laRegione
esclusi-da-gioco-d-azzardo-procedura-reintegro-armonizzata
(Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
12.01.2021 - 18:270

Esclusi da gioco d'azzardo, procedura reintegro armonizzata

Finora i colloqui per la revoca dell'esclusione dai giochi d'azzardo di persone dipendenti erano condotti in modo completamente diverso in ogni cantone

Le persone che in seguito alla loro dipendenza dai giochi d'azzardo sono state escluse da casinò o da siti online potranno di nuovo accedervi secondo una procedura unificata in tutta la Svizzera. La Federazione dei professionisti delle dipendenze ha pubblicato oggi le nuove linee guida per la valutazione delle persone interessate.

Finora i colloqui per la revoca dell'esclusione dai giochi d'azzardo erano condotti in modo completamente diverso in ogni cantone. Ora le nuove direttive intendono mettere fine a queste situazioni armonizzando la collaborazione dei servizi cantonali coinvolti e le case da gioco.

In alcuni casi poteva succedere che uno specialista delle dipendenze dovesse decidere in un quarto d'ora se una persona a lui completamente sconosciuta avesse o meno un problema di dipendenza da gioco. E a volte si tratta di valutare situazioni complesse, sottolinea un comunicato della federazione che comprende Ticino Addiction, il Gruppo romando di studi di dipendenze (GREA) e l'associazione svizzero-tedesca Sucht.

Adesso sono precisate le condizioni quadro per le discussioni tra i servizi specializzati e chi ne fa richiesta. Ad esempio, le linee guida stabiliscono che in futuro lo specialista delle dipendenze riceva prima del colloquio una panoramica dettagliata della situazione finanziaria del richiedente, nonché informazioni sulla sua esclusione dai casinò e sul suo comportamento nel gioco d'azzardo. I criteri sono fra l'altro definiti a livello internazionale dall'Organizzazione mondiale della sanità (OMS).

In tal modo può essere rafforzata la protezione delle persone che ancora soffrono di problemi di dipendenza dal gioco d'azzardo e di difficoltà finanziarie; persone che non dovrebbero poter accedere di nuovo ai casinò, anche online. I colloqui renderanno inoltre più facile per loro il ricorso ai centri di assistenza e di cura.

In base alle statistiche della Commissione federale delle case da gioco (CFCG), nel 2019 61'452 persone hanno ricevuto un provvedimento di esclusione dai casinò e dai giochi online, 4278 in più dell'anno precedente. Un incremento del 7,5%, più cospicuo degli anni precedenti e dovuto in parte ai nuovi siti di gioco online.

Secondo gli organi di prevenzione della dipendenza da gioco d'azzardo i nuovi standard pubblicati oggi sono tanto più importanti perché con la pandemia di Covid-19, il numero di esclusioni di persone dipendenti sta aumentando rapidamente.

© Regiopress, All rights reserved