05.10.2022 - 18:32
Aggiornamento: 18:58

Europa, lo Zurigo cerca punti per il morale

Il Basilea vuole invece ipotecare il passaggio del turno

europa-lo-zurigo-cerca-punti-per-il-morale

Campione nazionale in carica, ma fanalino di coda nel campionato in corso ed eliminato dalla Coppa Svizzera, lo Zurigo cerca domani in casa contro il Psv Eindhoven (ore 18.45) i primi punti in Europa League. «Vogliamo ritrovare presto il nostro gioco», dice il tecnico ad interim Genesio Colatrella, chiamato a sostituire Franco Foda e reduce dal pareggio nel derby della Limmat, nona partita di Super League senza vittorie. «Breitenreiter l’anno scorso aveva trovato il modo ideale di far giocare un gruppo di calciatori che, per la maggior parte, fanno ancora parte di questa squadra». Pare chiaro il riferimento al fallimentare lavoro svolto a inizio stagione da Foda, la cui partenza non è certo dispiaciuta, come conferma Antonio Marchesano: «Un cambio provoca sempre una certa euforia». Sulla stessa onda l’ex nazionale Blerim Dzamaili: «Ora dobbiamo lavorare come facevamo lo scorso anno».

Obiettivo dei tigurini è disputare domani sera un match positivo affinché il nuovo tecnico, che il presidente Canepa intende ingaggiare al più tardi dopo la gara di ritorno con gli olandesi del 13 ottobre, possa trovare un’atmosfera più serena. Nemmeno il Psv se la passa troppo bene: l’assenza per infortunio del capitano Luuk de Jong lo priva infatti della principale bocca da fuoco, e in campionato viene da due sconfitte consecutive, di cui l’ultima contro il Canbuur (3-0), squadra da molti indicata come destinata alla relegazione.

I renani

Anche il Basilea di Alex Frei, sulla carta, affronterà domani in casa (ore 21) un avversario abbordabile: parliamo dello Slovan Bratislava che in Europa – in questo caso la Conference League – non ha ancora vinto. In riva al Reno il morale è alto, date le otto vittorie negli ultimi nove incontri. I rossoblù, a punteggio pieno dopo le gare contro l’Erevan e lo Zalgiris, cercano punti fondamentali per il passaggio del turno. Lo Slovan Bratislava, squadra più titolata della Slovacchia, nel suo campionato comanda la classifica imbattuto dopo dieci giornate. In Europa, invece, dopo uno 0-0 contro i lituani, si è arreso 2-0 agli armeni.

In campo domani anche il Vaduz, in trasferta alle 18.45, contro gli ucraini del Dnipro. Dopo lo 0-0 contro l’Apollon Limassol e l’1-4 subito dall’Alkmaar, gli uomini di Mangiarratti sono ormai quasi obbligati a vincere, se vogliono sperare di finire fra le prime due del girone.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved