08.12.2020 - 16:13

La critica teatrale italiana premia Lidi e Granelli

Il prestigioso riconoscimento dell'Associazione nazionale dei critici di teatro (Anct) al regista e all'attrice de 'Lo zoo di vetro' prodotto dal LAC

la-critica-teatrale-italiana-premia-lidi-e-granelli
'Lo zoo di vetro' di Leonardo Lidi, con Mariangela Granelli (foto: Masiar Pasquali)

L’attrice Mariangela Granelli e il regista Leonardo Lidi hanno vinto il prestigioso Premio della Critica Teatrale 2020 assegnato dall'Associazione nazionale dei critici di teatro (Anct). Leonardo Lidi, nonostante la giovane età, ha già all'attivo un’intensa attività di attore e regista. Il LAC di Lugano ha prodotto il suo adattamento di 'Lo zoo di vetro' di Tennessee Williams, debuttato in prima assoluta il 4 novembre 2019. In scena, nel ruolo di Amanda Wingfield, Mariangela Granelli, già vincitrice del Premio nel 2007 e interprete di altre due produzioni LAC, 'Gabbiano' (2015) e 'Ifigenia, liberata' (2017), entrambe dirette da Carmelo Rifici.

Granelli è, come recita la motivazione, “attrice poliedrica, intensa, con un timbro scuro che le dà profondità nei ruoli, raggiungendo una maturità espressiva invidiabile” che ha espresso nel clownesco Lo zoo di vetro diretta da Lidi.

Lidi, che ha appena concluso le prove di 'Fedra' – spettacolo prodotto dal LAC che avrebbe dovuto debuttare lo scorso 28 novembre – è, secondo la motivazion del Premio, “innamorato dei classici che smonta e rimonta, riscrivendoli con una sensibilità volta al presente (...). Le sue regie mescolano sapientemente cultura pop, gioco, follia e musica retrò per restituire al pubblico preziose suggestioni”.

'Lo zoo di vetro', di cui sono protagonisti accanto a Mariangela Granelli, Tindaro Granata, Mario Pirrello, Anahì Traversi è prodotto da LAC Lugano Arte e Cultura, in coproduzione con Teatro Carcano Centro d’Arte Contemporanea, TPE Teatro Piemonte Europa, in collaborazione con Centro Teatrale Santa Cristina. Lo spettacolo quest’anno avrebbe dovuto effettuare una lunga tournée, rinviata a causa della pandemia. Il LAC sta lavorando alla sua riprogrammazione.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved