svizzera-0-spagna-1-le-pagelle-della-sconfitta
Keystone
Un altro passaggio a vuoto
CALCIO
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
Tennis
57 min

Wawrinka contro Murray come prima portata a Cincinnati

Sfida dal sapore nostalgico all’Atp 1000 a stelle e strisce, tra il vodese (Atp 3222) e lo scozzese, numero 48 delle gerarchie
Nuoto
6 ore

Noè Ponti davanti a tutti nelle qualificazioni

Il locarnese vola in semifinale dei 100 m delfino con il miglior tempo e nuovo primato nazionale: 51"56
il ritratto
12 ore

Serena Williams, il tennis corpo a corpo

Lascia dopo 23 Slam. Il suo fisico massiccio ed esplosivo è sempre stato al centro dell’attenzione, mostrando il razzismo di chi la criticava
Altri sport
17 ore

Mondiali di salto ostacoli, Svizzera ottava

Prestazione deludente della compagine elvetica a Herning, che manca pure un ticket per i Giochi olimpici di Parigi
calcio
19 ore

Bellinzona in letargo, l’Aarau ne approfitta

Brutta prestazione e seconda sconfitta stagionale per i granata, mai realmente in partita contro gli argoviesi: uno 0-4 che non fa una grinza.
hockey
19 ore

Kurashev prolunga con Chicago

Il 22enne centro svizzero ha firmato un rinnovo annuale con i Blackhawks
hockey
19 ore

L’Ambrì ne fa sei ai Rockets

L’amichevole di Biasca finisce sull’1-6, in gol i nuovi acquisti Hofer, Zündel, Shore e Chlapik e per i biaschesi di Bennett
calcio
20 ore

Lionel Messi escluso dai candidati per il pallone d’oro

L’argentino fuori dai 30 papabili per la prima volta dal 2005
triathlon
21 ore

Julie Derron sesta nel triathlon

L’elvetica non ripete il successo dello scorso anno e manca di soli 48” una medaglia. Titolo alla britannica Stanford
nuoto
22 ore

Roman Mityukov migliora il suo record nei 200 dorso

Il 22enne migliora il suo stesso primato e si qualifica per la finale con il primo tempo assoluto. Ugolkova ottava nei 100 stile libero
CALCIO
1 gior

Archiviata l’Europa, il Lugano riparte da Basilea

Dopo l’eliminazione in Israele dalla Conference League, i bianconeri pronti a raddrizzare una stagione iniziata con il piede sbagliato
10.06.2022 - 07:35
Aggiornamento: 14:44

Svizzera 0 - Spagna 1, le pagelle della sconfitta

Sufficienza per i soli Sommer, Widmer e Akanji. Tra i peggiori della serata di Ginevra Cömert, Shaqiri e Zuber

Un po’ meglio che contro il Portogallo, ma non basta. E così dalla sera di Ginevra, contro la Spagna arriva il terzo kappaò (in altrettante partite) per una Svizzera ancora ferma la palo di questa Nations League. Al termine di novanta minuti in cui solo in tre, nelle file della compagine di Murat Yakin, raggiungono la sufficienza.

Eccole le pagelle rossocrociate della serata...

  • Sommer: 4: tra i pochi a salvarsi in una serata ancora difficile. Sul gol di Sarabia non ha responsabilità. Sempre attento sia con i piedi, sia con le mani.
  • Widmer 4: nel primo tempo paga il fatto di non avere supporto da parte di Shaqiri ed è costretto a tirare il freno a mano di fronte a Jordi Alba. Quando può prova a spingere e lo fa con un certo successo.
  • Akanji 4: al fianco si trova Cömert e questo non lo tranquillizza. Comunque preciso nelle chiusure. Una sola indecisione a metà campo nella ripresa, alla quale rimedia in area di rigore.


Keystone
Preciso nelle chiusure

  • Cömert 3: non era facile ritrovarsi titolare contro la sarabanda offensiva spagnola. Il basilese va subito in affanno e ha sulla coscienza il gol iberico, con un’arrischiata uscita di zona. Poi, sempre in difficoltà.
  • Rodriguez 3.5: non commette errori particolari, ma la spinta sulla fascia non è quella dei giorni migliori.
  • Freuler 3.5: come tutta la squadra, nel secondo tempo trova tempi di gioco che nei primi 45’, in balia della ragnatela di passaggi spagnoli, non ha mai avuto. Ciò nonostante, manca di incisività.
  • Xhaka 3.5: primo tempo sulla falsariga delle ultime uscite: inconsistente. Nella ripresa sembra svegliarsi e prova a prendere in mano la squadra, con più personalità di quanta espressa in tutti i precedenti 225’. Ancora non è il Granit che conosciamo, ma lo squillo del secondo tempo lascia ben sperare.


Keystone
Ancora non è il Granit che conosciamo

  • Aebischer: 3.5: come Freuler, rimane in balia del centrocampo iberico. Rispetto all’atalantino, però, ribadisce di avere meno personalità e anche quando la squadra si sveglia, lui non si sblocca.
  • Shaqiri 3: se la cura Chicago Fire produce questi risultati, il campanello d’allarme non può che suonare forte e chiaro. Prestazione anonima, complice pure un secondo tempo che lo ha visto esiliato sulla fascia destra anche quando Yakin è passato al 4-2-3-1 (con Steffen da numero 10).


Keystone
Prestazione anonima

  • Embolo 3.5: la voglia c’è, i risultati molto meno. Alterna buone giocate a errori che ti fanno salire la bile. Non riesce mai a difendere palla per far salire la squadra. Meglio quando parte da lontano e può sprigionare la sua potenza.
  • Zuber 3: se è sceso in campo non lo si è visto.
  • Okafor 3.5: ha un’ occasione per presentarsi solo davanti a Unai Simon, ma si dimentica del pallone.
  • Steffen 3.5: Yakin lo inserisce da numero 10 e lui prova a fare un ruolo che non è suo.
  • Seferovic sv: non incide.
  • Frei sv: dentro al posto di Akanji.
  • Sow sv: entra all’ultimo minuto.
Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
calcio nations league svizzera-spagna
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved