Servette
4
Rapperswil
1
fine
(0-1)
Servette
CHALLENGE LEAGUE
4 - 1
fine
0-1
Rapperswil
0-1
 
 
43'
0-1 REXHEPI LAVDRIM
 
 
51'
0-2 SCHMIED JOEL
1-2 SCHALK ALEX
57'
 
 
2-2 FOLLONIER DANIEL
89'
 
 
3-2 STEVANOVIC MIROSLAV
90'
 
 
REXHEPI LAVDRIM 0-1 43'
SCHMIED JOEL 0-2 51'
57' 1-2 SCHALK ALEX
89' 2-2 FOLLONIER DANIEL
90' 3-2 STEVANOVIC MIROSLAV
Venue: Stade de Geneve.
Turf: Natural.
Capacity: 30,084.
Ultimo aggiornamento: 14.12.2018 22:18
Ti Press
Ticino
24.09.2018 - 14:360
Aggiornamento 17:07

'Più anziani e maggior consumo di medicamenti'

Beltraminelli ha commentato il + 2,5% d'aumento medio dei premi di cassa malati 2019: s'è detto stangata: vero ma il Ticino ha caratteristiche particolari

Paolo Beltraminelli, direttore del Dipartimento della sanità e della socialità a Palazzo delle Orsoline sul mezzogiorno ha presentato alla stampa la sua analisi dei premi dell’assicurazione malattia di base per il 2019 a seguito dell’approvazione da parte dell’Ufficio federale della sanità pubblica. Per il Ticino l'aumento medio è del 2,5%. «Si è parlato di stangata: è vero siamo il terzo Cantone col maggior aumento, ma le cararatteristiche in Ticino sono tali che il costi sono superiori. Se guardiamo il rapporto dei costi ticinesi e i costi svizzeri negli anni, vediamo che dopo esserci avvicinati nel 2012 alla media svizzera, ora lo scarto è del 13 per cento».

Il principale motivo del rincaro - ha evidenziato Beltraminelli - è di natura demografica: «La struttura degli assicurati vede più anziani e meno giovani». 

L’80% dei costi - ha proseguito il capo del Dss - è da attribuire a 4 fattori: studi medici (da soli rappresentano un quarto del sistema, dove si vede che in Ticino vi è un rincaro di oltre il 6% di aumento, mentre in Svizzera è del 4 %); nelle cure stazionarie i costi sono invece sotto controllo. In Ticino vi è un contratto ospedali-dipartimento che permette di avere ancora sotto controllo i costi: circa il 20% è attribuibile a questa voce l’aumento, anche se è leggermente inferiore alla media Svizzera». Un altro indiscutibile elemento indicato da Beltraminelli: i medicamenti: in Ticino il loro consumo è superiore rispetto al resto del Paese. Per quanto riguarda l’ospedale ambulatoriale non ci sono sostanziali differenze tra Ticino e Svizzera. 

Beltraminelli ha cercato di guardare al bicchiere mezzo pieno: a fronte di un aumento dei premi per l'anno prossimo pari al 4%, in Ticino l'aumento è stato inferiore: 2,5%. Inoltre, «quello che notiamo è che la variazione del premio mensile tra le 12 maggiori casse malati presenti in Ticino, tra la più e la meno cara, il tasso è del 20 per cento. Lo scorso anno si arrivava al 40%».

Ha osservato ancora il capo del Dss: «Per 4 anni l’evoluzione dei premi è stata inferiore alla media svizzera e ci eravamo molto avvicinati alla media svizzera. Con l’evoluzione dei costi, nel 2017, 2018 e 2019 si torna ad essere più cari invece rispetto alla media svizzera. Il Ticino rimane il sesto Cantone più caro. La media Svizzera parla di un rincaro medio dei premi pari a 37 franchi per gli adulti. Ma siamo al  terzo posto per quanto attiene alla fascia dei giovani adulti». 

Ma cosa ha fatto il Cantone? Beltraminelli: «Monitorare l’evoluzione dei costi durante l’anno: sia sul versante degli assicuratori sia sulla previsione dei costi dell’ufficio federale. Fra agosto e settembre abbiamo seguito l'analisi delle 12 casse principali. Per 3 casse con un nostro intervento abbiamo ottenuto di ridurre le loro proposte». Ancora il direttore del Dss, nel complesso ha osservato: «Negli anni le prestazioni delle casse sono per noi giudicate migliori: tre correzioni proposte; diminuzione dei premi per i giovani adulti; e un assicuratore malattia importante ha inoltre rivisto al ribasso la sua proposta».

Un altro dato fornito in conferenza stampa: Nel 2017 in modo evidente gli assicuratori malattia hanno generato utili (superiori ai 900 milioni di franchi, in parte per premi alti ma vi è stato anche un piazzamento dei capitali che il Dss legge in termini positivi. Non così invece in Ticino, dove gli assicuratori malattia hanno registrato perdite sia nel 2016 sia nel 2017: «dai nostri calcoli a noi risulta che gli assicuratori malattia hanno avuto tre anni di perdite consecutive».

Gli interventi previsti dal Cantone: aiuti alle coppie senza figli e ai single

Beltraminelli ha riferito dell'esito di uno studio effettuato lo scorso anno per capire qual era l’effetto dell’aiuto dei pagamenti dei premi su beneficiari degli aiuti: famiglie, coppie senza figli e single. L'esito? «L’impegno finanziario alle famiglie è stato commisurato a quanto da noi previsto (10%). Ma ci siamo accorti che per le persone sole e per le coppie senza figli vi era un carico ritenuto da noi piuttosto importante. Pertanto abbiamo proposto di aumentare gli aiuti (il Consiglio di Stato è d’accordo): un aiuto supplementare a queste categorie: coppie senza figli e single. Complessivamente 1800 persone in più dovrebbero ricevere aiuti e più cospicui».

Beltraminelli ha ammesso che se è vero che negli ultimi tre anni i premi sono aumentati meno, l'aumento generale «non può che continuare a preoccuparci. La sfida contro l'aumento dei costi non si può dire vinta».  

 

La conferenza stampa di Alain Berset sui premi in Svizzera

Il consigliere federale Alain Berset guarda con prudente ottimismo alla crescita più moderata che negli anni scorsi dei premi dell'assicurazione malattia di base. La consapevolezza relativa ai costi mostrata dagli attori del settore sanitario è in aumento, ha detto. Tuttavia occorrono ulteriori sforzi.

Si va nella giusta direzione, ha affermato Berset in una conferenza stampa a Berna. A suo avviso la progressione dell'1,2% dei premi è da considerare un segno del buon lavoro fatto dal Consiglio federale e parlamento.

Visto che i costi sanitari sono destinati ad aumentare ulteriormente, occorre però agire ancora: non è infatti accettabile che una parte della popolazione abbia difficoltà a pagare le fatture delle casse malattia, ha sottolineato il ministro.

In settembre il governo ha mandato in consultazione un primo pacchetto di misure che comporteranno risparmi annui di diverse centinaia di milioni di franchi. Nel 2019 seguirà una seconda ondata. Sotto osservazione sarà anche il settore dei medicinali.

Berset non ha voluto commentare le iniziative di PPD e PS in materia di premi, affermando comunque che è importante discutere del tema. (Ats)

 

 

 

 

 

 

2 mesi fa Premi di cassa malati, ecco quali aumentano e di quanto
2 mesi fa Salasso Cassa Malati
Tags
premi
costi
aumento
media svizzera
malattia
media
beltraminelli
ticino
casse
dss
© Regiopress, All rights reserved