incendio-nel-gambarogno-il-fronte-non-e-avanzato-di-molto
Rescue Media
Ancora al lavoro
ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
4 ore

A Muggio ci si prepara per le Feste di San Lorenzo

Dal 12 al 14 agosto ci si ritroverà di nuovo per uno degli appuntamenti tradizionali del villaggio
Luganese
5 ore

Lugano, meno barche, più verde

Mozione interpartitica che propone a Città e cittadini il ridisegno del parchetto Lanchetta in via Castagnola, una ’zona molto pregiata del comune’
Bellinzonese
6 ore

Festa in piazza a Sobrio

Appuntamento per sabato 2 luglio. Durante l’evento si esibirà la nota fisarmonicista e cantante Sabrina Salvestrin
Bellinzonese
7 ore

Caffè letterario open air a Bellinzona

Appuntamento per mercoledì 29 giugno alle 20 al Camping Bellinzona
Grigioni
7 ore

Gara podistica e camminata popolare a Rossa

Appuntamento per domenica tre luglio sul meraviglioso fondovalle della Val Calanca
Bellinzonese
7 ore

Inaugurato Il Larice a Leontica

Il punto d’incontro ha come obiettivo quello di mantenere e possibilmente sviluppare il contesto socio-economico e culturale del paese
Gallery
Mendrisiotto
7 ore

Vacallo, il torneo Streetball gialloverde è stato un successo

Sport, festa e solidarietà alla manifestazione di giugno della Sav. Il ricavato è andato a favore del movimento giovanile
Luganese
7 ore

Rombano le Harley e le strade sono tutte (o quasi) loro

Da giovedì 30 giugno a domenica 3 luglio Lugano sarà letteralmente invasa dalle mitiche due-ruote. Evento che comporterà qualche cambiamento viario.
Luganese
8 ore

Incontro con Fabiano Alborghetti e il suo ‘Corpuscoli di Krause’

Nell’ambito del progetto Chilometro zero alla Biblioteca cantonale di Lugano incontro venerdì 1° luglio
Mendrisiotto
8 ore

Tiro obbligatorio alla Rovagina a Morbio Superiore

Appuntamento il 6 luglio prossimo per i tiratori con la pistola a 25 metri e il fucile a 300 metri
Luganese
8 ore

Presidio di protesta per la Conferenza sull’Ucraina

Per una ricostruzione democratica, indipendente, pluralista e sociale! È lo slogan scelto dal Movimento per il socialismo.
Luganese
8 ore

Zest e Lfg Holding danno vita a un gruppo da 2,5 miliardi

Le due società metteranno le proprie attività di asset management al servizio della clientela privata e istituzionale
Luganese
8 ore

La Funicolare Monte Brè aggiunge corse serali e offerta

Per tutto luglio e agosto, nelle serate di venerdì e sabato, si potrà usufruirne sino alle 23. Fra le novità anche nuovi itinerari.
31.01.2022 - 17:43
Aggiornamento: 18:35

Incendio nel Gambarogno, ‘il fronte non è avanzato di molto’

Nonostante le forti raffiche, il perimetro dell’incendio non si è sviluppato all’esterno. Continuano le operazioni di lanci d’acqua e protezione a terra

«L’incendio a livello perimetrale non è avanzato molto rispetto a questa mattina (il fronte del fuoco gestito dai pompieri misurava oltre due chilometri; ndr). Tuttavia, a causa delle raffiche di vento, alcuni focolai interni al perimetro hanno ripreso vigore». È l’aggiornamento riferito a ‘laRegione’ da Samuele Barenco capitano del Corpo pompieri di Bellinzona e coordinatore delle operazioni di spegnimento dell’incendio che da quasi quaranta ore tiene in scacco una vasta area boschiva sui Monti del Gambarogno, dall’alpe di Neggia scendendo a valle fin sopra la frazione di Indemini.

L’incendio è divampato domenica mattina, attorno alle 4, e ha imposto l’evacuazione di 45 persone (13 dalle frazioni di Ri, Pezze e Boè e 32 da Indemini); sfollamento resosi necessario a causa del denso e acre fumo sprigionato dalla combustione.

Previsioni meteorologiche concretizzate: rafforzamento delle operazioni a protezione

Le previsioni meteorologiche si sono irrimediabilmente concretizzate. Già in mattinata il capitano Barenco aveva spiegato al nostro giornale che a preoccuparlo sarebbero state le forti raffiche di vento tempestoso provenienti da nord, annunciate per il primo pomeriggio. Vento feroce che non si è fatto attendere e, poco dopo pranzo, ha iniziato a soffiare violentemente, imponendo una valutazione della tattica d’intervento (ripreso all’alba di questa mattina): «Visto che il vento e le raffiche erano previste ci siamo preparati organizzando una serie di operazioni preventive volte alla protezione, soprattutto del fianco sinistro dell’incendio, quello verso l’Italia, che essendo sottovento è la zona di estensione del rogo – spiega Barenco –. Nel pomeriggio, una volta iniziate le raffiche, abbiamo quindi concentrato le forze in quel settore», aggiunge il coordinatore dell’intervento.

Nonostante le condizioni meteorologiche, gli elicotteri continuano a volare

Nonostante le condizioni meteorologiche avverse, gli elicotteri stanno continuando a lanciare acqua: «Possono continuare a volare, ma sono un po’ meno efficaci, perché in questo contesto devono rimanere più distanti. Insomma devono operare con sicurezza accresciuta per non essere coinvolti dal vento», chiarisce.

I mezzi aerei continueranno a volare sino a che non sopraggiungerà il buio, a quel momento spegneranno i motori e sul terreno rimarrà la squadra notturna. «Il dispositivo terreno prevede una squadra che rimarrà in protezione della strada e dell’abitato della frazione di Indemini e delle altre più piccole. Gli uomini rimarranno in quei punti da cui è facile raggiungere sia gli abitati e intervenire, sia la strada e quindi scappare qualora la situazione dovesse peggiorare. Questa squadra di pompieri rimarrà qui tutta la notte a sorvegliare e proteggere».

«Considerato che le previsioni meteo hanno annunciato che il vento perdurerà anche durante la notte, la preoccupazione maggiore è che l’incendio acquisisca più vigore allargandosi ulteriormente. Se dovesse invece prendere forza all’interno del perimetro, la notte passa e domani si affronterà una nuova giornata», chiude Samuele Barenco.

Forze impiegate

Allo spegnimento partecipa una quarantina di unità del personale di terra (dieci in più nel corso della giornata) dei Corpi pompieri di Gambarogno e Bellinzona, mentre i mezzi aerei sono rimasti invariati (sei), fra cui elicotteri Superpuma dell’Esercito svizzero (da nostre informazioni, sembra che siano autorizzati a prelevare acqua dal Lago Delio, appena Oltreconfine).

Sulle cause del rogo non ci sono ancora informazioni, la Polizia cantonale ha aperto un’inchiesta al fine di definire le responsabilità.

Leggi anche:

Rogo in Gambarogno, in corso l’evacuazione di Indemini

Incendio nel Gambarogno, si teme il vento tempestoso

Incendio nel Gambarogno, chiuso il valico di Indemini

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
gambarogno incendio pompieri gambarogno bellinzona
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved