brasile-bolsonaro-piangeva-e-credeva-di-star-per-morire
Keystone
06.01.2022 - 13:32
Aggiornamento: 14:16
Ats, a cura de laRegione

Brasile: ‘Bolsonaro piangeva e credeva di star per morire’

A dirlo il medico personale del presidente che, lunedì scorso, è stato nuovamente ricoverato per una occlusione intestinale

In un’intervista al quotidiano O Globo, il medico personale di Jair Bolsonaro, Antonio Luiz Macedo, ha riferito che il presidente brasiliano lo ha chiamato al telefono in lacrime dicendogli che stava “morendo”, lunedì scorso, quando è stato nuovamente ricoverato per una occlusione intestinale.

Il capo dello Stato è stato dimesso ieri dall’ospedale Vila Nova Star, a San Paolo, senza doversi sottoporre a intervento chirurgico. Tuttavia, secondo il medico, il caso “era pericoloso”.

“Mi ha chiamato piangendo dal dolore. Mi ha detto: ‘Sto morendo, Macedo. Le cose vanno male’”, ha raccontato il chirurgo. “Il dolore è spaventoso. È come se qualcuno colpisse forte con un martello nella pancia”, ha aggiunto Bolsonaro.

L’allora candidato alla presidenza della Repubblica venne pugnalato allo stomaco il 6 settembre 2018 a Juiz de Fora, nello Stato di Minas Gerais, durante la campagna elettorale. Da allora, ha subito sei interventi chirurgici.

“La sua situazione è sempre pericolosa. Quando gli abbiamo inserito il sondino dal suo stomaco è uscito un litro di succo gastrico. Se vomitava, il liquido gli entrava nei polmoni e moriva”, ha spiegato Macedo.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
bolsonaro brasile occlusione intestinale presidente
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved