Calcio
10.01.2019 - 14:020
Aggiornamento 17:09

L'Acb 'sfrattato' dal Comunale, il ritorno a Giubiasco

I lavori di rinnovamento dello stadio cittadino obbligheranno la società granata (e il torneo pasquale) a giocare le partite lontano dalla sua storica casa

Il Bellinzona dovrà giocare tutte le sette partite casalinghe del girone di ritorno di Promotion League (nella quale occupa il quarto posto) lontano dal Comunale a causa dei lavori di rinnovamento della pista di atletica, che toccheranno appunto anche il terreno da gioco per omologarlo alla Challenge League. Confermato ma “sfrattato” anche il tradizionale torneo pasquale giovanile, in programma dal 18 al 22 aprile e che come la prima squadra granata dovrebbe trovare ospitalità a Giubiasco. In tal senso l'Unione sportiva Giubiasco si è dimostrata molto flessibile.

«Ci dispiace un sacco dover disputare tutto il girone di ritorno lontano dalla nostra casa, il Comunale – ci ha confermato il presidente dell'Acb Paolo Righetti –. Però non c'erano grandi alternative visto che i lavori toccheranno anche il campo, in maniera da renderlo nuovamente omologato per la Challenge League. E questa in prospettiva futura è una buona cosa, visto che il nostro obiettivo è tornare nella lega cadetta e in questo modo avremmo già la struttura pronta».

La squadra allenata da Luigi Tirapelle, che si ritroverà per l'inizio della preparazione invernale lunedì, continuerà ad allenarsi al Comunale ma sul campo C, mentre per le partite casalinghe (la prima domenica 3 marzo contro il Münsingen) come detto si sposterà di qualche chilometro, sul campo della società di Terza Lega. «Con la città, proprietaria dell'infrastruttura, abbiamo individuato rapidamente questa soluzione e in questo senso ringrazio anche l'Us Giubiasco per la disponibilità. Siamo comunque felici di rimanere sul territorio di Bellinzona e bisogna sottolineare come l'impianto di Giubiasco sia quello che si avvicina di più a una struttura di Prima Lega Promotion per quel che riguarda le recinzioni, i parcheggi e la tribuna. Fattore quest'ultimo non indifferente visto che noi abbiamo 400 abbonati che hanno già pagato per un posto in tribuna ed era importante continuare a garantirlo».

Quanto al torneo pasquale dato negli scorsi mesi a rischio proprio per questa problematica, Righetti assicura che «si svolgerà, anche perché ci sono già i contratti firmati con le squadre partecipanti. Settimana prossima ci sarà un sopralluogo sempre a Giubiasco, che probabilmente fungerà da sede principale per il Torneo».

I lavori preparativi del cantiere sono iniziati lunedì 7 e la conclusione dell'intervento infrastrutturale è prevista verso la fine di luglio. Oltre alla pista di atletica e al campo verde, verranno toccati gli spalti est e sarà rifatto il campo B in erba sintetica. Il tutto per un intervento di 4,5 milioni.

Tags
giubiasco
comunale
campo
torneo
lavori
ritorno
partite
league
acb
torneo pasquale
© Regiopress, All rights reserved