10.06.2022 - 11:15
Aggiornamento: 14:11

Posta e Croce Rossa Svizzera a braccetto

Attraverso il rafforzamento di questa collaborazione, il Gigante giallo si impegnerà ad aiutare le persone in difficoltà nel nostro Paese

posta-e-croce-rossa-svizzera-a-braccetto
Markus Mader, direttore della Croce Rossa Svizzera e Roberto Cirillo, Ceo della Posta

Da oggi la Posta è partner ufficiale della Croce Rossa Svizzera (Crs). Attraverso questa collaborazione, l’azienda si assume la propria responsabilità sociale e si impegna per aiutare le persone in difficoltà in Svizzera. Non si tratta di una novità assoluta: la Croce Rossa Svizzera e la Posta collaborano già strettamente da circa 25 anni nell’ambito della campagna ‘2 x Natale’. Il sodalizio tra i due enti ora diventa però ancora più forte

Ma cosa fa concretamente? «La povertà è un problema nel nostro Paese – osserva Roberto Cirillo, direttore generale del Gigante giallo –. Rafforzando la collaborazione con la Croce Rossa, possiamo fare qualcosa per combatterla. Insieme stiamo elaborando diverse misure per aiutare chi si trova in difficoltà finanziarie. Stiamo valutando ad esempio la possibilità di supportare la Crs con i nostri canali pubblicitari per fare in modo che gli appelli alle donazioni raggiungano il più vasto pubblico possibile».

Cosa ha spinto la Posta a compiere questo passo? «L’impegno sociale è da sempre una priorità per la Posta e un aspetto a cui anch’io personalmente tengo molto. Per questo avviamo partnership con organizzazioni sociali e sosteniamo progetti culturali. Con la Crs collaboriamo già attivamente dal 1997 nell’ambito della campagna ‘2 x Natale’ con cui la popolazione può donare pacchi alle persone bisognose. La nostra azienda dà un contributo importante a questo progetto umanitario in quanto si fa carico dell’invio gratuito dei pacchi. Occupandoci della logistica, sfruttiamo anche una delle nostre principali competenze chiave per la buona riuscita dell’iniziativa. Inoltre incoraggiamo il nostro personale ad aderire alla campagna. Come sempre, se tutti fanno del loro meglio il successo è assicurato, anche nell’ambito della collaborazione con la Crs. Per questo sono felice che la nostra partnership diventi ora ancora più solida».

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved