Genoa
0
Udinese
0
1. tempo
(0-0)
l-aeroporto-di-lugano-naviga-in-cifre-nere
Il garbuglio sull'aeroporto pare si sia sciolto (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Ticino
5 ore

In Ticino ospedalizzazioni stabili e un nuovo decesso

Nelle ultime 24 ore si sono registrati 1348 nuovi contagi da coronavirus
Ticino
9 ore

‘L’ordinanza sui casi di rigore Covid è da cambiare’

Per Fabio Regazzi la proposta del Consiglio federale è troppo burocratica e rischia di non indennizzare tutte le Pmi toccate dalla regola del 2G
Mendrisiotto
9 ore

Un Contratto normale di lavoro a difesa degli spedizionieri

Lo Stato chiude la vertenza e regolamenta il settore. Da anni si combatteva contro il dumping salariale. Sindacati e Atis ‘soddisfatti’
Mendrisiotto
17 ore

L’Autolinea Mendrisiense rinnova il Contratto collettivo

Consolidato l‘accordo con i sindacati Ocst e Sev. ’Si tratta per tutti di un passo importante’
Luganese
19 ore

Riprende la consegna dei nuovi treni Flp

Entro metà marzo spariranno i vecchi convogli arancioni
Luganese
19 ore

Lugano spaccata sul salario minimo comunale

Da una parte Lega, Plr e Udc, dall’altra parte Ps, Ppd, Verdi e gruppo misto Ticino&Lavoro con Più donne: due rapporti in Consiglio comunale
Luganese
20 ore

A processo per malversazioni Davide Enderlin jr

L’ex consigliere comunale di Lugano respinge le accuse e sostiene di aver rimborsato i creditori
Bellinzonese
20 ore

Lavori sulla strada del Monte Ceneri a Cadenazzo

Cantiere in vista, dal 31 gennaio a metà marzo, per il risanamento della pavimentazione
Bellinzonese
20 ore

Chiuso per fallimento il Motel Castione a luci rosse

A causa dell’Iva non pagata il titolare della società ha depositato i bilanci e l’Ufficio esecuzioni ha posto oggi i sigilli
Bellinzonese
21 ore

Commesse cantiere Officine: ‘Il CdS favorisca le aziende locali’

Il Plr chiede al governo di influenzare le scelte delle Ffs in merito alle procedure di appalto. ‘Si faccia di tutto per sostenere l’economia ticinese’
Luganese
21 ore

Cardiocentro ‘in progress’, un anno positivo

Il bilancio dell’integrazione con le cardiologie e la prossima sopraelevazione dello stabile
Bellinzonese
21 ore

Il 2021 porta trenta abitanti in più a Cadenazzo

3’091 le unità registrate a fine anno, alla luce di 327 arrivi, 320 partenze, 43 nascite e 20 decessi
Grigioni
21 ore

Torna Grappoli di Note, la giornata della musica del Moesano

In programma a Lostallo per sabato 30 aprile, l’evento vedrà la presenza di cori, corali, gruppi musicali e bande di Mesolcina e Calanca
Ticino
22 ore

I controlli radar della settimana

Annunciati dalla Polizia: osservato speciale il distretto del Luganese
Bellinzonese
22 ore

Giubiasco, rinviata l’assemblea dell’Associazione di quartiere

Il Comitato preferisce attendere tempi migliori al fine di poter consentire una folta partecipazione di cittadini
15.09.2021 - 17:060
Aggiornamento : 21.12.2021 - 10:32

L’aeroporto di Lugano ‘naviga in cifre nere’

Filippo Lombardi, titolare del dicastero: ‘Lo scalo non grava sui conti della Città’. Intanto, il Consiglio di Stato respinge tutti i ricorsi pendenti

Esprime fiducia e ritiene che occorra prendersi il tempo di riflettere a fondo su quale sia la strada migliore per il futuro dell’aeroporto di Lugano-Agno. Queste le parole del titolare del Dicastero cittadino Filippo Lombardi che anticipa a ‘laRegione’ una primizia: «La gestione pubblica dello scalo, per il momento, non sta gravando sui conti della Città e anzi finora registriamo conti in attivo. Da quando il Municipio ha ripreso la conduzione della struttura, sono stati contenuti i costi, l’aviazione generale sta andando bene e, a contribuire alla riduzione delle spese, c’è stata pure la sospensione dei voli di linea (anche se la loro riattivazione resta un obiettivo)». Per questa ragione, «occorrerà valutare bene i prossimi passi da intraprendere», osserva il municipale alla luce dei cinque ricorsi respinti dal Consiglio di Stato, notizia anticipata da tio.ch che ha riferito l’esito di tutte le contestazioni pendenti da mesi. Lombardi auspica che i due gruppi Northern Lights e Team Lug (nel frattempo divenuti alleati), patrocinati dall’avvocato Tuto Rossi, non presentino un altro ricorso al Tribunale amministrativo cantonale (Tram).

‘Il garbuglio pare si stia sciogliendo’

Entrambi i gruppi hanno contestato la possibilità concessa dal Municipio di aggiornare i progetti presentati lo scorso autunno e le modalità di comunicazione in merito al nuovo gruppo di esperti che dovrà valutare nuovamente le proposte. Il Consiglio di Stato ha ritenuto irricevibili entrambi i ricorsi, siccome non avevano ragione di contestare la decisione municipale dello scorso maggio quando la Città aveva risolto di annullare la risoluzione con la quale intendeva chiedere al Consiglio comunale di poter intavolare trattative per la gestione privata di Lugano Airport con il Gruppo Amici dell’aeroporto e la cordata Crameri, Marending, Malgorani e Artioli. «Il garbuglio pare si stia sciogliendo, visto che gli altri tre ricorsi pendenti contro la decisione municipale presa in gennaio sono stati ritenuti decaduti dal governo cantonale, dopo che in maggio l’esecutivo l’aveva ritirata – dichiara Lombardi –. Intanto, ci siamo portati avanti su due dossier». Quali? «Assieme all’Ufficio federale dell’aviazione civile (Ufac) abbiamo riattivato la procedura di revisione della scheda di coordinamento del piano settoriale dell’infrastruttura aeronautica (Psia) per l’aeroporto di Lugano-Agno – risponde il capo dicastero aeroporto –. In collaborazione con l’autorità cantonale, per fare posto al tracciato della futura strada di circonvallazione Agno-Bioggio che corre lungo il fiume Vedeggio, stiamo inoltre studiando un’alternativa allo spostamento delle strutture per l’avvicinamento strumentale alla pista, con il nuovo sistema di avvicinamento satellitare».

Tre contestazioni decadute, due irricevibili

Ma torniamo ai cinque ricorsi. Il fatto che siano stati respinti non significa necessariamente che si è finalmente sbloccata la procedura di attribuzione ai privati della gestione dell’aeroporto di Lugano-Agno avviata dal Municipio cittadino oltre un anno fa. Occorre attendere che crescano in giudicato le sentenze del Consiglio di Stato che ha dichiarato irricevibili i ricorsi inoltrati da “Northern Lights“ (condotta dagli imprenditori Damian Hefti e Andrea Burkhardt) e “Team Lug” (con alla testa l’avvocato Nicola Brivio con la socia di cordata Raffaella Meledandri), due dei sei concorrenti che parteciparono alla "Call for expression of interest” che nel frattempo si sono alleati. Anche le altre tre contestazioni, due delle quali sempre inoltrate dalle due cordate appena citate, non sono state accolte dal governo cantonale. Entrambe, prima di allearsi, avevano contestato, con un ricorso al Consiglio di Stato, l’esclusione da parte dell’autorità politica cittadina, che lo scorso 28 gennaio aveva ripescato il progetto del gruppo guidato da Artioli e Marending e le modalità di comunicazione della Città.

La ripartenza dall’apertura delle buste

La decisione della Città, lo ricordiamo, aveva fatto parecchio discutere, siccome si era discostata in parte dalla scelta del Gruppo di lavoro incaricato di giudicare i dossier presentati, che aveva indicato al Municipio di preferire unicamente il progetto presentato dagli “Amici dell’aeroporto”. Ma l’esecutivo aveva incluso anche la cordata legata all’imprenditore Stefano Artioli, salvo poi fare marcia indietro proponendo ai concorrenti di azzerare buona parte della procedura fin lì adottata. Come si ricorderà, la Città decise di ripartire quasi da zero, o meglio, dall’apertura delle buste contenenti i progetti giunti per il concorso, dopo le polemiche, i ricorsi e forse la presa di coscienza che alcune procedure non si sono svolte come avrebbero dovuto.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved