comportarsi-bene-con-la-natura-c-e-un-decalogo
Le nostre attività all'aperto hanno un impatto sugli animaletti, sulle piante e sul suolo (K
Svizzera
29.07.2021 - 11:330
Aggiornamento : 14:14

Comportarsi bene con la natura, c'è un decalogo

Prende il nome di ‘Respect Nature’ e incoraggia la popolazione a essere più attenta alla natura durante le attività all'aperto.

L'associazione Festival della Natura lancia on line la campagna ‘Respect Nature’ per incoraggiare la popolazione a essere più attenta alla natura durante le attività all'aperto. Certe attività del tempo libero praticate nel verde danneggiano gli habitat e rappresentano una minaccia per la biodiversità, ricorda in un comunicato Werner Müller, presidente dell'associazione. Sportivi e vacanzieri disinformati possono essere un pericolo. Chi non si comporta con rispetto può distruggere siti di nidificazione, spaventare gli animali selvatici o compromettere l'allevamento dei piccoli.

Le nostre attività all'aperto hanno un impatto sugli animaletti, sulle piante e sul suolo. Chi accende un fuoco dove gli pare, per esempio, distrugge spazi vitali, e i rifiuti abbandonati possono essere nocivi o addirittura letali per gli animali. Su incarico dell'Ufficio federale dell'ambiente (Ufam) e in collaborazione con numerose organizzazioni ambientaliste e del turismo, Festival della natura ha quindi lanciato con brevi videomessaggi sulle reti sociali la campagna di sensibilizzazione ‘Respect Nature’ (www.respect-nature.ch).

L'iniziativa mette in evidenza dieci regole da rispettare per trascorrere il tempo libero in armonia con la natura. Tra queste: riportare sempre indietro i rifiuti, rimanere sui sentieri tracciati e nelle zone protette tenere il cane al guinzaglio. Bisognerebbe inoltre servirsi dei trasporti pubblici, utilizzare i punti predisposti per accendere fuochi e, prima di accamparsi, chiedere il permesso. Occorre poi rispettare anche le prescrizioni emanate per proteggere la natura in certe zone, e anche i luoghi di rifugio e gli spazi vitali di piante e animali. Le dieci raccomandazioni comprendono infine anche il rispetto di determinate distanze per gli sport acquatici e la protezione della vegetazione.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved