20.09.2022 - 16:46
Aggiornamento: 17:42

Le superstar d’autunno di ‘Tra jazz e nuove musiche’

Spicca, a Chiasso, il super-quartetto Redman-Mehldau-McBride-Blade. Tommy Emmanuel sarà in Auditorio, i Take Six ad Ascona

le-superstar-d-autunno-di-tra-jazz-e-nuove-musiche
Tommy Emmanuel

Torna ‘Tra jazz e nuove musiche’, la stagione di concerti prodotta e coordinata da Rsi Rete Due, annunciando la prima parte di un cartellone per il quale è d’obbligo partire dal quartetto di superstar del jazz protagonista della serata promossa dal Cinema Teatro di Chiasso: venerdì 21 ottobre, Joshua Redman (sassofoni), Brad Mehldau (piano), Christian McBride (contrabbasso) e Brian Blade (batteria), insieme a quasi trent’anni di distanza dall’album ‘MoodSwing’ (1994) che si rivelò decisivo per la carriera di tutti. La data di Chiasso rappresenta il debutto di un tour che girerà l’Europa intera.

È però affidata al leggendario batterista Daniel Humair, punto di riferimento del jazz elvetico (oltre che affermato pittore) l’apertura della rassegna, mercoledì 28 settembre allo Studio 2 della Rsi a Lugano-Besso. Humair ha dato vita a un nuovo trio chiamato Helveticus, con il trombonista neocastellano Samuel Blaser e il bassista zurighese Heiri Känzig.

Sabato 8 ottobre, spazio al sassofonista italiano Roberto Ottaviano, tra i jazzisti italiani più progettuali, a capo del quintetto Eternal Love, omaggio all’Africa. E poi John Aram, apprezzato trombonista e arrangiatore britannico, che ha in Ginevra il centro della sua attuale attività musicale. Entrambi i musicisti saranno alla guida delle rispettive formazioni.

Domenica 13 novembre, in solo allo Stelio Molo della Rsi, arriva Tommy Emmanuel, uno dei maggiori specialisti della chitarra acustica e del fingerpicking. Australiano, classe 1955, giunge a Lugano grazie all’interessamento del festival Chitarre dal Mondo. Lunedì 21 novembre, infine, il Teatro del Gatto ospita i Take Six, ensemble vocale a cappella venuto alla ribalta negli anni 80 e 90, destinatari di numerosi Grammy e oggetto di importanti collaborazioni (Stevie Wonder, George Benson, Al Jarreau, Jacob Collier tra gli altri).

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved