acqua-e-sostanze-nutritive-occorre-stare-al-passo-coi-tempi
C'è acqua e acqua (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
27 min

Gli svizzeri tornano a viaggiare all’estero, anche più di prima

Il dato emerge dalla rilevazione delle spese senza contanti fatte al di fuori della Confederazione. Il flusso è maggiore anche del periodo pre-pandemia
Svizzera
1 ora

La pandemia ha acuito le diseguaglianze di genere

Le misure per contrastare il Covid-19, adottate in un contesto di squilibri già esistenti, hanno amplificato il problema. Lo indica uno studio
Svizzera
1 ora

Tocca la linea elettrica con la canna: pescatore folgorato

Tragica fatalità per un 55enne impegnato con amo e lenza in compagnia del figlio sul torrente della Val Pednal
Svizzera
4 ore

Ai nastri di partenza la stagione delle fragole in Svizzera

Nelle prossime tre settimane ne saranno raccolte in Svizzera oltre 1’000 tonnellate, sufficienti per approvvigionare completamente il mercato
Svizzera
5 ore

Autorizzato l’abbattimento di una lince nell’Oberland bernese

Il felino, identificato dalle trappole fotografiche e dal tipo di ferite, in 12 mesi ha ucciso 15 animali da reddito nonostante le misure di protezione
Svizzera
16 ore

Forum economico, verso un accordo sul gas tra Berna e Berlino

Wef di Davos: Svizzera e Germania vogliono aiutarsi a vicenda in caso di crisi energetiche come quella scaturita dalla guerra in Ucraina
Svizzera
22 ore

Winterthur, 18enne gravemente ferito in un’esplosione in casa

La deflagrazione potrebbe essere stata causata da una miscela pirotecnica autoprodotta
Svizzera
23 ore

Attivisti per il clima arrivati a Davos, ma scarsa affluenza

I presenti hanno manifestato contro il World economic forum e chiesto che la natura e le persone siano di nuovo al centro dell’economia
Svizzera
1 gior

Wef 2022 all’insegna dell’Ucraina, presenti Scholz e Stoltenberg

Complessivamente saranno oltre 50 i capi di Stato e di governo che parteciperanno al World economic forum di Davos
Svizzera
1 gior

Ginevra, rissa in un bar degenera e partono degli spari

Stando alla Tribune de Genève i protagonisti della colluttazione di ieri notte sono membri di due bande rivali di motociclisti
17.02.2020 - 11:33

Acqua e sostanze nutritive: occorre stare al passo coi tempi

Uno studio di Agroscope ha ipotizzato i possibili scenari in funzione del clima, elaborando possibili strategie per ottimizzare la qualità idrica

L’agricoltura dovrà adattarsi alle estati secche e agli inverni umidi. Gli esperti di Agroscope hanno ipotizzato i possibili scenari, per il clima attuale e quello di un futuro più o meno remoto. L’obiettivo? Sviluppare strategie di adattamento.

Lo studio

Gli esperti di Agroscope si sono serviti dei dati del bacino idrografico del Broye, nella Svizzera occidentale, per simulare gli scenari. Si sono concentrati soprattutto sulle aree il cui contributo è determinante per mantenere un paesaggio agricolo multifunzionale. Il bilancio idrico e quello dei nutrienti sono risultati particolarmente sensibili.

Secondo gli scenari di Agroscope, il regime delle acque si riduce fino al 77% in estate. Sarebbe dunque disponibile meno acqua per l’irrigazione. Tuttavia, meno precipitazioni estive significa anche minor dilavamento di nitrati, che secondo gli scenari arriverebbe fino al 25 per cento.

Possibile aumento delle concentrazioni di nitrati

Nonostante il minor dilavamento di nitrati, secondo gli scenari le concentrazioni di nitrati nei corsi d’acqua aumentano fino al 14 per cento. Il motivo sarebbe riconducibile alle estati future, in cui i corsi d’acqua saranno sempre più prosciugati, col rischio che la concentrazione di nitrati nell’acqua superi i valori attuali.

Sempre secondo gli scenari, in inverno il regime delle acque cresce fino al 65%; le maggiori precipitazioni invernali aumentano il dilavamento di nitrati fino al 44%, con un conseguente incremento fino all’11% della concentrazione di nitrati. Anche se in inverno i corsi d’acqua hanno un regime maggiore, non si prevede una diluizione sufficiente.

Acque e sostanze nutritive: lo stress potrebbe ridurre le rese

In futuro potrebbe accadere più spesso che la produzione vegetale arrivi al limite a causa della penuria d’acqua. Se l’acqua non fosse limitante, il fabbisogno di sostanze nutritive potrebbe aumentare a causa del prolungamento del periodo vegetativo e dunque anche la produttività potrebbe aumentare. Di conseguenza, sulla base degli scenari è ipotizzabile che in futuro gli agricoltori punteranno maggiormente sull’irrigazione e sul maggiore impiego di concimi. Da un lato, ciò contribuirebbe a mantenere la produttività agricola e, attraverso una migliore copertura del suolo, anche a ridurre l’erosione del suolo. Dall’altro, ciò rischia di aggravare ulteriormente i problemi esistenti in termini di qualità e disponibilità dell’acqua.

Le strategie di adattamento dell’agricoltura dovrebbero quindi puntare a un impiego più efficiente dell’acqua e delle sostanze nutritive. Un obiettivo eventualmente raggiungibile come segue: prediligere colture e varietà più tolleranti alla siccità nonché cicli di crescita adattati, orientare lo sfruttamento del suolo verso una maggiore capacità di ritenzione idrica del suolo e utilizzare tecniche d’irrigazione più efficienti.

In che modo sono stati estrapolati i risultati dai dati

Gli esperti di Agroscope si sono serviti del modello Swat per calcolare gli effetti su regolazione delle acque, disponibilità idrica, produzione alimentare ed erosione per il bacino idrografico del Broye nella Svizzera occidentale. Partendo dagli Scenari climatici per la Svizzera CH2018 hanno ricavato tre modelli trentennali: clima attuale (1986–2015), futuro immediato (2028–2057) e futuro remoto (2070–2099).

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved