08.04.2021 - 11:13
Aggiornamento: 15:21

Pandemia e ristorazione, Centovalli incentiva

Prevista una riduzione delle tasse raccolta rifiuti e distribuzione acqua potabile, nonché l'emissione di buoni-spesa per ogni domiciliato

pandemia-e-ristorazione-centovalli-incentiva
Ti-Press
Ristorazione a terra

“Due misure quale aiuto economico al settore”. In questi termini il Comune di Centovalli ha deciso di agire, in tempi di perdurante pandemia, a favore della ristorazione. La prima misura riguarda le tasse per la raccolta dei rifiuti e per la distribuzione per l'acqua potabile: ai ristoranti che rimangono chiusi per la pandemia (casi di rigore) si ridurrà in modo proporzionale entrambe le tasse. Nel conteggio dei mesi saranno escluse le consuete chiusure invernali. La riduzione sarà applicata in autunno con l’emissione delle tasse.

Inoltre, in attesa della riapertura completa della ristorazione, si sta organizzando l’emissione di buoni, per ogni cittadino domiciliato, di 10 franchi per una spesa minima di 20 franchi. La lista dei ritrovi pubblici e dei commercianti delle Centovalli che aderiranno all’iniziativa sarà pubblicata nelle prossime settimane. Le misure, considera il Municipio, “vogliono raggiungere due obiettivi: un aiuto finanziario diretto volto a contenere i costi di gestione della ristorazione fortemente colpita dalla chiusura; nonché incentivare i propri cittadini a tornare, non appena possibile, a frequentare i ritrovi pubblici e i commerci delle Centovalli sostenendo queste attività tanto preziose”.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved