08.08.2022 - 12:53
Aggiornamento: 14:40

Fra cultura e scienza allo ‘Sconfinare Festival’

Dal 30 settembre al 2 ottobre in Piazza del Sole a Bellinzona, lungo il confine che separa due mondi solo apparentemente opposti

fra-cultura-e-scienza-allo-sconfinare-festival
‘Sconfinare’ d’archivio

Che cos’hanno in comune lo studio di una cellula vivente, osservata al microscopio, e l’analisi delle peripezie vissute dal protagonista di un romanzo? Scienza e cultura sono davvero due mondi opposti, oppure il confine che le separa è più permeabile di quanto non sembri? Se lo chiede lo Sconfinare Festival 2022, in programma dal 30 settembre al 2 ottobre in Piazza del Sole a Bellinzona, affidando la risposta ai 13 appuntamenti previsti, da svelarsi nel corso delle prossime settimane attraverso i canali Social del Festival e la pagina web www.sconfinarefestival.ch.

Sono stati quasi duemila gli spettatori recatisi a Bellinzona lo scorso autunno per assistere ai 15 eventi proposti nel corso dell’edizione 2021; altri 700 i fruitori connessi durante i live streaming. Durante il weekend dell’edizione 2022, la tensostruttura trasparente si animerà di nuove voci per una tre giorni all’insegna dello sconfinamento, in un ricco calendario di eventi e numerosi ospiti illustri che saranno chiamati quest’anno a riflettere attorno al tema del confine che separa cultura e scienza, e delle rispettive forme di sconfinamento: dove si situa il limite che divide la cultura umanistica – in cui la nostra società oggi ancora in larga parte si riconosce – dalla cultura scientifica, spesso sinonimo di progresso, sicurezza, futuro? Come si pone l’essere umano, con la sua sete di conoscenza e la sua costante ricerca della bellezza, di fronte a queste due discipline, in un’epoca in cui i confini si fanno più permeabili e le contaminazioni più frequenti?

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved