galeotto-fu-il-tweet-e-chi-lo-scrisse
02.02.2021 - 06:00

Galeotto fu il tweet e chi lo scrisse

Qualche battuta sopra le righe, e a Maurizio Canetta viene tolto il dossier sulle molestie e abusi in Rsi. E intanto c'è chi chiede riaperture anticipate

Un paio di tweet "inopportuni" nello scorso aprile cancellati ma conservati da qualcuno (la Rete non dimentica): e tanto basta perchè a Maurizio Canetta venga tolto il dossier sulle molestie e il mobbing in Rsi. Decisione che lo stesso ormai ex-direttore definisce "corretta". 

Un giorno, ieri, in cui per la prima volta da ottobre la triste conta dei decessi è rimasta ferma. Tanto basta per far chiedere all'Udc Ticino la riapertura anticipata dei locali rispetto alla data di fine mese prevista dal Consiglio federale. Il paradiso può attendere, il caffè e il bianchino no, pare.

Quella che invece, al di là delle battute,  non può attendere è la riorganizzazione del settore delle tutele e curatele in Ticino, annunciata ieri: dalle Arp si passerà alle Preture di protezione, con giudici e specialisti che emetteranno decisioni giudiziarie valide anche all'estero.

Dalle tutele agli anziani: sempre meno letti occupati nelle case anziani della Mesolcina, e la crisi inizia a farsi sentire, anche se non sono al momento in vista licenziamenti. 

Sempre parlando di occupazione, una nostra inchiesta si addentra nel mondo delle riqualifiche professionali: un'ancora  di salvezza per restare a galla nel mercato del lavoro.

 

Leggi anche:

Rsi, per tweet inopportuni tolto il dossier molestie a Canetta

'Il Ticino chieda a Berna di riaprire negozi e ristoranti'

Tutele e curatele in Ticino: spazio a giudici e specialisti

Sempre più letti vuoti nelle case anziani del Moesano

Riqualificarsi per non rimanere fuori dal mercato

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
case anziani mesolcina maurizio canetta rsi
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved