nascono-gli-esterefatti-del-rione-excelsior-di-chiasso
archivio Ti-Press
Gli Esterefatti durante il corteo mascherato del 2020
ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
53 min

Il Social Truck cerca nuovi partner per aiutare ancora i giovani

Il servizio offerto ai ragazzi di Bellinzona necessita di nuovi fondi visto che a settembre finiranno i sussidi della Confederazione
Gallery
Locarnese
1 ora

Violento incendio in un appartamento in via San Jorio

Vasto dispiegamento di pompieri a Locarno: palazzina evacuata. Due persone intossicate e un ferito portati all’ospedale per le cure del caso
Locarnese
4 ore

‘Non rissa, ma aggressione. Dobbiamo dire basta tutti insieme’

Festa liceale interrotta, parla la vittima: ‘Quei violenti venivano da fuori. Cercavano solo un pretesto per attaccar briga. Le istituzioni reagiscano’
Ticino
4 ore

Un Arcobaleno per ogni deputato? ‘Il santo non vale la candela’

L’iniziativa di Ermotti-Lepori e Berardi (Ppd) per favorire l’uso del trasporto pubblico non convince a Commissione parlamentare ‘Costituzione e leggi’
Ticino
4 ore

‘Chi propone la polizia unica non conosce la realtà ticinese’

Felice Dafond, Associazione dei comuni: non ci sono motivi per rivedere l’organizzazione attuale, le polcom garantiscono la sicurezza di prossimità
Grigioni
12 ore

San Vittore: audit esterno e querele archiviate dalla Procura

Coira ha firmato due Decreti d’abbandono per la sindaca e un membro della Gestione denunciatisi a vicenda. Istituto analizzerà l’Amministrazione comunale
Mendrisiotto
13 ore

Eventi a Mendrisio, la Lista civica vuole la distinta

Il gruppo interroga la Città in nome della trasparenza. Alla lente società e contributi a fronte dell’ipotesi di tagliare mezzo milione
Ticino
13 ore

Il Conservatorio: ‘Formazione musicale, la politica ora agisca’

Nel Rapporto 2021 il direttore Brenner a 10 anni dal voto popolare ‘bacchetta’ per i ritardi. Medici: ‘Offriamo un’educazione di alta valenza formativa’
Mendrisiotto
14 ore

Uno scippo e poche rapine, ma più sfratti e atti giudiziari

La sicurezza tiene nella Regione I di Polizia nel Sud del Mendrisiotto. A mettere a dura prova i cittadini sono le difficoltà effetto della pandemia
Mendrisiotto
14 ore

Mendrisio, 45 consiglieri comunali bastano

Il gruppo Lega-Udc rilancia, per la terza volta, la mozione che chiede di abbattere il numero di membri del legislativo e delle commissioni
Ticino
14 ore

Capanne pronte ad accogliere gli escursionisti

L’offerta della Federazione alpinistica ticinese si è arricchita di altri ottanta posti letto
Ticino
15 ore

Il turismo rallenta, ma l’estate sarà ottima

Difficilmente si replicherà la stagione dello scorso anno, ma le prospettive restano positive per gli operatori del settore
Gallery
Bellinzonese
15 ore

Serravalle, in scena ‘Visioni di una battaglia in corso’

Il 26, 27 e 28 di maggio il Teatro Tan di Biasca ritornerà ad animare la fortezza bleniese con la pièce di Remo Binosi
laR
 
13.05.2022 - 21:05
Aggiornamento : 16.05.2022 - 13:54

Nascono gli Esterefatti del rione Excelsior di Chiasso

Fusione nel mondo del Carnevale: il nuovo rione manterrà le tradizioni dei due gruppi. Presentazione ufficiale il 15 giugno

Il contenuto di questo articolo è riservato agli abbonati.
Per visualizzarlo esegui il login

Unirsi e collaborare per guardare con fiducia al futuro. Anche nel mondo del Carnevale Nebiopoli di Chiasso. Lo sanno bene il rione Excelsior e il gruppo Esterefatti che, è storia di questa settimana, hanno deciso di fondersi, dando così vita all’associazione ‘Esterefatti del Rione Excelsior’. Fortemente legato nel passato a don Willy, negli ultimi anni il rione ha rischiato di sparire complici le forti difficoltà organizzative in cui si è ritrovato. L’unione ha ovviamente trovato la ‘benedizione’ del comitato Nebiopoli. «Era da un po’ che se ne parlava – spiega il presidente Alessandro Gazzani –. Quello degli Esterefatti, che quest’anno festeggia i 20 anni, è un gruppo importante che voleva crescere. È stato lo stesso rione ad avvicinarli e fare la proposta». Già durante l’organizzazione del Carnevale light di quest’anno, «abbiamo sorvegliato la situazione, che mi piace molto, e aiutato a concretizzarla». Il nuovo rione manterrà le tradizioni dei due gruppi proponendosi alla Città come organizzatore di eventi con la sua specializzazione gastronomica – il rione Excelsior ha sempre curato la preparazione di polenta e spezzatino – e come partecipante alle sfilate di Carnevale, ma soprattutto come importante parte integrante della storia del Nebiopoli. Durante l’assemblea il neoeletto presidente Livio Roventi ha voluto ringraziare il presidente del rione Cesare Morza e il suo comitato e il presidente fondatore degli Esterefatti Michele Pavan. La presentazione ufficiale del nuovo rione si terrà il 15 giugno con una festa in piazza Indipendenza.

‘Un bel segnale per il futuro’

I rioni del Carnevale di Chiasso rappresentano da sempre la forza della manifestazione. «Questa unione rappresenta sicuramente un bel segnale per il futuro – continua Gazzani –. Avevamo due rioni presenti e due in difficoltà. Ora passiamo a tre forti e presenti e uno (il rione Cucù che è comunque sempre attivo durante eventi e manifestazioni) che fa fatica a trovare giovani e persone che mettano a disposizione il loro tempo per gli altri». Il lavoro, insomma, «non è ancora finito». Il ritorno del rione Excelsior «porta anche nuovi stimoli che permetteranno di migliorare l’immagine del Nebiopoli in tutto il cantone – aggiunge il presidente –. Oltre a essere impegnato in varie attività in città, il rione La Maccheronata ha un gruppo giovani che si sta adoperando per tornare a sfilare. Discorso analogo per il Gruppo Urani, che quest’anno compie 90 anni, che ha a sua volta un gruppo giovani. Excelsior sono dei costruttori già rinomati che veicoleranno ancora di più la nostra immagine». Guardando al futuro, «è bello poter pensare che ci saranno due o tre rioni che parteciperanno anche alle sfilate di altri eventi nel cantone». Il ritorno di un rione forte non può che «alimentare la vita carnascialesca di Chiasso e contribuire alla vita sociale del Mendrisiotto», annota il presidente.

Distribuiti 10mila franchi di ingaggi

Per l’edizione 2022 il Nebiopoli ha registrato un utile nella ragione di una decina di migliaia di franchi «e lo fa in virtù anche dell’importante distribuzione di ingaggi a tutti quei gruppi, carri e guggen che hanno comunque aderito all’edizione 2022 in forma non classica». Il comitato direttivo – sottolinea ancora Gazzani – è fiero di aver distribuito questa somma nel mondo del Carnevale. Importi molto importanti per la sopravvivenza di molti di questi gruppi». Dopo l’esperienza con l’edizione light – dove non si sono registrati incidenti – a rendersi necessarie sono riflessioni sulla modalità dell’evento. «Non possiamo sentirci tranquilli a pensare il Carnevale in futuro in questa modalità e ragioneremo comunque su delle vie di mezzo tra la classica forma e quanto messo in vigore per il 2022». Guardando alla possibile situazione sanitaria del prossimo inverno, conclude Alessandro Gazzani, «crediamo in un ritorno alla normalità che permetterà di programmare l’edizione 2023 nel normale periodo carnascialesco e stiamo lavorando in questo senso». Il punto della situazione con le autorità cantonali e comunali verrà fatto in autunno.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
alessandro gazzani carnevale chiasso esterefatti excelsior nebiopoli
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved