numero-record-di-decessi-in-svizzera-nell-anno-del-covid
Ti-Press
22.06.2021 - 09:430
Aggiornamento : 17:45

Numero record di decessi in Svizzera nell'anno del Covid

Il Ticino è tra i Cantoni che hanno segnato il maggior numero di morti rispetto alla popolazione. Diminuite le nascite

La Svizzera ha registrato un numero record di decessi nel 2020. Sono aumentati del 12,4% su base annua per attestarsi a 76'200. È quanto mostrano cifre pubblicate oggi dall'Ufficio federale di statistica (Ust) sul movimento naturale della popolazione.

La pandemia di coronavirus, sottolinea l'Ust, ha frenato l'incremento naturale della popolazione, ossia la differenza fra nascite e decessi, che è crollato del 47%, passando da 18'400 persone nel 2019 a 9'700 nel 2020.

Per quel che riguarda i decessi, nei mesi di marzo e aprile sono stati quasi 1'700 in più rispetto allo stesso periodo del 2019 (+14%). Fra ottobre e dicembre, l'incremento è stato di 7'800, pari a un +45%. Questa progressione ha colpito più gli uomini delle donne, con un impatto particolarmente rilevante sulle persone di oltre 80 anni.

Con oltre 10 decessi ogni 1'000 abitanti, Ticino, Giura, Basilea Città, Glarona, Neuchâtel e Sciaffusa sono i Cantoni che hanno segnato il maggior numero di morti rispetto alla loro popolazione. Zugo è invece quello col risultato meno negativo, ovvero il 7‰, con un valore su scala nazionale del 9‰.

Un po' meno nascite

Nel 2020 sono state censite 85'900 nascite, contro le 86'200 del 2019 (-0,3%). Si osserva tuttavia un aumento delle nascite di maschi (+0,4%), mentre quelle delle femmine sono diminuite (-1,0%). Si riscontra anche un leggero incremento dei neonati svizzeri (+0,3%) a fronte di un calo di quelli stranieri (-1,7%).

Sempre nell'anno in questione, l'età media della maternità è stata di 32,3 anni. Zurigo e Appenzello, con 11 nascite ogni 1000 abitanti, sono i Cantoni più prolifici, mentre il Ticino è in fondo alla classifica, con il 7‰. Il valore nazionale è del 10‰.

Calano matrimoni e divorzi

In calo sono risultati anche i matrimoni (-9,8% a 35'200), con un'età media al primo matrimonio di 32,2 anni per gli uomini e 30,2 anni per le donne. Anche in questo caso il Ticino è in fondo alla classifica, con il 2,7 nozze ogni 1000 abitanti. Anche le unioni domestiche registrate sono risultate in calo, in Svizzera, del 3,4%.

Pure i divorzi risultano in calo: sono stati 16'200, pari a una contrazione del 4%. La durata media di un matrimonio al momento del divorzio si attesta a 15,6 anni. Se il comportamento della popolazione osservato nel 2020 dovesse confermarsi in futuro, due matrimoni su cinque (39,5%) potrebbero concludersi con un divorzio.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved