gaza-nella-notte-160-razzi-e-30-attacchi-aerei
Keystone
Lancio di un missile vicino alla città di Ashdod, nel sud di Israele.
ULTIME NOTIZIE Estero
Estero
1 ora

Due copie Bronzi di Riace ‘immerse’ nel mare in Versilia

La particolare esposizione per celebrare il cinquantesimo anniversario della scoperta delle due celebri sculture
Estero
1 ora

Armadi e bauli, Pompei svela la casa del ‘ceto medio’ romano

In una casa che si riteneva abitata da persone ricche gli scavi rivelano ambienti che raccontano la vita di persone ai margini delle classi benestanti
Estero
2 ore

Amnesty: il rapporto su Kiev non giustifica le violenze russe

L’organizzazione si dice ‘profondamente rammaricata’ per l’indignazione ucraina sul rapporto sui pericoli per i civili, ma ne sostiene i risultati
Confine
3 ore

Como: clochard stuprata in centro, fermata una persona

Una donna di 56 anni, senza fissa dimora, è stata picchiata con estrema violenza, presa a bottigliate e stuprata questa notte in piazza Vittoria
Confine
3 ore

Porlezza, salvata turista in pedalò in balìa del temporale

Il Bacino lacuale Ceresio Piano e Ghirla: serve un servizio di pattugliamento da parte delle unità nautiche per rafforzare la sicurezza
Galapagos
9 ore

Sull’isola di Santiago riecco le iguane terrestri

L’ultima popolazione sana di questi animali rosa era stata censita addirittura nel 1835 da Charles Darwin
Estero
9 ore

Gaza, Israele uccide due capi della Jihad. 29 morti fra i civili

Si tratta dei due comandanti militari Tayassir al-Jabari e Khaled Mansour. Oltre 250 i feriti. La Jihad ha lanciato 580 razzi verso Israele
Estero
11 ore

Rifiuti alimentari umani: ‘Una minaccia per gli orsi polari’

Con la riduzione dei ghiacciai questi animali cercano cibo sempre più vicino alle zone abitate
Estero
1 gior

Esercito Usa lavora a un reggiseno tattico per donne soldato

Se approvato, sarà il primo mai offerto e diventerà così parte integrante dell’uniforme.
06.08.2022 - 12:44
Ats, a cura di Red.Web

Gaza: nella notte 160 razzi e 30 attacchi aerei

Dopo giorni di grande tensione è iniziato ieri il confronto armato tra Israele e la Jihad islamica

Prosegue con grande intensità il confronto armato fra Israele e la Jihad islamica a Gaza iniziato ieri, dopo giorni di elevata tensione, con la uccisione di un responsabile militare della fazione islamica.

Secondo il portavoce militare israeliano Ran Cochav è prevedibile che la operazione ‘Breaking Dawn’ proseguirà per almeno una settimana ancora.

Da Gaza, ha riferito la radio militare, sono stati lanciati verso Israele finora oltre 160 razzi. Di essi, 30 sono caduti all’interno della Striscia, mentre 130 hanno varcato il confine: sessanta sono stati intercettati dal sistema di difesa Iron Dome ("che ha registrato una percentuale di successo del 95%") e altri 30 sono finiti in mare. I rimanenti sono caduti in zone aperte.

Nelle stesse ore Israele ha condotto 30 attacchi a Gaza, colpendo 40 obiettivi, "tutti della Jihad islamica", secondo la radio militare. Fonti mediche di Gaza riferiscono che finora si sono avuti 11 morti (fra cui una bambina di cinque anni e due civili) e oltre 80 feriti. Secondo la radio militare, finora Hamas non partecipa attivamente ai combattimenti.

Nel frattempo sirene di allarme risuonano senza tregua nel sud di Israele, nell’area vicina alla striscia di Gaza. La Jihad, secondo la radio militare, spara contro i villaggi israeliani vicini al confine non solo razzi ma anche colpi di mortaio. Una stalla è stata centrata ed una persone è stata ferita di striscio.

L’Algeria condanna la ‘brutale aggressione’ israeliana

L’Algeria ha condannato fermamente quella che ha descritto come "la brutale aggressione delle forze di occupazione israeliane contro la Striscia di Gaza". Il ministero degli Esteri algerino, in un comunicato pubblicato su Facebook, ha dichiarato di "esprimere la propria profonda preoccupazione per questa pericolosa escalation, che si aggiunge a una serie infinita di violazioni sistematiche contro i civili, in chiara e netta violazione di tutte le convenzioni e risoluzioni internazionali".

Il comunicato aggiunge che, "rinnovando la propria piena solidarietà al popolo palestinese, l’Algeria chiede alla comunità internazionale, in particolare al Consiglio di sicurezza dell’Onu, di intervenire urgentemente per porre fine a queste aggressioni criminali e imporre il rispetto dei diritti del popolo palestinese, il primo dei quali è il diritto inalienabile di fondare uno stato indipendente con Al-Quds Al-Sharif (Gerusalemme, ndr) come capitale".

La centrale elettrica ha cessato le attività

Nel frattempo la centrale elettrica di Gaza ha cessato le attività. Lo riferisce la agenzia di stampa palestinese Maan, secondo cui la causa immediata è la mancanza di diesel.

Ieri il ministro israeliano della difesa Benny Gantz aveva autorizzato l’ingresso a Gaza di sei camion di combustibile. Ma mentre si accingevano a passare per il valico di Kerem Shalom - che da quattro giorni era chiuso e che sarebbe stato aperto solo per loro - l’aviazione è passata all’azione uccidendo a Gaza City un capo militare della Jihad islamica. Il valico è stato subito chiuso e a quanto pare i camion sono rimasti sul versante israeliano.

Leggi anche:

Raid israeliani su Gaza: almeno 10 morti

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
gaza israele jihad islamica striscia di gaza
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved