aree-divise-per-vaccinati-e-non-vaccinati-l-idea-piace-ai-gerenti
(Keystone)
06.10.2021 - 09:22
Aggiornamento : 12:15

Aree divise per vaccinati e non vaccinati, l’idea piace ai gerenti

L’emittente Srf pensa di creare nelle sue mense delle aree accessibili con certificato Covid, lasciando libero accesso alle altre zone. Gastrosuisse approva

I dipendenti dell’emittente Srf mangeranno nelle mense dell’azienda in aree diverse a seconda se vaccinati o meno. E, come riferisce 20Minutem, l’idea non dispiace al settore della ristorazione.

Srf sta pensando di creare, nelle sue mense aziendali a Zurigo e a Berna, delle aree speciali in cui sarà richiesto il certificato Covid, e dunque riservate al personale vaccinato o che presenta un test negativo, e nelle quali non saranno applicate ulteriori misure di sicurezza, mentre gli altri spazi saranno liberamente accessibili anche a persone non vaccinate. La decisione è stata motivata dalla portavoce Andrea Wenger con la carenza di posti a sedere all’ora di pranzo a causa dei piani di protezione e con l’idea che “gli incontri e gli scambi personali saranno di nuovo possibili nelle aree che richiedono un certificato, come già avviene in altri ristoranti del paese”.

Secondo 20Minuten, altre aziende in Svizzera sarebbero pronte a seguire l’esempio. Dal canto suo, i ristoratori guardano con favore alla proposta: secondo Urs Pfäffli, presidente di Gastro Zürich City, la creazione di aree separate nei ristoranti per vaccinati e non vaccinati, e dunque la possibilità di accettare tutti i clienti, alleggerirebbe la situazione dal momento che gli avventori non vaccinati non sarebbero costretti a fare un test ogni volta che si recano a mangiare fuori. Anche Gastrosuisse si dice favorevole all’idea, avanzando la proposta di creare fasce geografiche o temporali in cui servire i clienti non vaccinati. Si dice però scettico il consigliere nazionale del Centro Alois Gmür, membro dell’associazione, che sostiene che non c’è abbastanza spazio per le diverse zone e che la loro creazione comporterebbe costi elevati, ma che sottolinea come d’altro canto non sia giusto richiedere il certificato Covid nei ristoranti ma non nelle mense aziendali.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
certificato covid certificato covid svizzero gastrosuisse srf
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved