Svizzera

Il Ticino risparmiato dall'aumento degli affitti in ottobre

Nel nostro cantone i canoni locativi sono scesi in media dello 0,7% su base mensile, in controtendenza rispetto al +0,4% registrato a livello nazionale

In sintesi:
  • Su base annua in Svizzera l'aumento è del 2,7%
  • Case di proprietà: prezzi degli appartamenti su dello 0,7%, unifamiliari in calo dello 0,3%
Appartamenti in affitto a Ginevra
(Keystone)
2 novembre 2023
|

L'aumento dei prezzi degli appartamenti in affitto registrato il mese scorso a livello nazionale ha risparmiato il Ticino: il nostro cantone, infatti, va in controtendenza per il secondo mese consecutivo, con un calo dello 0,7% su base mensile contro il +0,4% rispetto a settembre e il 2,7% rispetto a ottobre 2022 in tutta la Svizzera. Secondo lo Swiss Real Estate Offer Index pubblicato oggi da Swiss Marketplace Group (entità che riunisce diversi portali tra cui Immoscout24) e la società di consulenza immobiliare IAZI, in cui si esaminano gli annunci immobiliari, la progressione più marcata dei canoni di locazione si è avuta nella Svizzera orientale (+1,1%), seguita dalla regione di Zurigo (+0,8%), dalla Svizzera nordoccidentale (+0,7%) e dalla regione del Lemano (+0,5%). Invariato il Mittelland, mentre, oltre al Ticino, segna un calo anche la Svizzera centrale (-0,6%).

Per quanto concerne la proprietà abitativa, dopo una pausa il mese scorso i prezzi offerti per appartamenti sono saliti dello 0,7% rispetto a settembre; quelli per case unifamiliari sono invece diminuiti dello 0,3%. Su base annuale i primi si sono apprezzati del 2,1%, le seconde invece svalutate dello 0,2%.

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE