eqs-arriva-l-ammiraglia-elettrica-mercedes
Il design della EQS rinnova le forme da classica ammiraglia: l’abitacolo è più ampio ed avanzato, grazie al minor ingombro della meccanica elettrica.
21.06.2021 - 07:00

EQS, arriva l’ammiraglia elettrica Mercedes

Innova nel design, nell’accoglienza e nelle tecnologie. In Europa in estate

di AS

C’è ancora spazio per innovare e per sognare, nel regno delle ammiraglie di rappresentanza? A vedere l’inedita berlina “full-electric” di Mercedes, parrebbe proprio di sì. Al di là dei contenuti, l’inaugurazione dell’inedito pianale EVA concepito per le propulsioni elettriche porta infatti con sé un design quasi futuristico, grazie all’abitacolo avanzato e di maggiori dimensioni. Scelta resa possibile dai minori ingombri dei componenti elettrici, con l’elemento più ingombrante - la batteria - posizionato nella zona inferiore del pianale. Lunga ben 5,21 metri, ma estremamente rastremata, la EQS vanta un coefficiente di penetrazione che raggiunge il ragguardevole valore di 0,20; allo stesso tempo, l’impiego della sterzata integrale con angolo in controfase fino a 10° nei spazi ristretti permette una manovrabilità da berlina compatta, grazie al raggio di volta che diviene particolarmente contenuto.

L’abitacolo è a dir poco futuristico, grazie alla plancia trasformata sostanzialmente in un gigantesco schermo a tutta larghezza, da montante a montante: è il sistema Mbux Hyperscreen, in realtà realizzato dalla combinazione di due display con tecnologia Oled in aggiunta all cruscotto digitale. Non ci sono pulsanti meccanici: tutto è digitale, con ogni funzione in primo piano grazie alla superficie straordinaria. Innovativo si annuncia anche l’impianto di climatizzazione, in grado di spingersi nel filtraggio non soltanto di impurità e agenti nocivi, ma anche virus e batteri. Evolve anche l’assistente vocale, sempre più “naturale” nel comprendere i comandi e sempre più sofisticato; ora in grado anche di distinguere tra diversi utenti con i relativi profili e preferenze. Quasi sconfinati gli spazi a bordo, con sedute ulteriormente sviluppate per ergonomia e capacità di massaggio.

La meccanica di lancio prevede due livelli di batteria, entrambe di nuova concezione con minor impiego di materie rare: 90 oppure 107,8 kWh. La prima è associata ad un propulsore elettrico da 333 cv, la seconda è invece destinata alla 580 4Matic di vertice con 523 cv suddivisi tra i due motori che realizzano la trazione integrale. In questo caso, sufficienti ad uno scatto 0-100 km/h in appena 4,3 secondi nonostante il peso di 2585 kg. Prevista più avanti la variante AMG da 761 cv. Quasi incredibili gli stessi tempi di ricarica annunciati, con incrementi di 300 km di autonomia in appena 15 minuti sfruttando le reti a ricarica rapida da 200 kW, mentre la garanzia sugli accumulatori viene estesa a 10 anni o 250mila km. Un futuro che in ogni caso è davvero a portata di mano, dato che la EQS sarà disponibile in Europa già a partire dal prossimo agosto.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
eqs mercedes
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved