ULTIME NOTIZIE Culture
Sconfinare Festival
26.09.2022 - 18:54
Aggiornamento: 19:19

Capire il Metaverso con il professor Silvano Tagliagambe

La conferenza del filosofo della scienza si terrà venerdì 30 settembre alle 18, in Piazza del Sole a Bellinzona

capire-il-metaverso-con-il-professor-silvano-tagliagambe
Tagliagambe
Il professore e filosofo della scienza

Il Metaverso sarà il focus della conferenza ‘Quel legame con un gemello mai nato. Il digital twin: sconfinamento dal corpo e sintesi di cultura umanistica, cultura scientifica e tecnologia’ che il professor Silvano Tagliagambe – filosofo della scienza (Cagliari) – terrà venerdì 30 settembre, alle 18, nella tensostruttura in Piazza del Sole a Bellinzona. L’incontro si inserisce nel solco di Sconfinare Festival. La conferenza sarà inanellata di alcune letture poetiche sull’ombra.

Il Metaverso, per le sue caratteristiche e per l’opportunità di essere anche concretamente vissuto e abitato, non è semplicemente una mappa o un modello dell’universo fisico, ne è invece il "gemello digitale". Questo modo di definirlo evidenzia il fatto che abbiamo a che fare con uno spazio d’interazione che fa convergere e coinvolge insieme la dimensione fisica, comunque intesa, e quella virtuale: parlare di gemelli significa che non siamo di fronte a una semplice rappresentazione o simulazione, ma a un flusso bidirezionale di dati che genera un’interconnessione imprescindibile tra le due dimensioni. L’Internet delle cose, cioè il processo di connessione a Internet delle entità fisiche, è basato su sensori che trasmettono al gemello digitale i dati del mondo fisico, e su attuatori che attivano i comandi inviati dal mondo digitale. I flussi di dati che si generano in questo modo non riguardano semplicemente e solamente l’effettualità, quanto accade in tempo reale, ma elaborano anche scenari possibili, quindi attivano funzioni di predizione riguardanti ciò che potrebbe accadere in seguito alle scelte effettuate e alle decisioni prese, mettendo a disposizione informazioni funzionali ad aiutare gli utenti a selezionare le proprie azioni sulla base delle raccomandazioni del gemello digitale di volta in volta coinvolto. Abbiamo così una connessione tra il mondo della realtà in tutte le sue manifestazioni e articolazioni e il mondo della conoscenza nel suo complesso e della tecnologia che non è un semplice accostamento binario, bensì il risultato della capacità dei mondi possibili, creati dalla cultura, di retroagire sul mondo in cui viviamo, arricchendolo: ed è proprio in questo senso che si parla, appropriatamente, di realtà aumentata.

L’ingresso alla conferenza è libero, gradita la prenotazione all’indirizzo e-mail: sconfinarefestival@bellinzona.ch.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved