ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
5 ore

I pirati (informatici) salgono sui convogli delle Ffs

L’ex regia federale è finita nel mirino degli hacker. Ma la compagnia assicura: ‘Operazioni ferroviarie e dati dei clienti non sono stati toccati’
Svizzera
6 ore

Tracce di listeria in due tipi di formaggio

Sono stati rinvenuti in diversi lotti del francese Gaperon d’Auvergne e della Tomette des Alpes
Svizzera
6 ore

Henrique Schneider da luglio alla testa dell’Usam

Cambio della guardia in vista per l’Unione svizzera delle arti e mestieri. L’attuale presidente, Hans-Ulrich Bigler, passa il testimone
Svizzera
7 ore

Anche i clienti commerciali della Posta dovranno usare SwissID

Il cambiamento, che dovrebbe avvenire entro la metà dell’anno in corso, coinvolge circa 350’000 utenti
Svizzera
8 ore

Bonus milionari se la ristrutturazione andrà in porto

Li avrebbe promessi ai suoi 500 manager Credit Suisse. Che domani annuncerà i risultati del quarto trimestre e dell’intero anno
Svizzera
8 ore

‘Brilla’ un obice ritrovato nelle acque del Reno

Il proiettile di mortaio, probabilmente risalente agli anni Novanta, era stato ritrovato non lontano dal quartiere residenziale di St. Alban
Svizzera
9 ore

Meteonews avverte: fazzoletti a portata di mano

Brutte notizie per gli allergici: il rialzo delle temperature previsto nei prossimi giorni porterà un’aumento dei pollini nell’aria
Svizzera
9 ore

‘A Iskenderun ci davano poche speranze, e invece...’

Il fiuto dei cani svizzeri per ritrovare i superstiti sotto le macerie del terremoto in Turchia. Al lavoro due squadre alternate sull’arco di 24 ore
Svizzera
12 ore

Il carnevale non è divertente per i cani

Gli animali sono esposti a troppo stress, soprattutto a livello uditivo: guggen e petardi non fanno bene agli amici a quattro zampe
Svizzera
14 ore

A Lucerna Migros ti porta la spesa a casa col furgone autonomo

A beneficiare della novità, ancora in fase di sperimentazione, sono i dipendenti di Schindler, colosso industriale degli ascensori e delle scale mobili
Svizzera
1 gior

Anche gli svizzeri a rischio di inondazioni

I mutamenti climatici aggravano il problema di chi abita all’interno delle vie di sfogo delle acque in caso di tracimazione. A rischio 700mila persone
Svizzera
1 gior

Kutter dal centro paraplegici di Nottwil: ‘Ce la faremo!’

Il consigliere nazionale zurighese twitta un messaggio di ottimismo dopo l’incidente sugli sci costatogli la frattura di due vertebre cervicali
Svizzera
1 gior

I Cantoni potrebbero restare per anni senza i soldi della Bns

È quanto affermano gli economisti dell’Ubs. La probabilità di una distribuzione salirà di nuovo sopra il 50% soltanto nel 2026
Successione Sommaruga-Maurer
29.11.2022 - 19:31
Aggiornamento: 21:22

I partiti mantengono un profilo basso

A seguito delle prime audizioni i vari gruppi partitici non si sbilanciano: per il momento nessuna raccomandazione di voto

Ats, a cura di Red.Web
i-partiti-mantengono-un-profilo-basso
Keystone

Al termine delle prime audizioni dei quattro candidati alla successione dei "ministri" Simonetta Sommaruga (Ps) e Ueli Maurer (Udc) – due donne della sinistra e due uomini per i democentristi – i gruppi parlamentari alle Camere federali, tranne il Centro che si esprimerà il 6 dicembre – hanno scelto di mantenere perlopiù un profilo basso, non esprimendo una raccomandazione di voto, o rinviandola alla settimana prossima.

Insomma, prevale la libertà di voto. Ma la situazione potrebbe evolvere ancora prima del 7 dicembre prossimo, un mercoledì, quando l’assemblea federale plenaria sarà chiamata a eleggere i due successori, compreso il presidente della Confederazione per il 2023 e il vicepresidente del Consiglio federale.

Udc e Verdi liberali, rinvio raccomandazione di voto

Al termine dell’audizione delle due candidate socialiste, le consigliere agli Stati Eva Herzog (BS) e Elisabeth Baume-Schneider (JU) – l’Udc ha deciso di rinviare alla settimana prossima, martedì sera o mercoledì mattina presto – una decisione su un’eventuale raccomandazione. Potrebbe anche lasciare libertà di voto.

Anche i Verdi liberali (Pvl) temporeggiano. Dopo aver ascoltato i candidati democentristi al Consiglio federale, il consigliere nazionale Albert Rösti (BE) e l’ex deputato a Berna di Zurigo Hans-Ueli Vogt – hanno deciso di non formulare per il momento alcuna raccomandazione di voto a favore o contro uno dei due.

Il Pvl ha discusso con i candidati Udc di politica climatica, energia, rapporti con l’Europa e questioni socio-politiche. Malgrado le posizioni tra i due democentristi e i Verdi liberali siano assai distanti, il gruppo parlamentare riconosce la pertinenza di avere due consiglieri federali dell’Udc. In questo senso, sia Rösti che Vogt sono eleggibili. Per il Pvl, la questione principale era sapere se una volta eletti i candidati riusciranno a integrarsi in un organo collegiale come il Consiglio federale.

Il Pvl ha precisato che i voti dei suoi parlamentari andranno unicamente ai due candidati ufficiali dell’Udc. Il gruppo parlamentare deciderà tra una settimana se dare la preferenza a uno dei due candidati. I Verdi liberali sentiranno le due candidate socialiste alla successione di Simonetta Sommaruga tra una settimana.

Plr, Vogt e Rösti eleggibili, critiche a Ps

Per il capogruppo Plr alle Camere federali, Damien Cottier (Plr/NE), Albert Rösti e Hans-Ueli Vogt sono entrambi eleggibili. Non c’è alcuna raccomandazione di voto. Secondo Cottier, ogni membro del partito voterà secondo coscienza per uno dei due pretendenti al posto di Maurer, attuale "ministro" delle Finanze, che lascerà la carica il 31 dicembre prossimo.

Cottier ha anche precisato che la settimana prossima il suo gruppo sentirà le due candidate ufficiali del Ps alla successione della bernese Simonetta Sommaruga, che ha annunciato le dimissioni per fine anno. La nostra "frazione", ha spiegato il consigliere nazionale neocastellano, prende atto che il Ps ha voluto presentare anche una candidata romanda – la "senatrice" giurassiana Elisabeth Baume-Schneider, affiancata dalla consigliera agli Stati Eva Herzog (BS) – invece di due personalità svizzero-tedesche, col rischio che si formi una maggioranza latina in seno al governo, in contrasto con la Costituzione federale che prevede un’equa rappresentanza delle diverse regioni e componenti linguistiche del Paese.

Cottier, rispondendo a quesiti dei giornalisti, ha assicurato che il gruppo voterà una delle due rappresentanti in lista, o sul "ticket", nella speranza che, come assicurato dal Ps, una eventuale presenza di quattro latini in governo sia solo temporanea. Contiamo insomma in una "transizione" breve, ha aggiunto il consigliere nazionale.

Verdi per libertà di voto

Il gruppo dei Verdi, dopo aver ascoltato le due candidate socialiste alla successione di Simonetta Sommaruga in Consiglio federale, ha deciso di lasciare libertà di voto. "Sia Elisabeth Baume-Schneider che Eva Herzog sono eccellenti candidate per il posto in governo", ha indicato ai media la presidente del gruppo parlamentare ecologista, Aline Trede. "I membri della ‘frazione’ eleggeranno chi vorranno", ha aggiunto la consigliera nazionale bernese al termine delle audizioni. A suo avviso, la lingua non è il criterio principale per l’elezione del 7 dicembre.

Secondo Trede, "naturalmente ci sono altre differenze tra le due candidate". Ma, per quanto riguarda il clima e la politica europea, entrambe le "senatrici" del Ps corrispondono alla visione dei Verdi.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved