rifugiati-ong-e-citta-chiedono-un-gesto-politico
Keystone
Campi sovraffollati
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
5 min

La Commissione è contro la privatizzazione di Postfinance

Per la Ctt-S il disegno di legge proposto dal Consiglio federale non è soddisfacente
Svizzera
54 min

Tante famiglie poco sopra al minimo vitale, Caritas preoccupata

L’organizzazione sottolinea come da un punto di vista statistico, tali famiglie non sono considerate come povere e per questo non ricevono aiuti
Svizzera
2 ore

Pazienti adulti e bambini promuovono gli ospedali svizzeri

Secondo un sondaggio la maggior parte dei ricoverati è contenta del soggiorno in ospedale. Elevato il grado di soddisfazione in pediatria
Svizzera
2 ore

Si è arreso ed è sceso l’uomo sulla gru a Oerlikon

Dopo essersi arrampicato ieri sera sulla gru ed aver dato fuoco alla cabina, l’uomo si è convinto a scendere. Non ancora chiaro il motivo dell’azione
gallery
Svizzera
3 ore

Zurigo, sale su una gru e dà fuoco alla cabina

L’uomo si trova ancora sul macchinario. Vani i tentativi della polizia di stabilire un contatto.
Svizzera
19 ore

Un lupo sbrana 28 animali in Vallese: ordinato l’abbattimento

Il predatore ha ucciso gli ovini in situazione protetta su superfici agricole utili: soddisfatti i requisiti per l’uccisione
Svizzera
21 ore

Entro il 2025 il 50% dei nuovi veicoli dovrà essere ricaricabile

Sottoscritta oggi dai rappresentanti dello Stato e dei settori automobilistico, elettrico e immobiliare la nuova fase della Roadmap mobilità elettrica
Svizzera
22 ore

Imbrattato il monumento a Suvorov nelle Gole della Schöllenen

Il memoriale al feldmaresciallo russo e ai soldati austro-russi caduti contro le truppe napoleoniche del 1799 è stato sporcato con vernice blu e gialla
Svizzera
23 ore

Adozioni illegali da Sri Lanka, Berna aiuta a ritrovare origini

La Confederazione e i Cantoni partecipano a un progetto pilota a sostegno delle persone adottate dello Sri Lanka nella ricerca delle loro origini
Svizzera
23 ore

Oro di origine ignota, Ong svizzera ricorre al TF

La Società per i popoli minacciati contro una decisione del Taf che permette a quattro raffinerie d’oro svizzere di non rivelare l’origine del metallo
Svizzera
23 ore

Berna, un 29enne muore schiacciato da una balla di fieno

L’incidente è avvenuto mentre l’uomo stava caricando il foraggio su un mezzo agricolo
gallery
Svizzera
1 gior

Proiettili inesplosi: 227 eliminati nel 2021

L’anno scorso sono state fatte 908 segnalazioni per vari oggetti tra cui anche munizioni. In alcuni casi è possibile ricevere una ricompensa
Svizzera
1 gior

‘Quest’anno ferie più care del 20%’

La causa sarebbe l’aumento dei costi di materie prime e catene d’approvvigionamento. Lo sostiene il responsabile della società di viaggi Globetrotter
Svizzera
1 gior

In Ticino un’ottima estate in vista per le case vacanze

Parahotellerie Svizzera ha diffuso i dati sulle prenotazioni per i prossimi mesi: molto bene i campeggi Tcs, bene appartamenti e ostelli, meno bene Reka
29.03.2021 - 18:44

Rifugiati, Ong e città chiedono un ‘gesto politico’

Rinnovato appello al Consiglio federale per l’accoglienza di profughi provenienti dalla Grecia. La Sem: operazione ad hoco ‘non opportuna’.

Berna – La situazione delle persone rifugiate in Grecia rimane disastrosa. #evacuareORA e Amnesty International. Le due Ong esortano il Consiglio federale e la Segreteria di Stato della migrazione (Sem) a dialogare con città, comuni e parrocchie al fine di sviluppare programmi di accoglienza umanitari. La Sem mantiene la sua posizione.

L'anno scorso con l'appello di #evacuareORA, 132 organizzazioni e 50mila persone hanno chiesto al Consiglio federale di accogliere un importante contingente di rifugiati dalle isole greche. Da allora decine di città, comuni e parrocchie hanno offerto il proprio sostegno in questo senso al governo. Tuttavia finora, né il Consiglio federale, né la Sem hanno messo in uso queste disponibilità, indica un comunicato odierno di Amnesty International Svizzera.

Oggi l'Alleanza "Città e comuni per l'accoglienza dei rifugiati", che include le otto città più importanti e otto altri comuni, ribadisce nel suo appello la volontà di accogliere persone rifugiate in provenienza dalla Grecia e chiede al Consiglio federale un gesto politico chiaro in questo senso. Simbolicamente 700 sedie sono state sistemate davanti a Palazzo federale. Anche nella piazza del mercato di San Gallo la rete di solidarietà della Svizzera orientale e Amnesty international hanno voluto ricordare alle persone, con circa due dozzine di sedie vuote e striscioni, che "abbiamo posto".

Campo sovraffollato

"Nel settembre 2020 una serie di incendi ha devastato il centro di accoglienza e di identificazione (Cai) di Moria, lasciando 12mila persone senza un riparo. Le autorità hanno allestito un sito d'urgenza, dove attualmente vivono circa 6'900 persone, nonostante la sua capacità massima sia stimata a 3'500 posti. Inoltre, il nuovo campo è installato su un vecchio campo di tiro militare. Come ammesso dal governo greco, il terreno è contaminato dal piombo che in alcuni punti supera di molto il limite legale e potrebbe rappresentare dei rischi sanitari per le persone costrette a viverci", sottolinea Pablo Cruchon, responsabile della campagna migrazioni per Amnesty International Svizzera, citato nel comunicato.

Dopo gli incendi, la Svizzera ha portato sul posto del materiale umanitario, in particolare tende, materiale per il trattamento delle acque e materiale medico per fermare la propagazione del Covid-19 e trattare le persone contagiate. La Svizzera ha anche accolto 97 minori non accompagnati provenienti dalle isole del mar Egeo.

"L'accoglienza di queste poche decine di rifugiati è positiva, ma rimane ampiamente insufficiente", puntualizza Cruchon. "Il Consiglio federale - aggiunge - aveva deciso, nell'ambito del suo programma di reinsediamento, di ammettere in Svizzera un contingente di 1'600 persone rifugiate particolarmente vulnerabili per il 2020/2021. Ad oggi però ne sono state ammesse solo 330. Inoltre, nel 2020 nel nostro paese sono state depositate solo 11'041 domande d'asilo, ovvero 3'228 in meno rispetto al 2019 (-22,6%). Si tratta della cifra più bassa registrata dal 2007", osserva Cruchon.

Considerate queste cifre e la volontà ripetuta oggi dalle principali città, comuni e parrocchie Svizzera a partecipare all'accoglienza di rifugiati provenienti dalla Grecia, Amnesty International chiede al governo di sostenere un'evacuazione completa del campo di Moria a livello europeo e di accettare un grande contingente di rifugiati dalle isole greche. Inoltre, secondo l'organizzazione, la consigliera federale Karin Keller-Sutter deve prendere posizione sull'offerta delle città e dei comuni.

"Non opportuno"

La Sem mantiene la sua posizione. Se le città vogliono accogliere più rifugiati dalle zone di crisi, questo è "un segno positivo e benvenuto", ha indicato a Keystone-Ats. Ma far venire migranti da un paese dell'Unione europea (Ue) in Svizzera nell'ambito di un'operazione ad hoc "non è opportuno".

Solo la Confederazione decide sull'ammissione dei migranti, in accordo con i Cantoni. La priorità del governo resta "chiaramente l'aiuto sul posto" e il Parlamento sostiene questo approccio, così come i Cantoni, che lo hanno confermato la settimana scorsa in uno scambio con il Consiglio federale.

La SEM ha d'altra parte sostenuto che la politica d'asilo svizzera ha quale obiettivo di proteggere le persone la cui vita è minacciata, ciò che non è il caso in un paese dell'Ue come la Grecia. Tuttavia, più di 6'000 persone sono state oggetto di procedure d'asilo negli ultimi sette anni, anche se sono state registrate per la prima volta in Grecia. Così, la Svizzera è uno dei pochi paesi europei a mantenere i suoi impegni di accettare richiedenti l'asilo provenienti dalla Grecia, secondo la SEM.

Quest'ultima sottolinea inoltre che la situazione a Lesbo e in altre isole del mar Egeo è "considerevolmente migliorata" negli ultimi mesi. Il numero di migranti è sceso da 40'000 all'inizio del 2020 a 15'000 oggi, i campi non sono più sovraffollati e sono più sicuri. E anche le condizioni igieniche e di cura delle persone sono migliorate, puntualizza la SEM.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
accoglienza amnesty international appello città consiglio federale ong rifugiati
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved