CHI Blackhawks
3
Detroit Red Wings
6
fine
(1-1 : 1-4 : 1-1)
VEGAS Knights
0
NY Islanders
1
1. tempo
(0-1)
una-strategia-nazionale-sulla-parita-tra-donne-e-uomini
Keystone
Rivendicazioni di lunga data e sempre attuali
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
7 ore

Canton Svitto, 43enne perde la vita in montagna

Il cadavere dell’uomo, deceduto dopo essere precipitato per 70 metri, è stato trovato oggi da due escursionisti
Svizzera
10 ore

Violenza a Zurigo: due giovani accoltellati

Hanno 18 e 19 anni le vittime delle due risse scoppiate ieri nel Canton Zurigo. In manette ci sono finiti 10 ragazzi, di età compresa fra 14 e 23 anni
Svizzera
11 ore

Zurigo, la polizia interrompe un raduno illegale d’auto truccate

Le autorità hanno controllato 160 veicoli a Dübendorf. Dodici le persone denunciate per modifiche non autorizzate alle proprie vetture
Svizzera
14 ore

Terza dose: ‘Swissmedic è tutt’altro che lenta’

Raimund Bruhin, direttore di Swissmedic, risponde alle accuse: ‘Sono i produttori di vaccini che decidono quando e dove presentare le domande, non noi’
Svizzera
15 ore

Cifre in rosso per gli ospedali svizzeri

Il 72% delle strutture per cure acute non è riuscito a chiudere il 2020 in pareggio per la pandemia. Danni finanziari stimati a 1,5 milioni di franchi
Svizzera
16 ore

Il settore del turismo dice ‘sì’ alla Legge Covid-19

Per il presidente della Federazione svizzera del turismo, la fine del certificato Covid, che garantisce la libertà di viaggio, ‘sarebbe fatale’
Svizzera
17 ore

Nez Rouge: quest’anno attive solo 10 sezioni, Ticino compreso

La pandemia e le misure sanitarie hanno indotto circa la metà delle sezioni regionali a rinunciare all’attività per le festività natalizie
Svizzera
18 ore

‘Nel 2022 potremmo dover tornare al lavoro ridotto’

A dirlo è il presidente della Confederazione Guy Parmelin. A preoccuparlo non il Covid ma la difficoltà d’approvvigionamento di materiali per le aziende
Svizzera
28.04.2021 - 20:520
Aggiornamento : 21:28

Una strategia nazionale sulla parità tra donne e uomini

L’ha adottata oggi il Consiglio federale. Abbraccia quattro campi: vita professionale, conciliabilità famiglia/lavoro, violenza e discriminazione.

Berna – La parità tra i sessi in Svizzera, nonostante sia sancita dalla Costituzione federale dal 1981, non è ancora raggiunta. Per colmare le lacune, il Consiglio federale ha adottato oggi la "Strategia per la parità tra donne e uomini 2030", che mira a promuovere l'uguaglianza in tutti i suoi aspetti focalizzandosi su quattro campi d'azione: promozione della parità nella vita professionale, miglioramento della conciliabilità tra famiglia e lavoro, prevenzione della violenza e lotta alla discriminazione.

Entro la fine dell'anno dovrà essere stilato un piano di provvedimenti dettagliato, indica una nota governativa odierna. La strategia si estende su quasi dieci anni, ma i provvedimenti prioritari dovranno essere adottati o attuati già entro il 2023, mentre alla fine del 2025 sarà tracciato un primo bilancio.

Azzerare la discriminazione salariale

Per promuovere ulteriormente la parità professionale, l'Esecutivo intende azzerare la discriminazione salariale - le donne guadagnano mediamente il 19% meno degli uomini - sia nel settore pubblico, sia in quello privato e raggiungere una partecipazione (e una rappresentanza) più equilibrata ed equa di donne e uomini nel mondo del lavoro. Ad esempio, spiega il Consiglio federale, attraverso una maggior quota di donne in funzioni dirigenziali nelle scuole universitarie e di uomini nelle professioni sanitarie ed educative. Attraverso congedi parentali e orari di lavoro più flessibili, il governo intende anche continuare a promuovere la conciliabilità tra famiglia e lavoro.

Il Consiglio federale sostiene che la mancanza di un'imposizione individuale e la difficoltà di conciliare famiglia e lavoro, spesso scoraggino le donne dall'esercitare un'attività e impediscano a molti uomini di assumere più compiti familiari.

Violenza sulle donne, puntare sulla prevenzione

Per quanto riguarda la violenza e le discriminazioni, il comunicato governativo ricorda che in ambito domestico sono commessi ogni giorno più di 55 reati e nel 70% dei casi la vittima è di sesso femminile. L'Esecutivo mira pertanto a migliorare la sicurezza personale delle donne, anche tramite un inasprimento delle sanzioni e delle pene nei confronti degli autori di violenze. Il Consiglio federale intende puntare molto sulla prevenzione, nonché sull'eliminazione di sessismo e discriminazioni, anche all'interno delle disposizioni del diritto federale.

Per ogni campo d'azione il Consiglio federale prevede una serie di provvedimenti a livello nazionale e internazionale. La strategia - la prima di questo tipo nella Confederazione - è stata elaborata coinvolgendo i Cantoni, i Comuni e diversi gruppi d'interesse, precisa l'Esecutivo.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved