Mattia Bottani
Il 29enne si è procurato una lesione dei legamenti interni del ginocchio sinistro e la rottura del menisco nello scontro con il difensore del Basilea Riveros
Gallery
Atletica
2 gior
Al Comunale fioccano i primati personali
Nel meeting del Gab miglior tempo per Tessa Tedeschi, Desirée Regazzoni e Mattia Tajana sui 200 metri. Gian Vetterli di nuovo vicino ai 50 metri nel disco.
Tennis
2 gior
Djokovic e moglie negativi a un nuovo tampone
Il 23 giugno il numero uno al mondo aveva annunciato di aver contratto il coronavirus. Ne sono seguiti dieci giorni di autoisolamento
Hockey
2 gior
Un altro anno a Davos per Félicien Du Bois
A 36 anni, il difensore neocastellano ha prolungato di una stagione con i grigionesi, di cui veste la maglia dal 2014
Calcio
2 gior
Niente distanziamento sociale, e l'arbitro ferma la finale
È successo in Danimarca: match interrotto per quasi un quarto d'ora. Una cinquantina i fan allontanati dallo stadio
Calcio
2 gior
Riecco il Covid sui campi svizzeri: Babic positivo
Il calciatore del San Gallo si era recato in Serbia a metà giugno per motivi famigliari. Asintomatico, dovrà sottostare a due settimane di autoisolamento
GALLERY
Calcio
2 gior
Guidotti: 'Il mister mi ha detto di stare tranquillo...'
Vent'anni dopo il Lugano torna a battere il Basilea a Cornaredo, con il 21enne ticinese piacevole sorpresa. Jacobacci: 'Ha perso un pallone in 45 minuti'
CALCIO
29.05.2020 - 12:220
Aggiornamento : 15:28

Si riparte il 20 giugno. Campana: 'Solidaretà mancata'

Super e Challenge League tornano in campo. Il direttore del Lugano: 'Quattro club mandati al massacro'. Bocciato l'aumento della Super League a 12 squadre

I campionati di Super League e Challenge League riprenderanno nel weekend del 19-21 giugno. Ma nella prossima stagione la Super League continuerà ad avere 10 squadre.  Lo hanno deciso i rappresentanti dei 20 club della Swiss Football League in occasione dell'assemblea generale straordinaria di Berna.

Con 17 voti a favore, due astensioni e un voto contrario, il risultato è stato chiaro. Tutte le partite verranno ovviamente disputate a porte chiuse, visto che il Consiglio federale ha rinnovato fino a fine agosto la proibizione per grandi eventi con più di 1000 spettatori. La stagione era stata interrotta il 23 febbraio e in calendario rimangono ancora 13 turni. Chiara anche la maggioranza a favore del mantenimento di una Super League a 10 squadre. La proposta del Losanna di portare a 12 le compagni della massima categoria è stata bocciata con 14 voti contrari e solo cinque a favore (un astenuto). A fine campionato, dunque, vi sarà una retrocessione diretta compensata da una promozione dalla Challenge League, mentre la penultima di Super League disputerà lo spareggio con la seconda della lega cadetta.

La Super League riprenderà sabato 20 giugno, mentre la prima partita in assoluto sarà l'anticipo di Challenge League che andrà in scena il 19 giugno. In quella che è a tutti gli effetti una nuova stagione, il Lugano esordirà a Ginevra, mentre in Challenge League il Chiasso sarà di scena a Losanna contro lo Stade.

I club avranno la possibilità di disputare partite d'allenamento a partire dal 6 giugno (il Lugano non ne farà). Il campionato si concluderà nel weekend del 1. agosto, anche se rimarrà da piazzare quanto resta della Coppa Svizzera, con i quarti di finale probabilmente il 5 e 6 agosto, le semifinali l'8 e 9 agosto e la finalissima il 12 agosto (Lugano e Chiasso sono già stati eliminati).

Michele Campana: 'Solidarietà solo sulla carta'

Dalla riunione di Berna, il Lugano è uscito con la coda tra le gambe, battuto sia sulla ripresa della stagione, sia sull'aumento a 12 squadre... «Penso sia stata persa una grande occasione per essere solidali verso tutti i club e non solo verso alcuni – commenta un amareggiato Michele Campana, direttore generale del Lugano –. Da questa decisione quattro società escono danneggiate e anche in modo pesante: Lugano, Sion, Thun e Neuchâtel Xamax: oggi la Lega ha deciso di mandarle al massacro, sportivo e finanziario».

Non che ci si potessero attendere grosse novità dell'ultima ora: il solco era già stato tracciato negli scorsi giorni... «Dopo aver preso visione dell'ordine del giorno e dei pareri legali, risultava chiaro che la Lega aveva intenzione di tirare diritto e non prendere minimamente in considerazione l'aumento della Super League a 12 squadre. La votazione è stata democratica e dobbiamo accettarne il risultato, con tutte le conseguenze del caso. Ovviamente, ci poniamo molte domande sul fatto che la Sfl non sia stata capace di dimostrarsi solidale con tutti, come invece aveva fatto la Lega di hockey».

Pausa invernale ai minimi termini

La stagione riprenderà il 20 giugno e dovrebbe concludersi il 3 agosto... «Praticamente si giocherà ogni tre giorni, il che puo essere divertente se si hanno obiettivi positivi, ma è tutt'altra cosa quando in ballo c'è la salvezza. Tra l'altro, la federazione non è intenzionata a rinunciare alla Coppa Svizzera che si concluderà in agosto, togliendo di fatto anche quei pochi giorni di riposo prima dell'inizio della nuova stagione, fissato per il 12 settembre. Ovviamente andrà ritoccata anche la prossima pausa invernale che sarà accorciata in maniera considerevole: si giocherà durante le vacanze i Natale, con l'ultimo turno nel primo weekend di gennaio. Farà seguito una sosta di nemmeno tre settimane prima della ripresa. Una concentrazione di partite abbastanza folle che avrebbe dovuto far riflettere».

Il prolungamento della stagione in luglio e agosto apre il capitolo legato al rinnovo dei contratti, solitamente in scadenza il 30 giugno... «Fino alla conclusione del campionato un giocatore in scadenza non potrà vestire un'altra maglia, ma potrà trovare un accordo economico con l'attuale club di appartenenza. Un esempio per chiarire: Serey Die, in forza allo Xamax, ma in possesso di un contratto per la prossima stagione con il Sion, non potrà giocare con i vallesani fino al termine del campionato, vale a dire fino ad agosto. Dal canto nostro, abbiamo alcuni elementi in scadenza (Da Costa, Daprelà, Yao, Sulmoni, Obexer, Covilo, Selasi e Janga, ndr), con i quali dovremo raggiungere un'intesa per un prolungamento di circa un mese e mezzo. È la nostra priorità numero uno in vista di una ripresa che deve vederci battaglieri fin dal primo minuto di gioco, in modo da toglierci il più presto possibile dalle parti basse della classifica. Spero non sorgano problemi, perché perdere qualche giocatore in un momento tanto delicato rappresenterebbe uno schiaffo ulteriore in una situazione già difficile».

La voce di Michele Campana, però, predica nel deserto di una Swiss Football League che non vedeva l'ora di tornare in campo. Ancillo Canepa, presidente dello Zurigo: «Sono soddisfatto che l'assemblea abbia preso quelle che considero le uniche due decisioni corrette». Philipp Studhalter, presidente del Lucerna e membro del comitato della Sfl: «Alla luce degli annunciati prestiti federali e dei segnali positivi dei nostri azionisti, abbiamo deciso di accettare la ripresa della stagione, nonostante le porte chiuse». Il Servette in un comunicato ha fatto sapere che «abbiamo sempre spinto per una ripresa, per cui accogliamo con favore la decisione». E non sempre i giocatori si ritrovano sulla stessa "linea editoriale" dei loro datori di lavoro. Pajtim Kasami, centrocampista di un Sion fortemente contrario alla ripresa, ha twittato: «Finalmente in Svizzera ritorna il calcio. Grazie!».

Come in Germania, anche in Svizzera i club dovranno rispettare un severo regolamento sanitario. Come in Bundesliga, fino a fine stagione saranno consentite cinque sostituzioni (in tre momenti determinati). La Fifa ha recentemente approvato questa possibilità in modo da ridurre il carico di lavoro per giocatori che in molti casi riprenderanno la competizione in condizioni di forma non ottimali.

SPORT: Risultati e classifiche

Senza abbracci, ma si può ricominciare
Ingrandisci l'immagine
© Regiopress, All rights reserved