scoprire-la-biodiversita-con-il-festival-della-natura
Ti-Press
ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
3 ore

Conti di Lugano approvati, all’ombra dell’ex Macello

Via libera al Consuntivo 2021, ma il Ps: ‘Mancano assunzione di responsabilità e riconciliazione’. Scintille fra Ghisletta e Badaracco sulla Resega.
Luganese
4 ore

5 luglio, ore 21: Lugano ‘libera’ dalla zona rossa

Archiviata la Ukraine Reform Conference 2022, viabilità cittadina ripristinata così come trasporto pubblico e posteggi
Luganese
7 ore

Ripartono a Lugano i corsi di italiano per stranieri

A partire da settembre, l’Associazione Il Centro organizza moduli di 60 ore fino a dicembre
Luganese
7 ore

A Gandria metti una sera tra lago, canti e balli

Musica reggae venerdì 8 luglio alla Bottega. Ospite l’artista brasiliano, Dom Lampa. Musica latina e reggae
Ticino
8 ore

Valuta transfrontaliera, intercettati oltre 23 milioni di euro

Il bilancio della Guardia di finanza di Como sull’attività svolta lo scorso anno
Ticino
8 ore

‘Naturale’, ‘ecologico’. Diciture ingannevoli ‘da regolare’

Frequenti sulle confezioni dei prodotti, secondo i risultati di un sondaggio delle organizzazioni dei consumatori influenzano notevolmente gli acquisti
Ticino
8 ore

Peter Burkard presidente dell’Ordine dei farmacisti ticinesi

Prende il posto di Mario Tanzi, che lascia dopo 32 anni di mandato e la nomina a presidente onorario
Bellinzonese
8 ore

‘Lumino si doti di un fondo di incentivi al risparmio idrico’

Con un’interrogazione Marianna Cavalli chiede di prevedere contributi per interventi tecnici al fine di ridurre il consumo giornaliero di acqua potabile
Ticino
8 ore

Impianti di risalita turistici, giugno positivo

L’Utpt: ‘Si assiste a un ritorno della clientela estera’
Grigioni
8 ore

Sempre più cinghiali nella Bassa Mesolcina: come contenerli

Il capo dei guardacaccia Nicola De Tann: ‘Finora causati importanti danni solo a pascoli e prati da sfalcio’
Ticino
9 ore

Posti di tirocinio: ‘La scelta ai ragazzi, non all’economia’

Aumentano i contratti già firmati, ma c’è una sensibile differenza di offerta (e richiesta) tra un settore e l’altro. ‘Per le ragazze è più difficile’
Luganese
9 ore

Casinò Campione, confermata l’ammissione al concordato

Il tribunale di Como ha fissato l’udienza per il voto dei creditori al 19 settembre
Bellinzonese
10 ore

Sobrio finalista al concorso ‘Villaggio svizzero dell’anno’

Scelto dalla giuria per le iniziative culturali maturate attorno al festival musicale la cui edizione 2022 inizia sabato 9 luglio
17.05.2022 - 18:52

Scoprire la biodiversità con il Festival della natura

Dal 18 al 22 maggio in tutto il cantone si terrà una manifestazione che porterà la popolazione a diretto contatto con l’ambiente

Cinque giorni dedicati alla biodiversità con una serie di eventi variegati distribuiti su tutto il territorio cantonale e nazionale. Da domani 18 a domenica 22 maggio si terrà infatti il Festival della natura con attività presenti da nord a sud del Ticino. L’obiettivo è quello di portare la popolazione a diretto contatto con l’ambiente e quindi anche con gli animali e i vegetali che popolano il territorio. La manifestazione è promossa dalla Confederazione e, a livello locale, dall’Alleanza territorio e biodiversità (che coordina le numerose proposte nella Svizzera italiana) e dal Dipartimento del territorio. Quest’ultimo, assieme ad altri enti e associazioni attivi nel settore, proporrà momenti didattici, creativi o naturalistici, visite guidate e altre attività particolari permettendo ad adulti e bambini di scoprire il patrimonio naturalistico e ambientale che offre il territorio. Il programma completo degli eventi proposti si può consultare sul sito festivaldellanatura.ch.

Un appello a favore della diversità di specie

Trent’anni fa, il 22 maggio del 1992, l’Onu adottava la Convenzione sulla diversità biologica e successivamente, nel 1993, le Nazioni Unite istituivano la Giornata mondiale della biodiversità che viene celebrata ogni anno proprio il 22 maggio. Lo scopo di questa ricorrenza è quella di lanciare un appello all’opinione pubblica affinché venissero unite le forze a favore della diversità di specie. Il Festival della natura, raccoglie quindi le sfide lanciate da questa giornata e riunisce in un’unica piattaforma nazionale, incentrata sulla biodiversità, organizzazioni e attori che, nelle tre regioni linguistiche, operano nel campo della protezione della natura, del turismo, dell’amministrazione e della gestione del territorio. Questa unione di forze ha permesso di generare ottime sinergie, che hanno portato questo evento a svilupparsi nel tempo e a passare da una proposta legata a una sola giornata e una sola regione linguistica – il festival è sorto dalla ‘Fête de la Nature’ che in passato si teneva con grande successo nella Svizzera romanda –, alla situazione odierna, che prevede una serie di eventi variegati distribuiti a livello nazionale e cantonale, su più giornate.

Biciclettata sul Piano di Magadino

Sull’arco dei cinque giorni, diverse attività avranno luogo sul Piano di Magadino che offre un paesaggio di qualità, a carattere prevalentemente rurale, ricco di ambienti naturali, dove agricoltura, natura e attività ricreative cercano di convivere armoniosamente, riuscendoci sempre meglio. Questo anche grazie alla Fondazione del Parco di Magadino che non ha quindi esitato ad aderire a questa iniziativa. Infatti, durante tutti i giorni della manifestazione, dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 16 sarà possibile partecipare a una biciclettata accompagnata (con partenza dal Centro civico di Gudo) per scoprire le bellezze delle realtà agricole e naturalistiche del Parco. Per l’occasione saranno messe a disposizione gratuitamente delle biciclette elettriche grazie al supporto del Bike sharing del Locarnese e del Bellinzonese. Evidentemente sarà possibile partecipare anche con il proprio mezzo.

Fra giardino botanico, Quercino e biotopi

Da parte sua il Dipartimento del territorio sarà presente in particolare con visite guidate e attività didattiche alle Isole di Brissago che permetteranno di scoprire storie, leggende e curiosità e di avventurarsi alla scoperta del Giardino botanico e del meraviglioso mondo delle piante. Inoltre, il Museo cantonale di storia naturale – in collaborazione con Pro Natura Ticino – proporrà un pomeriggio di attività creative e naturalistiche con il Quercino e – in collaborazione con il Wwf – porterà i più piccoli alla scoperta della ricca biodiversità del bosco golenale in località Boschetti (Sementina). Con l’associazione L’Orto a Muzzano si cercherà anche di riconoscere le principali specie invasive che minacciano il nostro ambiente e si illustrerà come sia possibile combatterle in modo semplice ed efficace. Al biotopo di Camorino verranno invece proposte quattro ‘Fiabe al Museo’ che hanno come protagonisti alcuni animali che vivono nei biotopi: la libellula, la testuggine palustre europea, il rospo e la farfalla.

Tutti gli eventi che saranno proposti sono gratuiti. E questo è possibile in particolare grazie al supporto di due partner istituzionali come l’Ufficio federale dell’ambiente (Ufam) e il Dipartimento del territorio, ma anche grazie alla collaborazione di molti enti e associazioni attivi sul territorio. Alla base di tutto c’è però l’entusiasmo e la disponibilità dei numerosi volontari che animeranno queste giornate.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
biodiversità festival natura
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved