BOS Bruins
1
Detroit Red Wings
2
fine
(0-0 : 0-1 : 1-1)
FLO Panthers
5
WAS Capitals
4
fine
(1-2 : 0-2 : 4-0)
NJ Devils
2
SJ Sharks
5
fine
(0-1 : 0-3 : 2-1)
MIN Wild
5
ARI Coyotes
2
3. tempo
(1-1 : 3-0 : 1-1)
NAS Predators
5
COB Jackets
0
2. tempo
(3-0 : 2-0)
STL Blues
3
TB Lightning
3
3. tempo
(0-3 : 2-0 : 1-0)
DAL Stars
2
CAR Hurricanes
0
2. tempo
(1-0 : 1-0)
LA Kings
ANA Ducks
04:30
 
la-russia-cerca-una-soluzione-sull-afghanistan-senza-gli-usa
Un talebano pattuglia le strade di Kabul (Keystone)
ULTIME NOTIZIE Estero
unione europea
5 ore

Natale ‘censurato’, l’Ue ritira il documento

Il dietrofront dopo le polemiche: i cattolici esultano. Bruxelles: ‘Volevamo essere inclusivi, ma abbiamo sbagliato le linee guida’
germania
5 ore

Fece morire di sete bimba yazida, ergastolo a jihadista

A Francoforte condanna storica per genocidio dell’Isis. L’uomo teneva schiava la piccola e sua madre
norvegia
5 ore

Breivik ha inviato minacce ai sopravvissuti di Utoya

Il comitato delle vittime: ‘Manda lettere dal carcere, è inaccettabile’
Estero
6 ore

Sparatoria in un liceo del Michigan, almeno tre morti

Il presunto killer avrebbe 15 anni ed è stato fermato dalla polizia, lo riportano i medi americani
Estero
6 ore

Zemmour, il fondamentalista ributtante

Il polemista e paladino della destra francese, xenofobo e reazionario, si candida ufficialmente per l’Eliseo
Estero
8 ore

Prime indicazioni da Israele: ‘Con tre dosi protetti da Omicron’

Il ministro della Sanità: ‘Le prime indicazioni mostrano che coloro che hanno un richiamo sono molto probabilmente protetti contro questa variante’
Estero
9 ore

Boris Johnson: ‘Terza dose a tutti entro fine gennaio’

In Gran Bretagna la campagna vaccinale riprenderà ai ritmi iniziali, con la riapertura di centri extra e l’impiego di 400 militari
Estero
10 ore

La Germania valuta misure specifiche per i non vaccinati

Oltre all’obbligo vaccinale, al vaglio l’introduzione di una limitazione dei contatti soprattutto per chi non ha ricevuto le due dosi
Estero
10 ore

47mila casi in Francia: ‘La situazione si sta aggravando’

Il ministro della Salute Olivier Véran fa leva sulla necessità di ampliare la campagna di richiamo per quanto riguarda le vaccinazioni
Estero
13 ore

‘In Cina la stretta sugli uiguri fu pianificata dal Pcc’

È quanto scrive il Guardian citando documenti segreti diffusi online, fra cui tre discorsi di Xi Jinping del 2014
Estero
19.10.2021 - 20:120
Aggiornamento : 21:19

La Russia cerca una soluzione sull’Afghanistan senza gli Usa

Dieci Paesi al vertice organizzato dal Cremlino. Tra gli invitati Cina, Iran e Pakistan: ci sono anche i talebani

Ora tocca all‘altro polo. È a Mosca, infatti, che s’è dato appuntamento il ‘rassemblement’ di chi vuole rammendare lo sbrego afghano, ferita aperta nel cuore dell’Asia Centrale sempre a rischio d’infettarsi con nuovi (o vecchi) estremismi. La due giorni diplomatica si apre con l’incontro della ’troika allargata’, la piattaforma che include Russia, Cina, Usa e Pakistan. Ma senza gli Stati Uniti: la nomina del nuovo inviato di Washington per l’Afghanistan è arrivata troppo tardi. Domani si prosegue con il formato di Mosca, che invece raccoglie i principali attori dell’area (sono attesi 10 Paesi in tutto).

Uno scatto in avanti per impetrare il multipolarismo tanto agognato da Vladimir Putin. “Ci aspettiamo la ripresa del dialogo, la condivisione dei punti di vista, il confronto delle posizioni al fine di rendersi conto di come la situazione in Afghanistan si possa sviluppare, con parametri certi“, ha osservato il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov. Intanto dalla troika iniziano ad arrivare le prime indicazioni. Ovvero "l’interesse comune a fornire assistenza umanitaria ed economica urgente all’Afghanistan”, anche alla luce delle possibili "minacce alla sicurezza”.

Con Cina, Iran e Pakistan

Ma è il summit del formato di Mosca a fare la parte del leone. Oltre a Russia, Cina e Pakistan ci saranno l‘India e l’Iran, più i vari ‘stan’ dell’Asia Centrale, in vario modo confinanti con il novello Emirato. Non solo. A Mosca verrà una delegazione di alto livello dei talebani, guidata dal secondo vicepremier Abdul Salam Hanafi. Il ministro degli Esteri Serghei Lavrov farà gli onori di casa e interverrà al summit, assistito dall’inviato speciale del presidente Vladimir Putin, Zamir Kabulov (un cognome che in russo significa ’di Kabul’).


Il ministro degli Esteri russo Lavrov (Keystone)

Al termine dei lavori è prevista una dichiarazione congiunta. Ma lo zar non punta a estromettere del tutto l’Occidente. Putin, alla vigilia della maratona negoziale, si è sentito al telefono con Mario Draghi e tra i temi della conversazione c’è stato proprio l’Afghanistan. Insomma, un collegamento strategico tra il G20 straordinario voluto dall’Italia e la plenaria dei 20 Grandi in programma a Roma per fine ottobre (alla quale Putin si è detto disposto a partecipare, benché in collegamento video).

Gli americani inseguono

Certo, il grande assente in questa fase è l’America. Il nuovo ‘uomo’ di Joe Biden per l’Afghanistan, Thomas West, è stato appena nominato - prende il posto del suo capo, Zalmay Khalilzad, dimessosi dopo il caos del ritiro Usa - e non ha fatto in tempo a inserirsi nel grande gioco. Dunque non un pregiudizio, ma un incidente di percorso.

Il formato di discussioni che coinvolge Russia, Cina, Stati Uniti e Pakistan “è stato efficace e costruttivo“ e gli Stati Uniti “non vedono l’ora” di impegnarsi in questo forum in futuro, ha notato il Dipartimento di Stato. La conferma viene proprio da Lavrov. “West ha telefonato a Kabulov e ha espresso rammarico per la sua assenza e ha detto che vuole assolutamente venire in Russa”, ha dichiarato Lavrov. "Noi saremo felici di accoglierlo”. Per quanto riguarda la presenza dei talebani a Mosca, il capo della diplomazia russa è stato netto: il loro riconoscimento ufficiale è fuori questione. L’idea, semmai, è quella "di incoraggiarli ad aderire alle dichiarazioni che hanno fatto quando sono arrivati al potere”.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved