lo-sbiancamento-dell-anima-rocco-tanica-al-lac-il-video
Ti-Press
Lugano, venerdì primo aprile, Hall del Lac
ULTIME NOTIZIE Generi di conforto - Podcast
Generi di conforto - Podcast
6 mesi

Con quelli di Ultimo Uomo a parlar di Federer e Zlatan

Puntata speciale del podcast insieme a Daniele Manusia ed Emanuele Atturo, passati per il roof della Regione a presentare i rispettivi libri
Generi di conforto - Podcast
1 anno

Colpo di Stato prima delle vacanze (arrivederci)

Con Jack Savoretti ospite, è l'episodio 63 che conduce alla pausa estiva. Perché le forze negazioniste esterne non ci avranno (appuntamento a settembre)
Generi di conforto - Podcast
1 anno

Il medico di cantiere, il Felice di Leontica e altre storie (tese)

Episodio 62: storie di montagna introdotte dal geometra Modina, prima che il dottor Covidelli faccia un disastro. E per chiudere, un ricordo del giugno 1981
Generi di conforto - Podcast
1 anno

Hanno buttato giù l'Odeon e ci faranno un discount

Che musica si ascoltava a Lugano lo scorso weekend? Scopritelo nell'episodio n.61, eccezionalmente di giovedì, farcito di qualche libero, indistruttibile pensiero
Generi di conforto - Podcast
1 anno

Tanti auguri Mister Tamburino, come lo chiamava Battiato

Un ricordo di Franco Battiato con Ivan Segreto, nel 60° episodio che cade nel giorno degli ottant'anni di Bob Dylan, qui celebrato dal suo autista per un giorno (anzi, due)
Generi di conforto - Podcast
1 anno

Quella sua maglietta Fila (seriamente: auguri Baglioni)

Episodio 59: i significati politici di 'Questo piccolo grande amore' e, dopo l'ironia, tanto di cappello al cantastorie che il 16 maggio compie settant'anni
Generi di conforto - Podcast
1 anno

Fedez, Biancaneve e quelli che non fanno ridere, così dicono

Episodio 58: di baci non consensuali, guardiani della risata e rapper del Concertone (a proposito: lo sapete da dove arriva il discorso del primo maggio?...)
Generi di conforto - Podcast
1 anno

Chi non lavora non fa il podcast (The best of Siri)

Episodio 57. Primo maggio, su coraggio con il meglio di Siri e, momento serio, il duo Marco Santilli-Ivan Tibolla nel nuovo album 'CheRoba in due'
Generi di conforto live
09.04.2022 - 05:30
Aggiornamento: 11.04.2022 - 21:59

‘Lo sbiancamento dell’anima’, Rocco Tanica al Lac (il video)

Il balurdùn, Silvia, ‘Assurdo’, Vano Fossati e la circolare cantonale messa in musica. Era Rocco Tanica a Lugano, tutto poteva succedere ed è successo.

Il video

Bonus track

1. ‘Deduzione cure prestate da terzi a figli di età inferiore ai 14 anni’ (instant song)

In nome dell’Elton John che negli anni Novanta mise in musica le istruzioni di un forno a microonde (oggi si chiamano ‘instant song’), il Tanica mette in musica l’estratto di una circolare cantonale recuperata tra il pubblico, chiamato a fornire un testo a caso: nasce così ‘Deduzione cure prestate da terzi a figli di età inferiore ai 14 anni’

Bonus track

2. ‘Assurdo’ (audio)

‘Azzurro’ (Pallavicini-Conte), nella versione di Adriano Celentano, è la folgorazione musicale del Tanica bambino. Impedito dagli editori del brano a inserire anche una sola parola del testo della canzone in ‘Lo sbiancamento dell’anima’, il Tanica ha prodotto ‘Assurdo’, versione pareidolitica attribuita a una sedicente (inesistente) poetessa futurista di nome Woobinda Gloriez, che nel libro è oggetto di profonda analisi semantica. Al Lac, il pubblico finalmente autorizzato ad aprire le buste sigillate ricevute all’entrata, accompagnato dal pianista, si produce in un conclusivo, liberatorio ‘Assurdo’ collettivo, che con il Masi a due passi non è già più canzone, bensì performance.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
lac lugano rocco tanica sbiancamento dell'anima
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved