16.07.2021 - 18:09
Aggiornamento: 18:31

Da lunedi arrivi senza restrizioni da Kosovo, Bosnia e Canada

La Sem ha aggiunto 11 Stati alla lista dei Paesi dai quali è possibile entrare in Svizzera senza test o vaccinazione (necessari però se si arriva in aereo)

da-lunedi-arrivi-senza-restrizioni-da-kosovo-bosnia-e-canada
(Keystone)

A partire da lunedi 19 luglio, si allarga la lista degli Stati terzi dai quali è nuovamente possibile l'entrata in Svizzera senza dover dimostrare di essere vaccinati, analogamente a quanto avviene per i cittadini dei Paesi che beneficiano dell'accordo di Schengen per la libera circolazione. Gli Stati che escono dalla lista dei Paesi a rischio, come comunicato dalla Segreteria di Stato per la Migrazione, sono Arabia Saudita, Armenia, Azerbaigian, Bosnia e Erzegovina, Brunei Darussalam, Canada, Giordania, Kosovo, Moldavia, Montenegro e Qatar. 

Chi proviene da questi Paesi, dunque, così come da quelli nella lista stilata dalla Sem (consultabile a questo link) potrà dunque entrare in Svizzera senza nessuna limitazione, salvo nel caso in cui l'arrivo nel nostro Paese avvenga in aereo, unico caso per il quale, se non si è vaccinati o guariti dal Covid, è necessario presentare il risultato di un test negativo. Per tutti i Paesi che non sono nella lista, invece, l'ingresso è consentito solo se è possibile dimostrare di essere vaccinati con uno dei vaccini omologati da Swissmedic, dall'Agenzia Europea del Farmaco (Ema) o nella lista dei vaccini omologati dall'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) per l'uso di emergenza, quindi: Pfizer/Biontech, Moderna, AstraZeneca, Covishield, Janssen / Johnson & Johnson, Sinopharm / BIBP,  Sinovac (CoronaVac)

Nel caso in cui, invece, si provenga da uno Stato fra quelli nella lista dei Paesi con una variante preoccupante del coronavirus e non si è nè vaccinati nè guariti dal Covid, sarà obbligatorio effettuare un test Covid con esito negativo e mettersi in quarantena per 10 giorni: nell'elenco, che ha sostituito dal 26 giugno quello dei Paesi a rischio stilato in precedenza dall'Ufficio federale di sanità pubblica (Ufsp), sono attualmente inseriti Regno Unito, India e Nepal.

Per i viaggiatori è possibile verificare se è possibile l'ingresso in Svizzera e a quali condizioni tramite il questionario Travelcheck sul sito della Sem

 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved