27.11.2022 - 13:26
Aggiornamento: 19:45

Consiglio federale: Herzog (Ps) e Rösti (Udc) i più amati

Un sondaggio guarda ai candidati preferiti dagli elettori in vista delle elezioni di dicembre per sostituire i dimissionari Sommaruga e Maurer

Ats, a cura di Red.Web
consiglio-federale-herzog-ps-e-rosti-udc-i-piu-amati
Keystone
Eva Herzog

Dicembre è alle porte e tra una decina di giorni si saprà chi saranno i due nuovi membri del governo, in sostituzione dei consiglieri federali dimissionari Simonetta Sommaruga (Ps) e Ueli Maurer (Udc). Un sondaggio dell’istituto demoscopico Sotomo condotto per conto del SonntagsBlick mostra quali sono i candidati che più stanno a cuore alla popolazione.

Sul fronte socialista, dall’indagine emerge che il gruppo alle Camere federali, decidendo di lanciare Eva Herzog ed Elisabeth Baume-Schneider nella corsa al governo, è in sintonia con la sua base. Alla domanda "quali due candidate vorreste sul ticket" il 59% si è espresso a favore di Eva Herzog e il 54% per Baume-Schneider. La bernese Evi Allemann, la terza candidata esclusa dal ticket ufficiale, è chiaramente in secondo piano con il 43% di preferenze.

"Elisabeth Baume-Schneider è la candidata del cuore, Eva Herzog quella della testa", ha commentato Michael Hermann, direttore di Sotomo, a proposito del risultato. In seno al Ps alla domanda "Chi eleggerebbe in Consiglio federale" la prima ottiene infatti il 55% mentre Herzog solo il 39%.

Dal sondaggio emerge tuttavia che Eva Herzog è la preferita da tutti gli altri schieramenti politici: ottiene il 54% dai Verdi, il 68% dai Verdi liberali, il 52% dal Centro, il 63% dal Plr e il 46% dall’Udc. Più moderata la performance di Baume-Schneider: 40% dai Verdi, 23% dai Verdi liberali, 33% dal Centro, 21% dal Plr e 23% dall’Udc.

In casa Udc

Per quanto riguarda invece la successione del ministro Ueli Maurer, il consigliere nazionale Albert Rösti, dato per favorito, è il più benvoluto dalla popolazione. Il suo concorrente, il professore di diritto di Zurigo ed ex consigliere nazionale Hans-Ueli Vogt, non è comunque messo male. Il primo ottiene infatti il 50% delle preferenze, il secondo il 43%.

Per quanto concerne il sostegno da parte degli altri schieramenti politici, Vogt riscuote un certo successo in particolare nel campo rosa-verde, mentre Rösti rimane il favorito dei borghesi. Il primo ottiene infatti il 62% dai Verdi (Rösti: 24%), il 52% dal Ps (Rösti: 36%) e il 57% dai Verdi liberali (Rösti: 40%), incassa invece solo il 34% dal Centro (Rösti: 64%), il 40% dal Plr (Rösti: 58%) e il 29% dai sostenitori del suo stesso partito (Rösti: 66%).

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved