oltre-quattrocento-metri-di-scuse-per-krishnaprasad
©Depositphotos
Caro fratello ti scrivo, così mi scuso un po’, ma solo un po’
01.07.2022 - 18:17
Aggiornamento: 18:38

Oltre quattrocento metri di scuse per Krishnaprasad

Lettera di scuse lunga 14 rotoli di carta da registratore scritto da un’ingegnera indiana per il fratello

Si chiama Krishnapriya l’autrice di questa singolare lettera di scuse al fratello Krishnaprasad, che si sarebbe offeso perché il 24 maggio, giorno in cui in India si festeggiano i fratelli, lei non si è ricordata di lui. Dopo essere stata bloccata su WhatsApp dal fratello, Krishnapriya ha deciso di scrivergli tutti i motivi per cui lo ama e quanto gli vuole bene. "Avevo scelto dei fogli A4, ma mi sono accorta che me ne sarebbero serviti troppi. Allora ho acquistato 14 rotoli di carta da registratore di cassa e mi sono messa a scrivere: ho incominciato raccontando la mia gioia quando lui è nato, e gli ho ricordato ogni nostro minuto di vita. Mi sono fermata solo 12 ore, 434 metri e 5,27 chili di carta dopo".

"La differenza di età tra noi ha creato un rapporto simile a quello tra un genitore e un figlio, ma il nostro legame è fortissimo e vitale per entrambi", ha aggiunto. "Ho impacchettato i rotoli e li ho spediti per posta a Delhi, dove Krishnaprasad vive".

"Quando ho visto il pacco, credevo fosse un regalo di compleanno: la lettura mi ha strappato il cuore", ha dichiarato il fratello. Su iniziativa di entrambi i fratelli, la lettera è stata candidata al Guinness dei Primati.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
fratellanza india krishnaprasad
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved