Ti-Press
Svizzera
05.07.2019 - 09:260

Diarrea e vomito in caserma: 35 militi tornano nella truppa

Rientra l'emergenza alla scuola reclute di Jassbach. Ma l'inchiesta sulla probabile intossicazione alimentare prosegue

Sono 50 i militari ammalatisi in per una probabile intossicazione alimentare ieri nella scuola reclute di Jassbach, nel canton Berna, ma 35 sono già tornati nella truppa o sono andati in congedo e i restanti 15 potranno verosimilmente essere dimessi da ospedali e infermerie nel corso della mattinata.

"La situazione si è distesa", riferisce stamane il Dipartimento federale della difesa (DDPS) in una nota. La causa della malattia - i soldati sono stati colpiti da diarrea e vomito - è tuttora oggetto d'inchiesta e la quarantena disposta dal Cantone di Berna a titolo precauzionale per la caserma è stata revocata durante la notte, aggiunge il DDPS.

Lo stato di salute dei militari, ricoverati sia in ospedali civili sia in infermerie dell'esercito è migliorata già nel corso della serata di ieri, prosegue il comunicato. Gli ammalati - reclute ma anche ufficiali - rimangono però sotto osservazione medica e sono sostenuti dal servizio psicopedagogico dell'esercito.

L'ispettorato per l'igiene alimentare e la giustizia militare hanno avviato un'inchiesta.

1 sett fa Quattro soldati in condizioni critiche: è intossicazione alimentare
Potrebbe interessarti anche
Tags
inchiesta
vomito
diarrea
caserma
reclute
truppa
© Regiopress, All rights reserved