ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
18 min

Serata ‘calda’ per i pompieri grigionesi: doppio intervento

Principi di incendi con danni materiali a Fanas (a causa di una candela) e Bargung. Una persona portata all’ospedale per sospetta intossicazione da fumo
Svizzera
1 ora

Critiche alla Posta per il suo ruolo in rapporto alle Pmi

L’Usam rimprovera al gigante giallo la sua posizione predominante nel monopolio delle lettere, sfruttata anche in altri ambiti
Svizzera
2 ore

Scomparsa da giovedì, ritrovata morta a Brügg

Il corpo della donna, una 76enne spagnola residente a Bienne, è stato rinvenuto privo di vita in una chiusa del canale Nidau-Büren
Svizzera
3 ore

Gettano il porcellino d’india in un cestino dei rifiuti

È salvo e in buone condizioni l’animaletto domestico recuperato operaio comunale ad Amriswil, ora affidato alla protezione animali
Svizzera
4 ore

Polizze con codice Qr, bilancio ‘molto positivo’

A due mesi dalla sua introduzione, la Posta si dice soddisfatta della risposta dell’utenza. ‘Per la stragrande maggioranza è una routine’
Svizzera
5 ore

Per Ruth Dreifuss un dottorato honoris causa

A conferirglielo, per l’impegno a favore di un mondo più giusto, delle pari opportunità e della tutela delle minoranze è stata l’Università di Berna
Svizzera
5 ore

Scansa un camion e centra il guardrail a bordo carreggiata

Incidente della circolazione sulla cantonale che da Coira porta ad Arosa: ingenti danni a vettura e infrastruttura stradale. Illeso il conducente
Svizzera
7 ore

Fogh Rasmussen: ‘La Svizzera non può chiamarsi fuori’

L’ex segretario generale della Nato critica la neutralità del nostro Paese nell’ambito del conflitto in Ucraina
rincari
03.10.2022 - 20:15

Rallenta l’inflazione in Svizzera: +3,3%

I dati di settembre fanno segnare un lieve calo rispetto ad agosto. È la prima volta che accade dopo 20 mesi consecutivi di numeri in crescita o stabili

Ats, a cura di Red.Svizzera
rallenta-l-inflazione-in-svizzera-3-3
La sede della Bns (Keystone)

Lieve ma significativo rallentamento dell’inflazione in Svizzera: in settembre il rincaro annuo si è attestato al 3,3%, a fronte del 3,5% registrato in agosto, quando era stato toccato un massimo dal 1993. Si tratta del primo calo dopo 20 mesi consecutivi con numeri in crescita o stabili.

Stando ai dati pubblicati oggi dall’Ufficio federale di statistica (Ust) nel nono mese dell’anno l’indice dei prezzi al consumo si è attestato a 104,6 punti, in flessione dello 0,2% rispetto ad agosto. I dati diffusi oggi sono leggermente inferiori alle attese degli analisti interrogati dall’agenzia Awp, che scommettevano su valori annui che andavano dal 3,4% al 3,8%.

Eurozona al 10%

Vista in un’ottica internazionale l’inflazione elvetica può inoltre essere considerata ancora relativamente limitata: per fare un paragone nell’Eurozona ha toccato il 10% in settembre, un livello mai registrato dalla nascita dell’Unione economica e monetaria. Lo stesso identico dato è stato registrato in Germania, che segna un record dal 1950, mentre in Italia il tasso è all’8,9%.

Il dettaglio

Tornando nella Confederazione, secondo l’Ust la diminuzione dell’indice in settembre rispetto al mese precedente è il risultato diversi fattori, tra cui la riduzione dei prezzi di carburante e dell’olio da riscaldamento, nonché dei costi di alberghi e strutture del ramo paralberghiero. Sono invece aumentati i prezzi di abbigliamento e scarpe.

Nel dettaglio, rispetto ad agosto i prezzi dei prodotti indigeni sono scesi dello 0,1%, e quelli dei prodotti importati dello 0,5%. Su base annua i primi segnano +1,8%, i secondi +7,8%. Lo zoccolo dell’inflazione - che nella definizione dell’UST è il rincaro totale senza quello concernente prodotti freschi e stagionali, energia e carburanti - ha mostrato variazione nulla (mese) e +2,0% (anno).

L’Ust calcola anche un indice dei prezzi al consumo armonizzato (Ipca), misurato con la metodologia in uso nell’Unione europea, con l’obiettivo di raffrontare i dati elvetici con quelli delle nazioni comunitarie. Visto da questa prospettiva settembre presenta un rincaro di -0,2% (mese) e di +3,2% (anno).

Come noto l’efficacia dell’indice dei prezzi al consumo nell’illustrare il costo della vita percepito dai consumatori è peraltro spesso al centro di grandi discussioni. Questo è particolarmente vero in Svizzera perché, per motivi metodologici, il tasso calcolato dai funzionari di Neuchâtel non comprende i premi dell’assicurazione malattia di base, un punto di spesa che è spesso in forte progressione nei bilanci delle famiglie elvetiche.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved