ULTIME NOTIZIE Culture
Società
4 ore

Divorzio Kardashian-West: lui sborserà 200mila dollari al mese

Kim e Kanye si erano sposati nel 2014. La crisi è arrivata nel 2020, quando West annunciò la sua candidatura alla presidenza Usa.
Società
16 ore

Chiude il fast food, là dove nacquero i ‘paninari’

Si tratta del McDonald’s di piazza San Babila, culla negli anni Ottanta del fenomeno modaiolo ossessionato da griffe e linguaggio in codice
Scienze
19 ore

Morto Bernard Crettaz, etnologo specializzato in riti mortuari

Anche sociologo, il vallesano insieme alla moglie Yvonne Preiswerk aveva creato i ‘Café mortels’, ritrovi per parlare del fine-vita. Aveva 84 anni
Spettacoli
20 ore

Il Sociale diventa una ‘Funeral Home’ con Giacomo Poretti

Il Teatro di Bellinzona propone la commedia per la sezione ‘Com.x’. Per la rassegna ‘Narrazioni’ salirà sul palco ‘52’ della Compagnia Finzi Pasca
Culture
23 ore

Ritrovate oltre 4’000 pagine di appunti da lezioni di Hegel

Le trascrizioni furono effettuate da uno dei primi studenti del filosofo tedesco all’Università di Heidelberg
Spettacoli
1 gior

Morto Clarence Gilyard, star di ‘Walker Texas Ranger’ e ‘Matlock’

Aveva 66 anni ed era malato da tempo. Nel suo curriculum anche un ruolo di rilievo al cinema in ‘Die Hard - Trappola di cristallo’ e in ‘Top Gun’
Culture
1 gior

‘Penuria’ è la parola svizzera dell’anno 2022 in italiano

È quanto emerge dalla tradizionale classifica stilata dalla Scuola universitaria di scienze applicate di Zurigo. Sul podio anche ‘invasione’ e ‘coraggio’
Spettacoli
1 gior

‘72 Seasons’, il ritorno dei Metallica con album e tour

Il nuovo lavoro della storica band metal americana uscirà il 14 aprile 2023 e sarà seguito da un lungo giro di concerti fra Usa ed Europa
14.09.2022 - 16:32

Film Festival Diritti Umani Lugano premia Neary Adeline Hay

La regista franco-cambogiana in riva al Ceresio il 21 e 22 ottobre prossimi per ritirare il riconoscimento e presentare due suoi film, ‘Eskape’ e ‘Angkar’

film-festival-diritti-umani-lugano-premia-neary-adeline-hay
Neary Adeline Hay

Cinque giorni di festival, più di 20 film e approfondimenti con ospiti internazionali e locali, fondazioni, Ong, testimoni, autori. È il Film Festival Diritti Umani Lugano, dal 19 al 23 ottobre prossimi. La manifestazione annuncia il Premio Diritti Umani per l’autore 2022 a Neary Adeline Hay, regista franco-cambogiana presente a Lugano per ritirare il riconoscimento e presentare due dei suoi film. Due le occasioni d’incontro con la regista: la prima è venerdì 21 ottobre alle 20.30 al Cinema Corso, cui seguirà la proiezione di ‘Eskape’ (2021 | Francia | 70 minuti| Lingua: Khmer, Thailandese, Francese con sottotitoli in italiano), suo ultimo film, presentato ai festival Idfa e Hot Docs; la seconda, sabato 22 ottobre alle 15.30 al Cinema Iride per la proiezione di ‘Angkar’ (2018 | Francia, Cambogia | 71 minuti|Lingua: Khmer, Francese con sottot. in italiano), premiato in molti festival, tra cui Cinema du Reel di Parigi e l’International Film Festival di Rotterdam.

La motivazione al premio, dalle parole di Antonio Prata, direttore del Ffdul, è la seguente. "L’opera di questa autrice si dimostra un coraggioso e intenso atto di trasmissione, in particolare nel rapporto tra lei e i suoi genitori fino a sviscerare una storia ben più grande. Attraverso i suoi film emerge tutta l’importanza che il nostro festival riconosce al cinema. Neary Adeline Hay che ha consacrato fino a oggi gran parte del suo lavoro al genocidio cambogiano, alla ricostruzione difficile della sua identità personale e a quella di un intero popolo profondamente segnato da quei tragici eventi. In particolare, con i suoi film Angkar ed Eskape, esprime la fragilità di una vicenda familiare intima, affidandoci, con estrema delicatezza, il doveroso testimone di una memoria storica da tenere in vita e da cui non possiamo sottrarci".

Vari gli appuntamenti che in questi mesi ci accompagneranno verso la nona edizione di Ffdul. Il 24 settembre, 19esima edizione de Il Mondo al Parco 2022, Giornata di solidarietà internazionale e locale organizzata dalla Fosit, Federazione delle Ong della Svizzera italiana Città di Lugano-Divisione Socialità, con lo stand condiviso con la Fondazione Diritti Umani dove sarà possibile conoscere meglio l’organizzazione e i suoi obiettivi (dalle ore 11 alle ore 17 al Parco Ciani, Lugano). E il 16 ottobre, al Museo Vincenzo Vela di Ligornetto. In occasione del 90esimo dalla nascita del regista russo Andrej Tarkovskij (1932-1986), verrà presentato ‘Il cinema come preghiera’ (2019), documentario realizzato da Andrej A. Tarkovskij, il secondogenito del regista, che sarà presente in sala (abbonamenti e prevendite su www.biglietteria.ch).

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved